Artists  
Gallery     

Kyoto Gallery

Info per aderire

Formmail Email

Luvit


Cerca nel sito

GuestBook

Contact


Lista eventi di oggi
PressRelease
   

         

Art News

 

Il Giornale dell'Arte

 

 

 

 

GuestBook 2008

2016  2015  2014  2013  2012  2011 2010  2009  2008  2007  2006  2005  2004

Dal 15/02/2007 tutti i testi saranno  inseriti
in ordine cronologico crescente. 

Si prega non inviare testi non attinenti al mondo dell'Arte

Per inserire il vostro testo o commento


*******************************************************************************
MICHELE MARRA 
CASTEL MORRONE 
mic.marra@libero.it
Invia
79.9.90.88

Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 6.0; Windows NT 5.1; SV1; .NET CLR 1.1.4322)
02/03/2008
18.47.44

A TUTTI I POETI- SCADENZA 21\3\2008 GIORNATA MONDIALE POESIA 

VI EDIZIONE DEL TERMOPILI D'ITALIA

GIURIA SPECIALE COMPOSTA DAGLI STUDENTI

L'ASSOCIAZIONE CULTURALE "TERMOPILI D'ITALIA"
Registrata al n° 6451 Agenzia delle Entrate Caserta 3\10\2005 codice fiscale 
numero 93059370614
Via Nicchio snc -81020 Castel Morrone (Caserta)- 0823390999

Organizza la VI ª edizione del Premio Nazionale di Poesia
"TERMOPILI D'ITALIA"

con il patrocinio:
Amministrazione Provinciale di Caserta

Comune di Caiazzo
Comune di San Martino Valle Caudina
Istituto Italiano di Cultura di Napoli via Bernardo Cavallino, 89; 80131 
Napoli
Ente Parco Nazionale del Vesuvio Piazza Municipio ,8 San Sebastiano al 
Vesuvio
Fondazione "Giovanni Pascoli" Località Caprona, 6 -CASTELVECCHIO PASCOLI 
(Lucca)
Casa Museo Laboratorio della Civiltà Rurale - Via A. Altieri -Castel 
Morrone
Poetilandia -Sito d'arte e di cultura on line (www.poetilandia.it)

Ordine di San Fortunato - Sub-Priorato del Piemonte- Via Monte Novegno, 20 - 
10137 Torino

A.I.D.O. REGIONALE CAMPANIA - Via Turati, 46 Caserta
Biblioteca Parrocchiale "Giustino De Jacobis" - Castel Morrone
Associazione Culturale "Nuovo Mondo" Roma-

Associazione "Leparoleperte" -Caivano

Associazione "Liber@mente " Via Tescione, 14 -Caserta tel 0823361562

Il premio vuole ricordare l'appellativo che Giuseppe Garibaldi diede dello 
scontro di Morrone del 1\10\1860, allorquando Pilade Bronzetti, "novello 
Leonida" difese la posizione assegnata "fino agli estremi" consentendo la 
vittoria dei garibaldini nella battaglia del Volturno.

Il premio si compone di DUE SEZIONI :

"PREMIO TERMOPILI D'ITALIA "

POESIA A TEMA LIBERO

PREMIO CARDINALE LUIGI LAVITRANO

POESIA A TEMA RELIGIOSO

Regolamento:

La partecipazione è consentita a tutti gli autori di ogni nazionalità, 
razza, religione e sesso, i quali hanno l'obbligo di inviare liriche in 
lingua italiana oppure dialetti d'Italia con relativa traduzione .

Possono partecipare al premio poesie sia edite che inedite senza alcuna 
limitazione.

Il giudizio della Giuria è insindacabile.

Il Presidente Onorario del premio è l'on.Alessandro De Franciscis, 
Presidente dell'Amministrazione Provinciale di Caserta

Ogni autore può inviare un numero di poesie a LIBERA scelta.
Di ogni poesia inviata al Premio ne sono richieste 5 (cinque) COPIE di cui 
una sola con la firma, indirizzo e dati personali dell'autore con 
indicazione della sezione .

E' richiesto un contributo di partecipazione alle spese di organizzazione di 
Euro 5 (Cinque) per ogni Poesia . Le liriche e l'importo dovrà essere 
inviato in contanti con gli elaborati oppure tramite vaglia postale 
indirizzato a:

PREMIO "TERMOPILI D'ITALIA"
Pres. FRANCESCA PRATA - VIA NICCHIO SNC 81020 CASTEL MORRONE (CE)

Le opere e le quote di partecipazione dovranno essere inviate 
improrogabilmente entro il 21 MARZO 2008- GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA 
(farà fede il timbro postale ).
I poeti diversamente abili, con invalidità riconosciuta superiore al 45% 
partecipano al concorso SENZA VERSARE ALCUNA QUOTA DI ISCRIZIONE,allegando 
alle poesie una copia del provvedimento che riconosce lo status .
I ragazzi che frequentano le Scuole Elementari e Medie partecipano senza 
versare alcuna quota di iscrizione, allegando il certificato di frequenza . 
Le Scuole possono inviare in unico plico le poesie degli alunni con relativo 
unico attestato .

Le Giurie del Premio Termopili d'Italia seguiranno il seguente schema di 
lavoro .

Una Giuria tecnica , composta dai critici letterari Ing. Dr. GIORGIO 
AGNISOLA; DR. VINCENZO BATTARRA, prof. ALDO CERVO, prof. MADDALENA VILLANO ; 
prof. GIUSEPPE PEPE ,Prof. LILIANA RIELLO ;dott. ROSSELLA TEMPESTA , 
poetessa , selezionerà un numero di poesie tra il 10 ed il 20 % del totale 
. Le liriche così scelte saranno consegnate alle Giurie per la selezione 
finale . Nel contempo alla lirica che riceverà maggiori voti sarà assegnato 
dalla Giuria Tecnica il Trofeo "LUIGI IZZO " ,per ricordare l'autore di 
Castel Morrone recentemente scomparso .

TERMOPILI D'ITALIA

La Giuria del Premio Termopili d'italia sarà composta da studenti che 
frequentano la Terza media, le Scuole medie Superiori e l'Università , in 
numero non inferiore a 10, i quali sceglieranno le dieci liriche da premiare 
.
PREMI IN PALIO -QUADRI OFFERTI DAI MAESTRI

GIOVANNI TARIELLO di Castel Morrone ; PIETRO BARBERA di Trapani ;

MARIO BASSI ; ANNA MARIA FAZIO ; LUIGI MOSCA (Milano) ;DONATO SILVETRE 
(Roma)

MASSIMO PACILIO (Napoli) :GIULIANO GIULIANI (Roma )

per un montepremi superiore ad euro 3.000,00

Il poeta che risulterà primo classificato al TERMOPILI D'ITALIA - avrà 
diritto al PERNOTTAMENTO E COLAZIONE GRATUITA PER DUE PERSONE C\O HOTEL 
CASERTA ANTICA - A CASERTAVECCHIA , se residente fuori Regione.
2° Classificato - QUADRO D'AUTORE targa
dal 3° al 10° Classificato - TARGA
Le targhe originali ed uniche rappresentano dal 1 al 10 classificato le 
contrade che compongono il Comune di Castel Morrone: SAN MAURO, TORONE, 
PIANELLI, BALZI, ANNUNZIATA, SANT'ANDREA, CASALE, GROTTOLE, LARGISI E 
GRADILLO.

PREMIO CARDINALE LUIGI LAVITRANO

PER LA POESIA RELIGIOSA

Per ricordare la figura del ,prelato che, nato ad Ischia, visse gli anni 
della giovinezza e dello studio a Castel Morrone, presso l'Istituto Figlie 
delle Carità, prima di diventare Vescovo di Benevento e Cardinale di 
Palermo.

Sarà un eminente teologo che sceglierà, tra le poesie a tema religioso, la 
poesia vincente .

"TERMOPILI D'ITALIA JUNIOR"

Tra tutte le poesie inviate dagli alunni delle scuole elementari e medie 
,saranno scelte le prime 6 classificate che riceveranno la TARGA TERMOPILI 
'DITALIA JUNIOR per incentivare i giovani autori a proseguire sulla 
strada della poesia e della cultura .

PREMIO "GIROLAMO DELLA VALLE "

Una Giuria popolare, presieduta dalla Prof. Donatella Solidone, , con non 
meno di 25 membri sceglierà tra le liriche pervenute al concorso UNA SOLA 
LIRICA, la quale sarà premiata con il trofeo: "GIROLAMO DELLA VALLE "
per ricordare l'opera ,il lavoro del Funzionario ministeriale, Sindaco di 
Castel Morrone .

PREMIO AD HONOREM "PILADE BRONZETTI"

L'Associazione Termopili d'Italia, assegna, ogni anno 3 premi ad honorem a 
personaggi che si sono distinti nel mondo della Cultura, Letteratura,Musica, 
Spettacolo, Arte, Medicina .

"TROFEO ARA MARTIS DEDICATO A MATTEO RENATO IMBRIANI"

Tra tutte le liriche che perverranno al Concorso, il Comune di SAN MARTINO 
VALLE CAUDINA, ne sceglierà UNA al quale sarà conferito il Trofeo ARA MARTIS 
.
La serata finale di premiazione dei poeti si terrà il giorno 5 Luglio 2008 
,alle ore 17,00 .

I Poeti premiati e segnalati verranno avvertiti telefonicamente o per 
lettera.

Ogni autore è responsabile di quanto contenuto nei propri elaborati. Le 
poesie non saranno in nessun caso restituite. Ai sensi dell'art. 10 della 
legge n° 675 del 1996, si informa che i dati personali saranno utilizzati 
unicamente ai fini del premio. Le opere pervenute non saranno restituite.

Il presidente dell'associazione

(Francesca Prata )

Castel Morrone 1\11\2007 Email :mic.marra@alice.it

HOTEL
CASERTA ANTICA

VIA TIGLIO CASERTAVECCHIA-81020 CASERTA
TEL./FAX 0823371158-0823371333 -P.IVA 0163095061

IN OCCASIONE DEL CONCORSO PREMIO TERMOPILI D'ITALIA PER I POETI CHE 
ALLOGGERANNO PRESSO LA STRUTTURA UNO SCONTO - 20% SULLE TARIFFE.

*******************************************************************************
PittorePittore
Pesaro
silvano.p1@alice.it
Invia
87.18.245.194

Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 7.0; Windows NT 5.1)
06/03/2008
09.18.00

Cari Pittori avete mai cercato di vendere e spedire un quadro Fuoti dall'Italia? 
Non avendo più un lavoro avevo l'idea di inserire i miei dipinti in un sito con la speranza 
di vendere qualcosa. Mi sono informato presso alcuni corrieri internazionali per sapere le 
modalità di spedizione in caso di vendita in Italia o all'estero. 

1°Nessuno di coloro che ho interpellato accetta opere d'arte da privati. 

2° Mi sono informato presso un commercialista per sapere come devo comportarmi in caso di 
vendita, se è una singola vendita non ci sono problemi, se le vendite sono 5-6 bisogna 
iscriversi alla partita IVA e all'INPS più la dichiarazioni dei REDDITI per un totale di 
circa 3.500.00 4.000.00 euro all'anno.

3° Inviare ai beni culturali 2 foto di ogni opera in vendita per il nulla osta ( per il 
nulla osta ci vuole circa 1 mese)non ho chiesto il costo.

4° Ho chiesto a delle compagnie assicurative se assicuravano il trasporto dei dipinti, Non 
essendo un pittore famoso non accettano assicurazioni.

Sono molto deluso
Qualcuno può dirmi cosa bisogna esattamente fare se finalmente si vende un quadro.


*******************************************************************************
pasquale balice
italy - casamassima - bari
balice.al@ibero.it
Invia
151.2.168.243

Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 7.0; Windows NT 5.1; .NET CLR 1.1.4322)
06/03/2008
17.40.50

*******************************************************************************
LeoNilde Carabba
Milano-Italy
leonildecarabba@hotmail.com
Invia
151.20.2.185

Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 7.0; Windows NT 6.0; SLCC1; .NET CLR 2.0.50727; Media Center 
PC 5.0; .NET CLR 3.0.04506)
10/03/2008
15.58.55

LO STUDIO DʼARS presenta:
“HERSCHELʼS DREAM: COSTELLAZIONI E CIELI STELLATI”
Dialogo interattivo fra le Arti: un work in progress verso lʼOpera Totale
Pittura, luci e musica: insieme, interagiscono vers o l'Opera Totale dove tutti gli elementi 
si fondono
armoniosamente formando intima parte della struttura totale. Le luci, che danzano seguendo 
la
musica, si proiettano sul quadro scoprendo alcuni degli infiniti quadri nascosti nel quadro, 
creando
un "video" in tempo reale. Non è più il "walk along the painting" del video "Danzando 
attorno all'UNO"
bensì l'inseguimento del sogno di Herschel: tanti Universi possibili che cambiano nella 
nostra
percezione a seconda delle luci che lo illuminano.
Installazione al soffitto:
LeoNilde Carabba
Musiche:
Marcela Pavia
Interventi di Luce:
Marco Brianza
Testo critico:
Alberto Veca
Inaugurazione martedì 15 aprile 2008 dalle ore 18:00 alle ore 23:00
in Via S. Agnese 12/8 Milano
(Buffet a cura di G.A.P. Services Milano)
(Sound Engineering C.L. AUDIO)
LʼEsposizione resterà aperta fino a lunedì 21 aprile 2008
Orario: tutti i gioni dalle 15:30 alle 22:00
LʼArtista LeoNilde Carabba sarà presente tutti i giorni dalle 17:00 alle 22:00
______________________________________________________________________
Cielo Stellato
(...) Il “cielo stellato” di LeoNilde Carabba sembra aver contratto le inquietudini 
dellʼuomo
contemporaneo, per la sua continua instabilità che si traduce in una mutevole bellezza
che si può intravedere o si può immaginare (...).
(...) Catturare lʼinvisibile, trovarne una regola ordinata da una modularità geometrica 
come
è accaduto negli anni settanta del secolo scorso, o giocare sulle tracce in movimento
di una spazialità illusoria a tre dimensioni: in questo gioco diventa determinante il ruolo
che la scelta dei pigmenti, dallʼopacità alla rifrangenza, mutabili alla luce come al 
buio, a
segnalare ulteriormente la possibile cangianza dellʼimmagine plastica.
Alberto Veca, gennaio 2008
(testo completo in allegato: alberto_veca.pdf)
______________________________________________________________________
LeoNilde Carabba: Via Damiano Chiesa 26, 20099 Sesto San Giovanni (MI) - Tel.: 333/
6121941 www.leonildecarabba.it - leonildecarabba@hotmail.com
(biografia ed immagini in allegato: leonilde_carabba.pdf)
Marcela Pavia: Via Pascoli 18, 20129 Milano - Tel.: 329/6489450 -
www.marcelapavia.com - info@marcelapavia.com
(biografia in allegato: marcela_pavia.pdf)
Marco Brianza: www.marcobrianza.it - marco@marcobrianza.it - Skype: marco.brianza -
Tel.: 347/4509634
(NOTA e biografia in allegato: marco_brianza.pdf)
_____________________________________________________________________
In contemporanea dalle 21:30: al Bar Magenta, Via Carducci 13
Installazione:
Universo/Universi
Proiezione:
Danzando attorno allʼUno
_____________________________________________________________________
“Ho sempre considerato lʼarte il principale mezzo che gli uomini hanno per comunicare
tra di loro, sentendosi nella storia e in armonia con la natura.
E in questa comunicazione risiede la felicità.”
Pierre Restany 31 marzo 2003
www.dars.it dars@email.it Tel.: 02/860290 - 02/86450302
Studio DʼARS/MILANO - DʼArs-IEP International Projects/New York
Mostra nr. 538
*******************************************************************************
Roberto Latino
Palermo
studio71pa@tin,it
Invia
79.22.175.6

Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 7.0; Windows NT 5.1; .NET CLR 1.1.4322; .NET CLR 2.0.50727)
16/03/2008
17.44.21

Sarà inaugurata sabato 29 Marzo 2008 alle ore 18.00, presso la Galleria d’arte Studio 71 di 
Palermo Via Vincenzo Fuxa n. 9, la mostra personale di:

GIUSTO SUCATO
dal titolo
“Le Muse di Tusa – omaggio a Pablo Picasso”

Un Sucato inedito, in quanto presenta una serie di disegni realizzati durante una sua lunga 
degenza ospedaliera. Sono lavori di straordinaria delicatezza, sono le sue muse del suo 
immaginario, quelle che ti accompagnano per tutta la tua vita artistica quelle che hai 
sempre ricercato. Scrive Francesco Scorsone nella sua prefazione in catalogo: “Questa 
mostra, promossa in occasione della festa della donna e che, in modo non convenzionale, 
viene allestita alla fine del mese di marzo, vuole essere un omaggio a quelle donne che - 
pur non somigliando alle Muse di Giusto - hanno della musa la capacità ispiratrice tipica di 
tutte le donne. 
In una società che si evolve velocemente esse hanno accettato, per affermare il principio 
della parità, di farsi carico, oltre che del compito al quale la natura nella generalità dei 
casi le ha destinate in quanto prosecutrici della specie, anche di altri e importanti ruoli. 
Oggi per loro essere leader dall’industria al commercio, dalle arti ai mestieri più 
impensabili fino a qualche anno fa, è una realtà (cosa, prima, pressoché impossibile per 
l’ostracismo più becero di alcune categorie maschiliste). La loro discesa in politica le 
consolida, come ormai è palese, in ruoli importanti nella società italiana e internazionale. 
Sono diventate raffinate e attente politiche tanto da raggiungere vertici inimmaginabili 
alla fine del secondo conflitto mondiale. 
La loro presenza, come è giusto sia in ogni aspetto della vita quotidiana - dal mondo del 
lavoro e della politica alle faccende domestiche - ne fa il centro di gravità permanente, il 
perno su cui ruota in moto perpetuo l’asse della nostra esistenza di uomini.” 
La mostra resterà aperta fino al 19 Aprile 2008 con il seguente orario: dalle 17.00 alle 
20.00 festivi inclusi. Catalogo in galleria. 

Palermo,16 marzo 2008 
Studio 71 Palermo
l’addetto stampa e p.r.
Mariella Calvaruso 
info.338 9978521- 333 2737182 

*******************************************************************************
Fiorangelo 
Prestipino
fiorangelo.prestipino@gmail.com
Invia
87.17.107.149

Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 7.0; Windows NT 5.1; .NET CLR 1.1.4322; .NET CLR 2.0.50727; 
InfoPath.2; UGEST 1.4.9.0; UGA6PT 2.2.362.4; UGDCIT 1.1.39.0)
01/04/2008
16.02.08

Ho creato questo email nuovo "fiorangelo.prestipino@gmail.com" se si può agiungere insieme 
a quello che già esiste.Saluti, grazie.
*******************************************************************************
orfeo carpinelli pittore

orfeo.carpinelli@fastwebnet.it
Invia
89.97.35.64

Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 7.0; Windows NT 5.1; .NET CLR 1.1.4322; .NET CLR 2.0.50727; 
.NET CLR 3.0.04506.30; .NET CLR 3.0.04506.648)
01/04/2008
17.28.19

Desidero prendere con Voi contatto,per far inserire le mie opere sul Vostro sito se sarà 
possibile,Saluti Orfeo Carpinelli.
*******************************************************************************
orfeo carpinelli pittore

orfeo.carpinelli@fastwebnet.it
Invia
89.97.35.64

Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 7.0; Windows NT 5.1; .NET CLR 1.1.4322; .NET CLR 2.0.50727; 
.NET CLR 3.0.04506.30; .NET CLR 3.0.04506.648)
01/04/2008
17.44.48

Desidero prendere con Voi contatto,per far inserire le mie opere sul Vostro sito se sarà 
possibile,Saluti Orfeo Carpinelli.
*******************************************************************************
orfeo carpinelli pittore

orfeo.carpinelli@fastwebnet.it
Invia
89.97.35.64

Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 7.0; Windows NT 5.1; .NET CLR 1.1.4322; .NET CLR 2.0.50727; 
.NET CLR 3.0.04506.30; .NET CLR 3.0.04506.648)
01/04/2008
17.45.00

Desidero prendere con Voi contatto,per far inserire le mie opere sul Vostro sito se sarà 
possibile,Saluti Orfeo Carpinelli.
*******************************************************************************
orfeo carpinelli pittore

orfeo.carpinelli@fastwebnet.it
Invia
89.97.35.64

Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 7.0; Windows NT 5.1; .NET CLR 1.1.4322; .NET CLR 2.0.50727; 
.NET CLR 3.0.04506.30; .NET CLR 3.0.04506.648)
01/04/2008
17.45.11

Desidero prendere con Voi contatto,per far inserire le mie opere sul Vostro sito se sarà 
possibile,Saluti Orfeo Carpinelli.
*******************************************************************************
FRANCESCA

alberto-francesca@libero.it
Invia
217.202.59.153

Mozilla/5.0 (Macintosh; U; PPC Mac OS X; it-it) AppleWebKit/523.10.3 (KHTML, like Gecko) 
Version/3.0.4 Safari/523.10
02/04/2008
16.13.52

Cerco una critica d'arte sulla ceramica e designer dagli anni 1980 ad oggi.aspetto vostre 
risposte
*******************************************************************************
razvan
romania
razvanpircalabescu@yahoo.com
Invia
92.83.118.232

Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 6.0; Windows 98)
03/04/2008
13.33.18

hello,
my name is razvan pircalabescu i'm sculptor from romania.i want to thank you for hosting me 
in your site but, i wish to retreating my photos(pieces of sculpture),because they are 
allready in private colection .pleas don't ignor this fact .
thank you again and i wish you a lot of succes in your professional activity .
best regards, razvan pircalabescu.

************************************************************************

NOTIZIA STAMPA (con preghiera di pubblicazione)
 
".....mi avete rotto i colori...."
...un viaggio omaggio nel misterioso cosmo...
             dell'Artista
          CINZIA LO RUSSO
         mostra di pittura virtuale a grandi proiezioni
                           www.cinzialorusso.eu
inaugurazione 20 settembre 2008 dalle ore21,30
sarà presente l'Artista
 
spazio polivalente TAMBURELLO
Via dei Fossi Macinate 11 a Firenze
(zona Ponte alla Vittoria-inizio Parco delle Cascine)

************************************************************************

TRASFORMAZIONI

ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA - BRATISLAVA (SLOVACCHIA)

Daniele Camaioni, Alessandro Grimaldi e Massimiliano Orlandoni
percorrono un viaggio nel tempo, tra passato e futuro, tra staticita' ed inquietudine.

Mostra a cura di: Andrea Valentini, Alessandro Zechini, Hawa Said Salah

Inaugurazione: Giovedi' 18 settembre 2008 - ore 17
Periodo mostra: 19 settembre - 31 ottobre 2008
Orario: 13,30 - 18,00 dal lunedi' al sabato
Ingresso Gratuito

Organizzazione: Villa Picena Arte Contemporanea
Info: www.artevillapicena.com
Ufficio Stampa: Flavia Narducci (ufficiostampa@artevillapicena.com)

Patrocini:
Istituto Italiano Cultura a Bratislava, Comune di Ascoli Piceno, Provincia di Ascoli Piceno

************************************************************************

PROCESSING

INSTITUTE OF ITALIAN CULTURE - BRATISLAVA (SLOVAKIA)

Daniele Camaioni, Alessandro Grimaldi and Massimiliano Orlandoni
travel a journey through time, between past and future, between static and concern.

Exhibition curated by: Andrea Valentini, Alessandro Zechini, Hawa Said Salah

Opening: Thursday, September 18th, 2008 - 5 p.m.
Exposition: from September 19th to October 31st, 2008
Timetable: 1,30 - 6,00 p.m. from Monday to Saturday
Free Entrance

Organization: Villa Picena Contemporary Art
Info: www.artevillapicena.com
Press Office: Flavia Narducci (ufficiostampa@artevillapicena.com)

Patronage:
Italian Cultural Institute in Bratislava, City of Ascoli Piceno, Province of Ascoli Piceno

************************************************************************

SiciliaInformazioni
Prima Pagina
Cronaca
Politica
Esteri
Economia & Finanza
Istruzione
Salute
Ambiente
Filatelia & Collezionismo
Sport
Scienze & Tecnologia
Cultura & Arte
Moda
Spettacoli
Wine & Food
Societࠥ Costume
Media
Games Zone
 
S'è acceso l'acceleratore. La fine del mondo per ora è rinviata, ma l'esperimento non è che agli inizi. Possiamo dormire sogni tranquilli?
E' cominciata l'avventura più ambiziosa della fisica moderna, diretta a esplorare i segreti della materia subito dopo il Big Bang che ha dato origine all'universo. Oggi è stato acceso l'acceleratore di particelle più grande e potente mai costruito, il Large Hadron Collider (Lhc) del Cern di Ginevra, costato tre miliardi di euro. D'ora in poi sarà un crescendo di... segue ?
Lo studio del Big Bang, ricerca del nulla?
L'ultima paura dell'umanità
11/09, sette anni fa la tragedia delle Twin Towers ma dove è finito Bin Laden?
Obama e McCain per un giorno depongono le armi: "Non siamo democratici o repubblicani, ma americani"
I dottori gli dicono che sta per morire e spende tutto quello che ha. Ma scopre che era un errore medico...
Il parlamentino siciliano, ultimi giorni di un grande sogno. L’Assemblea scava trincee di omertà per difendere i suoi privilegi
Testo integrale del Regolamento per l'accesso agli atti e ai documenti dell'Ars
Bugie, bugie, bugie: troppe, tutte in una volta e da ovunque. Non si salva proprio nessuno?
Il PD siciliano ha un governo ombra, è un piccolo esercito di dirigenti. Non solo ministri ombra, anche sottosegretari ombra…
Tangenti Sanità in Abruzzo, il "pentito" Angelini fa anche il nome di Fassino
L’Ocse colloca le elementari italiane fra le migliori del mondo, la Ministra cambia tutto proprio nella primaria. Una follia
Istat, male il prodotto interno lordo dell'Italia. Si parla di stagnazione: -0,1% annuo, dato peggiore dal 2003
Ma il premier non si preoccupa e predica ottimismo: "L'Italia è un Paese molto solido"
Alitalia, Fantozzi: "Senza accordi subito la mobilità"
Calcio e violenza, gli investigatori: "La criminalità organizzata moltiplica la delinquenza nelle curve"
I dati del Viminale. Tra gli ultras del Napoli c'erano camorristi e delinquenti
Napolitano: "Bisogna identificarsi nei principi e nei valori della Costituzione"
Scusi vuol ballare con me? La danza sportiva impazza tra gli italiani
Obama ironizza sul "cambiamento" di McCain: "Un maiale può mettere il rossetto, ma resta sempre un maiale". E scoppia la polemica
"Il popolo del rossetto"
Soffocata e con le mani legate. Giallo sulla morte di un'anziana nel Barese: interrogato il figlio
Mette all'asta la sua verginità per pagarsi gli studi. Prezzo di partenza? Un milione di dollari
Dice di essere un poliziotto per palpeggiare le ragazze. Arrestato 26enne a Matera
Palermo, denunciato un anziano per molestie su una bambina di 10 anni nella spiaggia di Mondello
Candid camera "erotica" al supermercato: denunciato un uomo di 60 anni
Crisafulli ha gettato la spugna e vuole morire. Andrà in Toscana per sospendere l'alimentazione
Azouz Marzouk torna in carcere, ospitava in casa un clandestino
Cagliari, prostituta lascia per 3 giorni i figli fra i rifiuti: arrestata
Emergenza incendi, canadair in azione in varie regioni. 26 roghi hanno interessato il centro-sud
La truffa corre su e-bay: vendeva oggetti senza mai recapitarli. In manette il capo della banda, otto denunciati
Omicidio del suocero di De Rossi: arrestati i due assassini
Tassista diventa poliziotto per un giorno a Milano e fa arrestare un rapinatore
A Filicudi manca l'ambulanza, i malati trasportati in furgone
La caccia si ferma in Sicilia. Accolto dal Tar il ricorso di Legambiente
Scivola sull'asfalto e va a sbattere contro un'auto, giovane muore a Marsala
La ruota panoramica del parco giochi di Mondello si rompe, bimbi rischiano di cadere nel vuoto
Brasile, rapinatore messo ko da lottatore di jiu-jitsu
Messico, Costruito altare dedicato a Santo protettore dei narcotrafficanti
In Svizzera arriva Atripump: un muscolo artificiale per far battere il cuore
Scoperto nel cervello l'interruttore della paura. Entra in funzione quando si cerca di eliminare o controllare emozioni negative
Carbonara-Amatriciana: 1 a 0. I palati italiani il maiale lo preferiscono con spaghetti e uova invece che con bucatini e pomodoro
Palermo, al Teatro di Verdura un fine settimana all'insegna dell'operetta. Il 12 in scena "Cin Ci Là"
All'Italia basta De Rossi per sbrigare la pratica Georgia. Gli azzurri vincono 2-0, ma che noia
Si avvicina il debutto del Palermo di Ballardini Amelia: "Questa partita vogliamo vincerla"
Sabato al Meazza Zenga torna da avversario, ma i tifosi del Catania resteranno a casa
Boom dell'uva siciliana in Germania
Una ricetta al giorno...Ravioli verdi
L'oroscopo di Stella Wilder per giovedi' 11 settembre

**********************************************************************************************

Associazione ARTE X
 
in collaborazione con
 
HOTEL VEDUTE
loc. Vedute di Fucecchio (FI)
 
presentano
 
"WAR and PEACE
GUERRA e PACE"
 
 
 
Mostra storico-artistica con documenti e reperti della Seconda Guerra Mondiale, opere di grandi artisti del novecento e contemporaneai, grande concerto inaugurale di musica classica. Quando? Il 18 ottobre 2008 a Fucecchio, nel cuore della Toscana.

 

“War and Peace – Guerra e Pace” è il titolo del grande evento espositivo che prenderà il via dal 18 ottobre prossimo all’Hotel Vedute di Fucecchio, in provincia di Firenze, alle ore 18. L’esposizione, unica nel suo genere, segnerà l’inizio di una stagione che vedrà questo nuovo ed importante Hotel a 4 stelle, nel cuore della Toscana, trasformarsi in centro artistico e culturale di primo livello nel panorama nazionale ed internazionale dell'Arte contemporanea, contribuendo a rendere una struttura dedita all’accoglienza, un posto dove il turismo e la cultura si uniscono. L’Hotel in questo caso, diventa una Galleria e al tempo stesso un vero e proprio Museo, e che grazie ai suoi ampi spazi, permetterà anche inaugurazioni interessanti e fuori dal comune, come appuntamenti mondani, concerti di musica classica che richiameranno professionisti di levatura nazionale ed internazionale, nonché artisti contemporanei e del XX° e XIX° secolo.

“War and Peace – Guerra e Pace” non è solo un omaggio al capolavoro di Tolstoj, ma un vero e proprio percorso culturale-didattico che unisce l’arte contemporanea con reperti storici originali. Grande impatto sarà data da una collezione di prime pagine di quotidiani che abbracciano il periodo 1944 – 1948 in piena Seconda Guerra Mondiale. Da queste pagine, sarà curioso ricostruire giorno per giorno, settimana dopo settimana, l’evolversi del conflitto, con particolare riguardo all’Europa (Italia, Germania, Russia), il Giappone con le notizie sui Kamikaze e le esplosioni delle bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki, la morte di Hitler e Mussolini, la cattura e il processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti, il piano Marshall, ma anche notizie più “leggere” come l’uscita del film “Il Grande Dittatore”, capolavoro di Charlie Chaplin o gli avvistamenti di UFO sopra i cieli degli Stati Uniti nel 1947, e che daranno il via al mito di Roswell e dell’Area 51. Ad accompagnare questo percorso storico ci saranno le opere di alcuni giovani artisti del calibro di: Federico Erra, Luca Soncini e Luca Scopetti, giovani promesse nel panorama dell'arte italiana. Passato e presente, antiche e nuove generazioni che si incontrano, rinvigorendo continuamente una linfa vitale di creatività ed emozioni. A suggellare questa importantissima esposizione, saranno in esposizione anche opere di: Mimmo Rotella e la sua rivisitazione di “Via col Vento”, Andy Warhol con il famoso ritratto di Mao, Renato Guttuso per il suo impegno politico durante la guerra, Pietro Annigoni, sino ad arrivare alla presentazione della “Collezione Bellini” di Arte grafica e fotografica di autori del novecento con autori del calibro di: Jean Michel Folon, Arnaldo Pomodo, Enrico Baj, Giorgio Mondolfo, Valerio Adami, Emilio Tadini, Mario Ceroli, Joe Tilson, Hsiao Chin, Alik Cavaliere, Tullio Pericoli, Luciano del Pezzo, Antonio Possenti, Luca Alinari, Ugo Nespolo, Victor Vasarely e Kolomon Moore.

La sera dell’inaugurazione, Sabato 18 ottobre, sempre alle ore 18 nella cornice lussuosa della Hall dell’Hotel Vedute, la “Nuova Orchestra da Camera Ferruccio Busoni” diretta dal Maestro Massimo Belli, si esibirà in concerto all’inaugurazione della grande esposizione culturale “War and Peace – Guerra e Pace”. L’orchestra, riprende le tradizioni artistiche della già esistente Orchestra "F. Busoni", complesso storico fondato nel 1965 da Aldo Belli. In quarant'anni di attività l'orchestra ha tenuto importanti concerti in Italia e all'estero, presentando al pubblico lavori dei più importanti compositori triestini quali Viozzi, Bugamelli, Sofianopulo, Merkù, Zanettovich, Zafred, Pipolo, Coral, Levi; collaborando con la radio e la televisione Italiana ed altre emittenti estere. L'orchestra è formata da affermati strumentisti che possono vantare una lunga esperienza concertistica nel campo solistico i quali ricoprono ruoli di prestigio in formazioni cameristiche e importanti orchestre, inoltre l'ensemble ha inciso un Cd per la casa discografica Velut Luna, con Domenico Nordio e per l'etichetta Rainbow, un Cd con Lucio Degani e una con Markus Placci. Il 25 ottobre 2005 per festeggiare il 40° anniversario di attività artistica dell'orchestra, si è tenuto un concerto al Teatro Verdi di Trieste che ha avuto un grande successo di pubblico e di critica, con la partecipazione straordinaria del violinista Salvatore Accardo. Il concerto variegato nella sua presentazione, propone brani di sicuro interesse a cominciare dal “Quintetto” di Boccherini, descrizione dei notturni madrileni, musica tra l’altro utilizzata nel celebre film “Master e Commander – sfida ai confini del mare” di Peter Weir e con Russel Crowe. Eugenio Visnoviz, genio musicale morto prematuramente, di cui sarà proposto un andate intenso ed estremamente lirico. Federico Bellini, giovane compositore pisano che in prima assoluta presenta “Gli spiriti non dimenticano”, composizione dedicata all'Orchestra Busoni e che descrive l’epopea della conquista del west e le gesta degli Indiani d’America. Franco Margola di cui si ricorda quest’anno il centenario dalla nascita e la straordinaria “Holberg Suite” di Edvard Grieg, capolavoro assoluto del grande compositore norvegese. Il concerto è stato reso possibile con la preziosa collaborazione della manager musicale Donatella Felluga. La mostra resterà aperta dal 18 ottobre 2008 al 10 gennaio 2009, tutti i giorni dalle 11 alle 19, festivi inclusi.


Scheda Tecnica
luogo: Hotel Vedute, via Romana Lucchese, 114 - Loc. Vedute - 50054 Fucecchio (FI)
recapiti: 0571 295011- 0571 287414

sito: www.hotelvedute.com
titolo: “War and Peace – Guerra e Pace” (grande evento)
durata mostra: 18 ottobre 2008 – 10 gennaio 2009
inaugurazione: Sabato 18 Ottobre, ore 18

concerto inaugurale: Nuova Orchestra da Camera Ferruccio Busoni
organizzazione evento: Associazione Arte X - www.associazioneartex.blogspot.com
curatore mostra: Federico Bellini - www.federicobellini.blogspot.com

curatore concerto: Donatella Felluga - www.donatellafelluga.eu
opere in mostra: reperti giornalistici e documenti dal 1939 al 1950
partecipazione giovani: Federico Erra, Luca Soncini e Luca Scopetti
artisti: Andy Warhol, Mimmo Rotella, Renato Guttuso, Pietro Annigoni, Jean Michel Folon, Arnaldo Pomodoro, Enrico Baj, Giorgio Mondolfo, Valerio Adami, Emilio Tadini, Mario Ceroli, Joe Tilson, Hsiao Chin, Alik Cavaliere, Tullio Pericoli, Luciano del Pezzo, Antonio Possenti, Luca Alinari, Ugo Nespolo, Victor Vasarely, Kolomon Moore.
orari: tutti i giorni, festivi inclusi 11 – 20

 

**********************************************************************************************

                                                                                                  

 Il Museo Fondazione Luciana Matalon è lieto di annunciare la partecipazione dell’artista Luciana Matalon  con l’opera Omaggio a Cocteau a:

                                       JEAN COCTEAU LE JOLI COEUR.

                                     OMAGGIO « ALLA MODA » DI UN

                                                         SEDUTTORE

    INAUGURAZIONE: Giovedì 23 ottobre ore 18
 
    ESPOSIZIONE: Dal 24 ottobre al 4 dicembre 2008
    Centre culturel français, Palazzo delle Stelline
    Corso Magenta 63 - Milano
 
Luciana Matalon
Omaggio a Cocteau (1970/2008)
Tecnica mista
cm 60x60

La manifestazione vuole rendere omaggio al talento polimorfo del poeta e artista francese Jean Cocteau attraverso diversi eventi all’insegna dell’interattività con il pubblico. Presso il Palazzo delle Stelline saranno esposti disegni originali, autografi, affiches, litografie, libri d’artista (il rarissimo Maria Lani con originali di Matisse, de Chirico e Derain) e le illustrazioni erotiche realizzate per il celeberrimo Libro Bianco, provenienti da collezioni pubbliche e private.

Nella serata inaugurale di giovedì 23 ottobre si terrà il workshop interattivo Le Livre d’or a cura dell’Archivio Libri d’Artista di Milano di Fernanda Fedi e Gino Gini, aperto a tutti gli invitati, e, a seguire sfileranno le modelle di Jacques Dhiab che presenteranno la collezione autunno/inverno 08/09, alla presenza dello stilista francese.

Accanto ad opere originali del poeta verrà qui presentata per la prima volta al pubblico nella sua completezza la Collezione Uroburo, comprendente opere grafiche e pittoriche in omaggio a Cocteau di artisti contemporanei italiani. Il primo nucleo della Collezione Uroburo, concepita come work in progress, era stato presentato presso l’Archivio di Stato di Parma (dov’è tuttora conservata) nell’ottobre del 2005 e, da allora, non ha cessato di arricchirsi. Le opere rappresentano i codici espressivi più diversi (dalla figurazione all’astrattismo, dalla computerart all’anacronismo e alla poesia visiva), offrendo in tal modo una fotografia rappresentativa dell’attuale panorama dell’arte in Italia.

Tra le opere della collezione emerge il libro d’artista Jean Cocteau le joli coeur, a cura di Anna Boschi e Mauro Carrera, realizzato appositamente per l’occasione in copia unica che ogni visitatore potrà sfogliare, cui hanno partecipato 63 artisti italiani e francesi tra cui: Albani, Bentivoglio, Binga, Blank, Boschi, Carrera, Corsa, Diotallevi, Fedi, Gini, Gut, Miglietta, Totino.

Nel catalogo sarà inoltre pubblicato per la prima volta in Italia l’inedito capolavoro di Cocteau Segreti di bellezza e in anteprima assoluta il fumetto d’artista La Chanson de Jean sui rapporti con Edith Piaf.

Sono presenti lavori di alcuni tra i principali artisti italiani: Arcangelo, Bartolini, Benati, Boero, Brevi, Calabria, Carmi, Casiraghi, Ceccobelli, Crespo, De Filippi, Di Stasio, Donzelli, Foschi, Galliani, Galliano, Isgrò, Matalon, Notari, Ontani, Patella, Pizzi Cannella, Pozzati, Stefanoni, Vicentini, Xerra.

Inoltre, nell’ambito della manifestazione sono previste, quali eventi collaterali, due proiezioni cinematografiche e la presentazione di alcune delle più recenti pubblicazioni riguardanti il poeta (considerato un maestro della Nouvelle Vague e protagonista delle mostre del cinema di Venezia e di Cannes), oltre all’incontro con Roland Beucler che rievocherà il tempo in cui il padre André, scrittore e sceneggiatore, frequentava la Bande à Cocteau, in qualità di amico e compagno di viaggio dell’artista.

La manifestazione, curata da Mauro Carrera in collaborazione con Marzio Dall’Acqua ed Elena Fermi, vede il patrocinio dell’Ambasciata di Francia in Italia, del Comité Jean Cocteau di Parigi, dell’Università degli Studi di Milano, del Piccolo Teatro e dell’Archivio del Libro d’Artista di Milano, dell’Accademia di Belle Arti e dell’Archivio di Stato di Parma, del Mailartmeetingarchives ed è sostenuta, tra gli altri, dalla Fondazione Cariparma.

 

Cocteau, oltre che poeta, fu romanziere, saggista, critico, regista cinematografico, drammaturgo, disegnatore, pittore, sperimentando tutti i linguaggi che la creatività gli offriva. Sodale di Apollinaire, Picasso, Satie, Stravinsky, amico di Modigliani, Severini, de Chirico, Savinio, visse a cavallo tra la Belle Époque e l’età delle Avanguardie e di entrambe le epoche fu acuto e raffinato testimone. Tra amici e conoscenti vi furono Proust, le personalità più in vista di Parigi prima della Grande Guerra e d’Annunzio. In seguito, divenne uno dei più importanti promotori dell’Avanguardia, per poi superarla con il rappel à l’ordre, inedito connubio tra le spinte eversive di questa ed una rilettura delle radici classiche della civiltà europea. Scopritore di talenti - Radiguet, Genet, Marais, solo per citarne alcuni - e voce narrante del Novecento, Cocteau non abbandonò mai la scena, anzi trovò sempre nel palcoscenico la sua dimensione più autentica, anche quando sembrava allontanarsi o recare con sé la finzione, il dolce inganno della poesia. Infine, fu amico dei più grandi artisti della moda: da Chanel a Saint-Laurent, da Dior a Balenciaga, nonché da una sua idea nacque la vera a tre anelli realizzata da Cartier nel 1920 per lui e Radiguet, uno dei gioielli più celebri del XX secolo.

Catalogo Uroburo edizioni

TUTTI GLI EVENTI SONO A INGRESSO LIBERO secondo i seguenti orari:

lunedì - venerdì 10-19
sabato e domenica chiuso
PER INFORMAZIONI SUGLI EVENTI:
Rosette Ciola
Centre culturel français de Milan
Palazzo delle Stelline
Corso Magenta, 63
20123 Milano
Tel. 02 48591928

 Le proiezioni cinematografiche avranno luogo giovedì 6 e 13 novembre presso la Sala Cinema del Centre culturel français a partire dalle ore 20. 

PER INFORMAZIONI SUL MUSEO FONDAZIONE LUCIANA MATALON:
Museo Fondazione Luciana Matalon
Foro Buonaparte 67 - Milano
Tel. 02 878781 – 02 45471179
Dal martedì al sabato ore 10-19
Domenica e lunedì chiuso

**********************************************************************************************

BERTINA LOPES

LA FORZA PIÙ GRANDE DI UNA RIVOLUZIONE È L’AMORE

è possibile visitare la mostra on-line

http://www.tartagliaarte.com

scarica il comunicato completo clicca qui

 

Galleria
TARTAGLIA ARTE
Via XX Settembre,98 c/d 00187 Roma
Tel./fax  +39 06 48 84 234
www.tartagliaarte.com

**********************************************************************************************

ARMODIO
disegni millenovecentosettantasei duemilasette
 
a cura di Giovanni Faccenda
  
25 ottobre - 15 novembre 2008
 Inaugurazione
sabato 25 ottobre, ore 18,00
 Sarà presente l’artista
Catalogo in galleria
  Galleria Giuseppe Alcamo
 
Via Marchese Ugo, 28 A - 90141 Palermo
+39 334.2481948 - 338.7615479

Per le redazioni, le immagini sono disponibili su:

http://www.flickr.com/photos/31270580@N06/sets/72157607894135195/

VISIONI D'ORIENTE E D'OCCIDENTE

Sezione espositiva della IV Biennale Internazionale d'Arte di Ferrara
con opere di provenienza asiatica (Cina e Corea del Sud), americana (California, Argentina, Nicaragua), europea (Italia, Olanda, Turchia)

patrocini: Comune di Ferrara, Provincia di Ferrara, Regione Emilia-Romagna

FERRARA, Palazzo Ex Borsa, Sale Art & Cultura
Largo Castello 20

Dal 24 ottobre al 2 novembre 2008
vernissage: 24 ottobre - ore 17.30

Presentazione critica di Sabrina Falzone, Critico e Storico dell'Arte

Ospiti d'onore: Marco Salvatore Mallamaci e Nadia Presotto, giornalista del Corriere dell'Arte

Espongono:
 Ismail Acar, Kareem Ralph Amin, Symona Colina, Paola Colleoni, Kira De Pellegrin, Annunzia Fumagalli, Paolo Ghersi, Donato Lotito, Marco Salvatore Mallamaci, Maria Cristina Martini, Vesna Pavan, Maria Cristina Remondi, Marialuisa Sabato, Kim Sung-Heun, Fabio Usvardi, Dino Ventura, Mariangela Verriello, Duan Xiaoli

 Il critico e storico dell'arte Sabrina Falzone, in collaborazione con l'Associazione Ferrara Pro Art, sono lieti di presentare la rassegna di arte contemporanea:

"VISIONI D'ORIENTE E D'OCCIDENTE"

La mostra avrà luogo a Ferrara presso il Palazzo Ex Borsa, in pieno centro cittadino, nella splendida cornice delle Sale Art&Cultura e si inserisce nelle Rassegne della IV Biennale Internazionale d'Arte di Ferrara, svolgendosi nei giorni che vanno dal  24 ottobre al 2 novembre 2008.

Questa sezione della Biennale è dedicata all'Oriente, in particolare al confronto intellettuale tra artisti occidentali e asiatici. Essa rappresenta l'evoluzione ferrarese del progetto culturale "Ponte di tradizioni tra Cina e Italia" di Venezia, patrocinato dall'Ufficio Culturale dell'Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese e curato dal critico d'arte Sabrina Falzone.

Il ciclo espositivo, che si contraddistingue per la connotazione internazionale, mira a favorire gli scambi artistici tra l'Occidente e l'Oriente, due universi culturali ricchi di storia, cultura e tradizioni. Esso ha lo scopo di "costruire" un ponte di comunicazione tra Asia, Europa e America e lo fa sul piano delle arti visive, avulso da qualsiasi pregiudizio culturale.

Il critico Sabrina Falzone ci spiega: <<Ospite d'onore della rassegna, Marco Salvatore Mallamaci, l'artista italiano più famoso in Cina svela un "Mosaico" particolarmente variegato di culture e mostra lo "Scoglio" che occorre superare per ridurre le distanze. La medesima visione del mondo si ritrova nelle opere digitali di Donato Lotito, caratterizzate da un'articolazione più complessa.
Tracce di un "Cammino" spirituale verso l'altro s'imprimono sui sentieri mentali percorsi dalla pittrice Maria Cristina Remondi, che propone un incontro tra Oriente e Occidente sul piano dell'"Anima", le  cui distanze geografiche e le diversità etniche trovano la massima espressione nel dittico "Agli antipodi" di Dino Ventura (Mat).
L'azzurro diviene poesia nelle immagini di Marialuisa Sabato, dell'olandese Symona Colina e di Fabio Usvardi, dove velature simboliche rievocano le stilizzazioni floreali nipponiche; mentre tonalità calde ed esotiche affiorano sulle superfici dei lavori di Mariangela Verriello, del californiano Kareem Ralph Amin e di Paolo Ghersi.
Da un "Frammento di sogno" Kira De Pellegrin ci mostra due realtà culturali mediante un linguaggio dicotomico, impostato su ritmi e alternanze bicrome. E se la raffinata pittrice di origini argentine, Paola Colleoni, ci suggerisce uno spazio surreale nel quale proiettare i nostri auspici d'afflato interculturale, l'artista turca Ismail Acar ne coglie le sfumature ironiche.
L'esposizione "Visioni d'Oriente e d'Occidente" non annovera esclusivamente figurativi fortemente radicati alla tradizione, come Annunzia Fumagalli, ma accoglie anche rivoluzionari stili grafici, tra cui vanno menzionate le stilizzazioni eurogiapponesi di Vesna Pavan.
Presso le Sale Art&Cultura sono esposte, inoltre, una preziosa collezione di piatti decorati a mano della poliedrica Maria Cristina Martini, le originali statue del coreano Kim Sung-Heun, nonché le note sculture in bronzo dell'artista cinese Duan Xiaoli, facenti parte di una nota collezione privata, che stanno facendo il giro d'Italia.>>

catalogo: in mostra, Edizioni ProArt
curatore: Sabrina Falzone
sito: www.sabrinafalzone.info
email: ufficiostampa@sabrinafalzone.info 

INGRESSO GRATUITO

**********************************************************************************************

ALEJANDRO FERNANDEZ

"IL TEMPIO DELL’ANIMA"

per vedere la serata inaugurale sulla trasmissione televisiva "COLORI Arte Contemporanea" 

 ROMA UNO ch 31, SKY ch 860 e su www.romauno.tv

nei giorni: sabato 1  ore 13,00 - domenica 2 ore 9,05 - martedi 4 ore 16,00 - mercoledi 5 ore 15,35 - giovedi 6 ore 15,00 - venerdi 7 ore 12,35

visita la mostra on-line

 

autore:  Alejandro Fernandez
titolo: Il tempio dell’anima
sede:  galleria Tartaglia Arte  - via XX Settembre, 98c/d Roma
periodo: 24 ottobre – 11 novembre 2008
giorni e orario: dal lunedì al sabato  10.00/13.30 - 15.30/19.30 - Ingresso libero
Inaugurazione: venerdì 24 ottobre ore 18.30 - cocktail di apertura
a cura di: Riccardo Tartaglia, Tammy Lee Glasrud
patrocinata: Ambasciata del Perù
in collaborazione con: Massimo Trezzi arte
Ufficio stampa: TAAR - Mariangela Mutti - mutti@tartagliaarte.it
Info:  tel./fax +39 064884234 - www.tartagliaarte.com 

scarica il comunicato completo clicca qui

scarica l'invito della mostra in formato digitale .PDF  clicca qui

Galleria
TARTAGLIA ARTE
Via XX Settembre,98 c/d 00187 Roma
Tel./fax  +39 06 48 84 234
www.tartagliaarte.com

**********************************************************************************************

In occasione di ARTISSIMA 15 e Contemporary Arts Piemonte 2008, apertura straordinaria delle gallerie aderenti a T.A.G. Torino Art Galleries sabato 8 novembre 2008 dalle ore 21,00 alle ore 24,00.

 41 artecontemporanea

Andrea Massaioli, Primordium

Testo di James Putnam

8 novembre 2008 – 31 gennaio 2009

 Alberto Peola

John Juraij

Untitled (not here)

a cura di Ombretta Agrò

8 novembre - 31 gennaio 2009.

 Allegretti Contemporanea

Daniel Spoerri

“La catena genetica delle pulci”

A cura di Guido Curto

4 novembre 2008 – 10 gennaio 2009

 Galleria Dieffe

“a T o M i” di Alfonso Bonavita

06 novembre 2008 – 07 gennaio 2009

 Ermanno Tedeschi Gallery

18 novembre – gennaio 2009

Ferdi Giardini 

Francosoffiantino Artecontemporanea

Allora & Calzadilla

Inaugurazione 8 Novembre 2008

Fino al 17 Gennaio 2009 

Gagliardi Art System

Jelena Vasiljev

From three friendly advices, this is the third one

8 novembre 2008- 17 gennaio 2009 

Guido Costa Projects

ROBERT KUSMIROWSKI

08 Novembre 2008 – 31 gennaio 2009 

Giorgio Persano

Lida Abdul

9 novembre 2008 – 31 gennaio 2009 

In Arco

Piazza Vittorio – Collettiva

8 novembre – 17 gennaio 

Weber & Weber

Sylvie Romieu

Le module Photographique

25 Settembre - 22 Novembre  2008 

Galleria Sonia Rosso

Delaine Le Bas

Paradise Found

8 novembre 2008 - 7 febbraio 2009 

A V Arte Vision

La galleria Arte Vision, ha in programma per i mesi di novembre e dicembre, l’apertura di un nuovo spazio in via Santa Giulia 14, dedicata ai giovani artisti. 

Noire ContemporaryArt

MASBEDO

Autopsia del Tralalà

23 ottobre – prima diecina diottobre 2008 

Galleria Paolo Tonin

25 settembre - 11 novembre

Dario Ghibaudo

Museo di Storia Innaturale sala XIII pesci e anfibi. 

13 Novembre a tutto dicembre

Photoplay 3

Opere di Luigi Ghirri, Nobuyoshi Araki ,Enzo Obiso, Mario Giacomelli, Gabriele Basilico,Robert Mapplethorpe. 

Galleria Maze

8 novembre – 20 dicembre 2008

NIENDORF (The Damaged Piano)

personale di Valerio Rocco Orlando

a cura di Caroline Corbetta 

Photo & Contemporary

Beatrice Pediconi

Senza titolo 2008

8 novembre -20 dicembre 2008 

Galleria Franco Noero

Pablo Bronstein

6 novembre – 20 dicembre 2008 

Galleria Glance

Angela Dufresne

8 Novembre – 20 Dicembre 2008 

Velan Centro d’Arte Contemporanea

4 novembre - 12 dicembre 2008

CUOGHI e CORSELLO

Mobile Credenza 

c/o 41artecontemporanea

Via Mazzini 41

10123 Torino

Tel. E Fax. 011 81 29 544

info@41artecontemporanea.com

www.41artecontemporanea.com

******************************************************************************* 

Locali Madonna della Neve (Complesso Ex Murate)
Firenze - via Ghibellina → Google™ Maps
apertura mostra: lunedì 17 novembre 2008 - orario: tutti i giorni 16,00 / 19,00
aperitivo con gli artisti domenica 23 novembre alle ore 17,00 per il finissage 
 
 Castello di carte opera di ignazio Fresu esposta alla mostra  "Entropia"
.
Entropia, parola derivata dal greco è un concetto, uno strumento interpretativo che coinvolge e può modificare la nostra immagine del mondo: la natura ha le sue leggi e il concetto di entropia è necessario per comprenderla ed esprimerne una parte fondamentale.
La seconda legge della termodinamica, nota come “Legge dell’entropia”, fornisce una misura del degrado degli elementi che costituiscono il sistema: molti dei danni che provochiamo alla terra non sono rimediabili. La logica del recupero, per quanto necessaria, non è sufficiente perché l’aumento di entropia è enorme.  Anche spendendo energia e denaro non si vince l’irreversibilità dei processi naturali: non resta dunque che riflettere su quello che facciamo.
 La mostra che proponiamo è un’occasione per affrontare il problema attraverso un punto di vista differente: attraverso la creatività e l’arte. Un mondo diverso è possibile e necessario, un mondo a bassa entropia.
Una mostra che proponga stimoli alla nostra consapevolezza; una mostra non strettamente sul riciclaggio e il recupero ma per riaffermare l’eccezionalità e la preziosità della vita sul pianeta e dei suoi delicati equilibri, ad evidenziare la necessità di assumere una posizione solidale in sua difesa, cioè, in ultima analisi, in nostro favore.
 
Espongono:
GIOVANNA SPARAPANI (fotografia)
IGNAZIO FRESU (installazione scultorea)
ENZO CORRENTI (pitto-scultura)
FIORELLA NOCI (pittura)
ANTONIO DE ROSE (poesia visiva)
ZIQQURAT "Ugo Zatini" (video-art e fotografia)
---
A cura di Art-Art Impruneta (Firenze)
 


**********************************************************************************************

silvana 
atene
eclantina@libero.it
Invia
92.118.117.122

Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 7.0; Windows NT 6.0; SLCC1; .NET CLR 2.0.50727; Media Center 
PC 5.0; .NET CLR 3.0.04506)
14/11/2008
18.57.47

i suoi quadri sono meravigliosi complimenti!!!!!!!!!
se vule contattarmi questo e' il mio email.

hai visto Rory? Finalmente riesco a scrivere un email 
ho il compiuter, ed ho il mio indirizzo elettronico!
saluti a mammma e dille che glieli mando tramite internet!
affettuosamente ti abbraccio
Mandami l'email di filippo.Ma non dirglielo lo sorprendero' mandandogli un email 

******************************************************************************* 

COLORE E MATERIA DUE
il percorso artistico di Lidia Scalzo

 

****************************************************************************************************

Comunicato  stampa  3
XI° Festival Internazionale Trieste - Poesia

Martedì 18 novembre '08 - alle ore 11.00 - presso lo Storico Caffè Tommaseo di Trieste, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell'XI° Festival Internazionale Trieste Poesia, ideato dal Club Anthares di Trieste (direttore artistico Gaetano Longo) in collaborazione con Regione, Provincia e Comune di Trieste, Commissario del Governo Prefetto di Trieste, Centro Unesco di Trieste, Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia, Ambasciata e Consolato del Portogallo, Iperporti, Salotto dei Poeti, Franco Puzzo Editore.

Riportiamo, per la circostanza, il programma previsto:

"""XI° Festival Internazionale Trieste - Poesia

 

18/11  Ore 11 - Storico Caffè Tommaseo: conferenza stampa di presentazione.

18/11   Sul Web all'indirizzo:  http://www.anforah.artenetwork.net/festival/festival.htm

           Premio Internazionale Trieste Poesia (Poesie e Immagini - a cura di Fedele Boffoli) 

           Autori partecipanti
           Poesia:
           Justo Jorge Padròn (Spagna), Alvaro Mutis (Colombia), Mateja Matewski (Macedonia),
          Oliver Friggeri (Malta), Arturo Corcuera (Perù), Amadou Lamine Sall (Senegal),
          Miguel Barnet (Cuba), Tahar Ben Jelloun (Marocco - Francia), Omar Lara (Cile),
          Gonçalo M. Tavares (Portogallo).    
          Arti visive:
          Graziella Atzori, Fedele Boffoli, Alfredo Davoli, Rosalba Facecchia, Donatella Ferrante,
          Salvatore Marchesani, Francesco Mignacca, Massimo Rovereti, Fabio Savoldi,
          Mariagrazia Semeraro.

19/11   Ore 17.30 - Storico Caffè Tommaseo: presentazione del libro: “L’artiglio della luna”

            Di Daniela Fogar. (Presenta Graziella Atzori. - Letture: Renata Temini).

Ore 18.30 - Storico Caffè Tommaseo: “Poesie per l'Africa” - presentazione del calendario

poetico per la raccolta di fondi pro-bambini della Tanzania del missionario laico

Claudio Turina. (A cura del “Salotto dei poeti”).

            A seguire: Intervento musicale delle sorelle Sciaretta.(Presentano Loris Tranquillini

            e Graziella Atzori).

20/11 Ore 18 - Storico Caffè Tommaseo: "Rosamistica e altre poesie" - Presentazione del libro di Stanislas

          De Guaita a cura di Graziella Atzori e Adriano Doronzo: traduzione di Vittorio Fincati. (Associazione

          Arepoesia). Letture sceniche di Irene B. Puzzo; intervento musicale de "Gli anelli mancanti".

         

           21/11 Ore 18 - Artpizzeria Mediterranea (strada per Longera, 177 - Trieste)

           - in contemporanea sul Web all'indirizzo http://anforah.artenetwork.net/artefiori/artefiori.htm

          (con progetto per le scuole)

          "Sex: Eros dei fiori" - inaugurazione della mostra d'arte fotografica e poesia;

          "Sex: l'incredibile mondo dei fiori" - Presentazione del calendario di fotopoesia, anno 2009 

          (Poesie e Fotografie di Fedele Boffoli e Mariagrazia Semeraro - a cura di Francesco Mignacca
          e Graziella Atzori). 
      

21/11  Ore 19 - Galleria Tergesteo: presentazione, a cura di Gaetano Longo, del libro di Paolo Collo

           (In collaborazione con Iperporti) “Piccole stanze per la morte di mio padre e mia madre”

           (Franco Puzzo Editore - 2008). 

 

           Ore 20.30 - Galleria Tergesteo (in collaborazione con Iperporti):    

           Premiazioni         

        - 10° Premio Internazionale Trieste Poesia: Gonçalo M.Tavares (Portogallo).    

        - 5° Premio "Gerald Parks" alla Traduzione: Paola Tomasinelli.

        - 5° Premio Anthares "Un poeta per la pace": Claudio Turina         

          Letture sceniche dell'attore Maurizio Zacchigna:

          Intermezzo poetico con Sergio Sdraule, Roberto Fabris, Daniela Fogar.

          Letture dell'attore Maurizio Zacchigna e di Irene B. Puzzo. 

 

 

22/11  Ore 16 - Galleria Tergesteo: presentazione del libro di Claudio Turina

           "Il morso di un ratto" A cura di Viviana Valente (Iperporti 2008).

           Letture di Irene B. Puzzo.

 22/11 Ore 18 - Club Euterpe e Clio: Spettacolo poetico/commedia a leggio "I riflessi dell'ombra"

          (A cura di Nuria Kanzian).

          

          Ore 19 -  Club Euterpe e Clio: "Tutto passa" spettacolo di video-poesia di Gianmarco Floris.

            

22/11 Sul Web all'indirizzo: http://anforah.artenetwork.net:80/soleluna/soleluna.htm

         "Il Sole della Luna" - poesie e immagini di Fedele Boffoli e Paride Alessandro Cabas

         (a cura di Graziella Atzori).        

 

- manifestazioni a ingresso libero

- Fotografie Festival: Mariagrazia Semeraro

www.anforah.artenetwork.net -

 Info-Festival: 348-2812286.""".- 

 

 

Trieste 13 novembre 2008

 

 Con preghiera di pubblicazione

 

Fedele  Boffoli 

info@fedeleboffoli.it

www.anforah.artenetwork.net 

www.ArtePensiero.it/fedele_boffoli.htm 

Via Flavia 70  -  34 148 Trieste

tel. 338-2246495

***********************************************************************************************

Fondazione Musica per Roma
 
I Fuochi dell'Arte e le sue Reliquie
a cura di Achille Bonito Oliva
 
opere della Collezione Jacorossi
 
 
Inaugurazione mercoledì 12 novembre 2008 - ore 18.30
 
Auditorium Parco della Musica
viale Pietro De Coubertin - Roma
info 06 802 41 281
 
fino al 10 gennaio 2009
 

*******************************************************************************

Sono aperte le iscrizioni al

Premio Artistico Nazionale “Gioia di un bimbo”

che culminerà con una mostra alla Sala Comunale d’Arte di Trieste

La partecipazione è gratuita.

Vi possono aderire tutti gli artisti che desiderino esporre una o più opere di pittura, scultura, ceramica  o mosaico, dedicate alla gioia della nascita e della maternità.

La mostra, che ha ottenuto il Patrocinio del Comune di Trieste, si terrà dal 19 dicembre 2008 al 2 gennaio 2009 (rimarrà aperta anche tutti i giorni festivi) ed al termine dell’evento verranno premiati i tre autori delle opere più votate dai visitatori della Sala Comunale d’Arte.

Verrà inoltre edito il catalogo con le foto della mostra, delle opere e la biografia degli autori.

Le foto delle opere in gara devono pervenirci, salvo diverso accordo, entro il 24 novembre 2008.

 Il Premio, organizzato dall’art-gallery “la saletta di viale gorizia” è a scopo assolutamente benefico e rientra nei festeggiamenti per i 30 anni di attività a Trieste del Centro di Aiuto alla Vita “Marisa” – associazione onlus – da sempre al fianco di mamme, famiglie e bambini in difficoltà.

Informazioni e regolamento sono visibili e scaricabili dal sito www.lasaletta.com/novità.htm o possono venir richieste a cav@lasaletta.com

*******************************************************************************

ROMA, MERCOLEDÌ 19 NOVEMBRE 2008 (ORE 17:30), SI INAUGURA UNA BIBLIOTECA DI ROMA AL CAFFE LETTERARIO.

Gentili amici,
l'appuntamento culturale di "Sinergie d'Arte" del mercoledì è dedicato stavolta alle Biblioteche di Roma, che inaugurano una nuova sede presso il Caffè Letterario (via Ostiense 95, Roma).
Il "BiblioCaffè Letterario" sarà un nuovo modo di "fare biblioteca": giovane, tecnologico e attento alle esigenze del pubblico, vetrina di libri, video e canzoni.
Tra gli ospiti della serata: Umberto Croppi, Assessore alla Cultura del Comune di Roma; Igino Poggiali, Commissario delle Biblioteche di Roma; Alessandro Voglino, Direttore delle Biblioteche di Roma; Vincenzo Pultrone, Direttore del Caffè Letterario; Andrea Catarci, presidente del Municipio Roma XI; Carla Di Veroli, Assessore alle Politiche Culturali del Municipio Roma XI.
Prenderà parte alla manifestazione la Fondazione Ippolito Nievo, membro di Autori Online, da anni attiva nella collaborazione con le Biblioteche di Roma.
L'appuntamento è per mercoledì 19 novembre alle ore 17:30; alle 19:30 ci sarà l'aperitivo, concluderà la serata un concerto dei "Caraserena".

Sinergie d'Arte - Rassegna culturale
http://www.autorionline.org

*******************************************************************************

                GALLERIA D’ARTE STUDIO 71

   Via Fuxa n. 9 – 90143 Palermo

tel. 091 6372862 – studio71pa@tin.it – www.studio71.it 

Venerdì 28 Novembre 2008  alle ore 18.00 presso la galleria d’arte Studio 71 Via Vincenzo Fuxa n. 9 Palermo, verrà inaugurata la mostra personale di Mariella Ramondo dal titolo:

Oltre il battito delle ali

Quella che Mariella Ramondo presenta oggi al pubblico è una mostra differente da quelle a cui fino ad ora ci aveva abituato. In queste opere vi è un nuovo modo di dipingere. La pennellata pesante ha lasciato il posto ad una lievità che fino ad adesso le avevamo riscontrato solamente nei disegni e nelle incisioni. Non più l’aspetto quotidiano della vita bensì il sentimento cattolico universale.

Scrive Vinny Scorsone nel testo in catalogo: “In questi ultimi quadri la Ramondo ci narra una storia incantevole fatta di battiti d’ali e parola divina.

Le mani si intrecciano, si protendono, indicano, si levano, giudicano, sgranano rosari, ci raccontano di azioni, pensieri. La gestualità si eleva a parola, ne prende il posto nell’opera. La mano è grave, contadina. È una mano che si è nutrita del lavoro duro dei campi e che riprende la tradizione della pittura di Migneco. Le dita sono ulivi saraceni che si protendono ora verso il cielo ora verso il suolo.

La parola del vangelo è divenuta quadro.

In una pittura fatta di simboli, la tela grezza è la nostra anima inesperta accesa dalla pittura splendente. Il gesto affiora dalla curva di un’ape, si palesa oltre il battito delle ali di questo operoso esercito. Una curva e il globo terracqueo, la sfera celeste, si mostrano in tutta la loro potenza. Il battito delle ali si tramuta in un’eco della parola di Dio, onde sonore fattesi luce e capaci di far vibrare l’universo. L’azzurro del cielo e dell’acqua si incontrano con il rosso della regalità in una tavolozza in cui ogni colore è simbolo. Il caro monte Grifone riposa sotto lo strato della pelle, sotto una piega del polso e ogni tanto affiora improvvisamente con le sue curve ora sinuose ora taglienti”.

La mostra è stata realizzata con il patrocinio finanziato della Provincia Regionale di Palermo ed è visitabile fino al 12 Dicembre 2008 dalle 17.00 alle 20.00 di tutti i giorni esclusi i festivi. Testo in catalogo di Vinny Scorsone.

Palermo, 17/11/2008                                                               Studio 71 Palermo

                                                                                              addetto stampa e p.r.

                                                                                                 Mariella Calvaruso

                                                                                              

*******************************************************************************

Fondazione Puglisi Cosentino
Palazzo Valle, Catania


INVITO

Palermo, Galleria d'Arte Moderna
Ex Convento di Sant'Anna
(Piazza Sant'Anna 21)

Martedì 25 novembre 2008, ore 12


Presentazione del recupero del settecentesco Palazzo Valle, capolavoro del barocco a Catania, e annuncio della sua destinazione a centro espositivo per l'arte contemporanea per iniziativa della Fondazione Alfio Puglisi Cosentino.

Gli interventi di restauro dello storico edificio, gli obiettivi ed i programmi della nuova Fondazione per l'arte contemporanea
saranno illustrati da

Alfio Puglisi Cosentino, Presidente della Fondazione Puglisi Cosentino
e dal Direttore del restauro di Palazzo Valle, ingegner Vincenzo Garozzo

Interverrà il Direttore
della Civica Galleria d'arte moderna, dottoressa Antonella Purpura.

La Sua presenza, o quella di un Suo Collaboratore, è particolarmente gradita.


Il Presidente
Dr. Alfio Puglisi Cosentino

Ufficio Stampa:
Igor Calì
Ufficio Stampa Fondazione Puglisi Cosentino
tel.
3471898420 - igorcali@tiscali.it

Comunicato Stampa

Nasce a Catania un nuovo centro per l'arte contemporanea.
Lo promuove la Fondazione Puglisi Cosentino che per
ospitarlo ha restaurato lo storico Palazzo Valle


Il primo dicembre aprirà i battenti il settecentesco Palazzo Valle, nel cuore di Catania. Resterà aperto per l'intera settimana per dar conto ai catanesi ed ai siciliani, ma non solo, degli interventi che, in quattro anni di lavoro, hanno ridato dignità e vita ad una delle più importanti testimonianze del barocco siciliano.

A volere il recupero del capolavoro di Giovanni Battista Vaccarini (Palermo, 1702-1768) è stato Alfio Puglisi Cosentino, che ha voluto trasformare uno sfregio della città etnea - il Palazzo era inagibile ed in parte crollato - in un luogo per la cultura.

Il Palazzo è stato infatti affidato alla Fondazione Puglisi Cosentino per l'arte che, a partire dalla prossima primavera, ne farà sede e centro di un intenso programma di iniziative espositive, eventi, incontri focalizzati soprattutto sull'arte contemporanea.

Nella gestione di questa importante struttura, Alfio Puglisi Cosentino ha deciso di avvalersi, come direttore artistico, di Bruno Corà, Direttore del Museo d'Arte e coordinatore del polo culturale della città di Lugano, e critico d'arte di livello internazionale, affiancato da un comitato scientifico internazionale di assoluto prestigio, composto da: Franca Falletti (direttrice della Galleria dell'Accademia di Firenze), Rudi Fuchs (storico dell'arte e Guest Curator), Marie Laure Bernadac (conservateur en chef, responsabile di arte contemporanea al Museo del Louvre), Gillo Dorfles (critico d'arte, già ordinario di Estetica presso le Università di Trieste e Milano), Manolo Borja-Villel (direttore del Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia di Madrid).

La vocazione per il contemporaneo di Palazzo Valle è simbolicamente sottolineata da due interventi che Alfio Puglisi Cosentino ha chiesto a Giovanni Anselmo e di Jannis Kounellis. I due artisti hanno creato per Palazzo Valle due installazioni permanenti che accoglieranno i visitatori della nuova sede culturale catanese.
Sono opere pensate dai due grandi artisti appositamente per questi spazi, create per interloquire con le antiche pietre laviche e le arenarie con cui è stato innalzato il Palazzo.
Evocano, con la loro potenza, la forza delle idee e dell'arte, là dove la contemporaneità si innesta, con cesure ma senza rifiuti, sulla grandezza della tradizione

*******************************************************************************

RUBELL FAMILY COLLECTION ANNOUNCES OPENING OF "30 AMERICANS"
Exhibition to include work of 31 African-American artists from the Rubell Collection
December 3, 2008 – May 30, 2009


Since the Rubell Family started collecting in the 1960’s, they have always collected African-American artists as a part of their broader mission to collect the most interesting art of our time. Approximately three years ago, they found there was a critical mass of emerging African-American artists, and began the process of understanding what seemed to be a new movement. When they asked these artists about their influences, they heard some of the same names over and over: Robert Colescott, Renée Green, David Hammons, Barkley Hendricks, Kerry James Marshall, Gary Simmons, Lorna Simpson, Kara Walker, and Carrie Mae Weems. They had been collecting almost all of those artists for decades. Perfect conditions for a new exhibition.

As they explored the possibility of a show, they were deeply influenced by a series of outstanding exhibitions around the country focusing on African-American artists, including the “Freestyle” and “Frequency” shows at the Studio Museum of Harlem; “Black Is, Black Ain’t” at the Renaissance Society; the Barkley Hendricks show at the Nasher Art Museum at Duke University; the David Hammons show at P.S.1; and the museum retrospectives of Glenn Ligon, Kerry James Marshall, Lorna Simpson and Kara Walker.

As the Rubells explain, “We have spent the last three years traveling everywhere we can, speaking to as many artists, critics, and curators as we can, finding and acquiring the best work we can.” The result is a show of more than 200 works of art, exhibited in 27 galleries occupying the entire 45,000 square-foot exhibition space of the Rubell Family Collection in Miami.

As the show evolved, they decided to call it “30 Americans.” “Americans,” rather than “African-Americans” or “Black Americans” because nationality is a statement of fact, while racial identity is a question each artist answers in his or her own way, or not at all. And the number 30 because the Rubells acknowledge that this show does not include everyone who could be in it. In fact, between the time the show's name was established and the exhibition was installed, the actual number of artists grew to 31. The Rubell Family Collection is pleased to have the involvement of PUMA as Presenting Sponsor. As Jochen Zeitz, CEO of PUMA says, “I am impressed and inspired by the dedication of Mera and Don Rubell to encourage important debates. To contribute to this exhibition gives us the opportunity to demonstrate our commitment to creative talent in unique and exciting ways.”

Please visit www.30americans.com for complete exhibition information

The following is a complete list of artists included in the exhibition:
 
Nina Chanel Abney
John Bankston
Jean-Michel Basquiat
Mark Bradford
Iona Rozeal Brown
Nick Cave
Robert Colescott
Noah Davis
Leonardo Drew
Renée Green
David Hammons
Barkley L. Hendricks
Rashid Johnson
Glenn Ligon
Kalup Linzy
Kerry James Marshall
Rodney McMillian
Wangechi Mutu
William Pope.L
Gary Simmons
Xaviera Simmons
Lorna Simpson
Shinique Smith
Jeff Sonhouse
Henry Taylor
Hank Willis Thomas
Mickalene Thomas
Kara Walker
Carrie Mae Weems
Kehinde Wiley
Purvis Young

*******************************************************************************

Comune di Arconate
Comitato per L'Angelus
Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate

INVITO

 Inaugurazione del monumento
L'ANGELUS
29 - 30 novembre 2008
giornata provinciale del ringraziamento Milano-Lodi

 L'Angelus di Jean-François Millet, pittore francese dell'800, famoso per aver ritratto in modo innovativo il mondo rurale della sua epoca, è un quadro esposto attualmente nel museo D'Orsay di Parigi. L'immagine di questo quadro è divenuta, da oltre 50 anni, l'icona rappresentativa della giornata del ringraziamento della Coldiretti. Vi è rappresentata la famiglia contadina, unita nella preghiera e nel lavoro, nella semplicità e nella tradizione cristiana. Ad Arconate si è voluto riproporre quest'immagine pittorica in forma scultorea, ad opera del Maestro Marco Del Corso, da collocarsi nella rotonda dove già si trova il gelso ultracentenario posto a memoria della passata economia agricola locale, che integrava il reddito familiare con l'allevamento del baco da seta.
Il monumento in bronzo vuole testimoniare e trasmettere alle nuove generazioni i valori sui quali si fonda la nostra storia. L'uomo e la donna che nei campi si fermano al rintocco delle campane, per una breve preghiera, sono straordinari nella loro dignità e ancora attuali nel loro insegnamento.
"Coerente all'interesse mostrato da Millet per la vita rurale, quest' opera mette in eviden¬za il lato eroico della dura vita contadina - commenta Lidio Clementi, presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. - Due contadini hanno interrotto la raccolta delle patate e tutti i loro strumenti di lavoro, il forcone, il cesto, i sacchi e la carriola, sono raffigurati sulla tela. Nel 1865, Millet racconta: "L'Angelus è un quadro che ho dipinto ricordando i tempi in cui lavoravamo nei campi e mia nonna, ogni volta che sentiva il rintocco della campana, ci faceva smettere per recitare l'angelus in memoria dei poveri defunti". E' uno splendido spaccato del ruolo giocato dalla religione nella vita dei contadini, proprio come succedeva nelle nostre campagne. Si tratta di un pezzo della nostra storia, per questo come banca non potevamo che appoggiare l'iniziativa voluta dal Comune di Arconate e dal Comitato Angelus per la realizzazione di un monumento ispirato a una delle più conosciute opere di Millet".

 PROGRAMMA
sabato 29 novembre 2008

ore 16
Nell'ambito dei Sabati Artistici a Palazzo Taverna presentazione dell'opera con interventi di:
Sen. Mario Mantovani, Sottosegretario di Stato
Rosalie Jenna, Direttrice del Museo Maison Atelier Jean-François Millet di Barbizon (Francia)
Don Franco Quadri, Parroco di Arconate
Maestro Marco Del Corso, Scultore-autore del monumento
Carlo Franciosi, Presidente Coldiretti Milano-Lodi
Lidio Clementi, Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate

Inaugurazione delle mostre fotografiche:
- dei lavori in preparazione del monumento in bronzo
- delle opere pittoriche dal museo francese di J. F. Millet
Le mostre saranno aperte al pubblico sabato fino alle ore 19.00

Domenica 30 novembre 2008

giornata provinciale del ringraziamento Milano-Lodi
ore 10.00 ritrovo a Palazzo Taverna
ore 10.30 S. Messa di Ringraziamento nella chiesa parrocchiale
ore 11.30 corteo con autorità, trattori, carrozze ed auto d'epoca da piazza Libertà alla rotonda del gelso, accompagnato dal Corpo Bandistico S. Cecilia
ore 12.00 inaugurazione e benedizione del monumento L'Angelus
rinfresco offerto dalla Cooperativa Agricola S.Rocco
ore 13.00 pranzo presso la trattoria "Da Annetta" di Arconate (su prenotazione)

 mostra collaterale
"L'allevamento del baco da seta" presso la casa di Gabriella Ottolini, in via Buscate, 7
Aperta al pubblico domenica dalle ore 10.00 alle 19.00

Info: Chiara PortUfficio stampa Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate: Eo Ipso
a - cell. 3289629722 - mail: cp

************************************************************************************************

Il Circolo Culturale Bertolt Brecht e L’Associazione Sassetti
 
Propongono

 un

LA SANTISSIMA MADRE DI DIO
mertedì 25 Novembre 2008 ore 18.30
 
relatrice Vera Carminati
 
 PRESSO LA SEDE DELL'ASSOCIAZIONE SASSETTI CULTURA

Via Volturno, 35 - 20124 Milano (MM_linea verde_Gioia)

Tel.  0269002988 - Fax. 0269002988

www.sassetticultura.it - info@sassetticultura.it

 

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

*******************************************************************************

conferenza incontro con l'artista ENZO MAIO

... Maio procede ancora, come negli anni giovani, mirando all’orizzonte della forma pura.
Gli alberi si sono umanizzati, non tanto nella somiglianza d’aspetto quanto nel sentimento di umanità che trapela come essenza di immediata percezione.
Sono divenuti forme di vita in embrione e poi personalità autonome, capaci di occupare la scena con totale padronanza. Tecnicamente, si sono confermati i mezzi espressivi tipici di Maio: gesso, matita, segno, colore e quella manualità che invade la tela, che la percorre e la segna, la ravviva di presenze, bagliori e pigmenti come se il dipinto fosse microcosmo. Quasi un rapporto fisico di compartecipazione tra tela e pittore, che si fabbrica i colori dalle terre, che abbevera i gessi nelle essenze e ricorre all’imprevisto per ottenere istintiva una profondità, una luce, una nota di forza. Anche questo è un punto di fede in Maio: alla purezza della forma occorre la dedizione totale di mezzi, strumenti e linguaggi.
La libertà espressiva osserva tuttavia un rigore costante e non valica mai il confine dell’eccesso, attenendosi semmai all’esuberanza che felicemente concorda con il concetto di vita.
La figura dipinta, personaggio, embrione, oppure semplice immagine, beneficia delle trasparenze e delle profondità incise nella pittura e acquista volume e movimento che sottintendono un valore scultoreo. La forma ha assunto corpo, ruota nello spazio e si proietta all’esterno. ...


"ENZO MAIO: sinfonia della forma"
INCONTRO CON L'ARTISTA - Testimonianze di STEFANO CRESPI e CLAUDIO RIZZI

Mercoledì 26 novembre 2008, ore 21

Impronte del Tempo, Galleria Mazzini 6, Seregno (MI)

Ulteriori informazioni:
www.improntedeltempo.it - info@improntedeltempo.it - www.arteadacta.com - adacta@tiscali.it





Clicca sulle immagini per
visualizzare l'ingrandimento
di alcune opere in mostra
fino al 30 novembre 2008
presso le sale espositive di
Impronte del Tempo - Seregno MI:
opera di Enzo Maio opera di Enzo Maio opera di Enzo Maio opera di Enzo Maio

********************************************************************************************************

"PROFUMI DEL MEDITERRANEO"

Mostra Internazionale d'Arte Contemporanea

Dal 30 novembre al 13 dicembre 2008
c/o Taormina Gallery  / TAORMINA (ME)
Via Giovanni Di Giovanni 36
Vernissage Domenica 30 novembre h. 18,00

Espongono gli artisti:

Marta Bruno, Valerio Cappabianca, Antonio D'Amico, Ivo D'Orazio, Mimmo De Tommaso, Kicca Fuccella, Giuliana Liguori, Michele Montalto, Maria Rita Ridolfi, Giacomo Paolo Rossi, Marialuisa Sabato, Teresa Sciortino, Pilar Segura

Con il patrocinio del Comune di Taormina, Taormina Gallery è lieta di presentare una nuova rassegna di arti visive: la Mostra Internazionale d'Arte Contemporanea " PROFUMI DEL MEDITERRANEO".
L'esposizione, curata dal critico e storico dell'arte Sabrina Falzone e coordinata dalla d.ssa Rosi Raneri, sarà allestita dal  30 novembre al 13 dicembre '08 presso la Galleria d'Arte Taormina Gallery, ubicata nel centro storico di Taormina, crocevia da sempre amato dal turismo internazionale.
La mostra è dedicata ai paesaggi tipici del bacino del Mediterraneo, culla delle più antiche civiltà. Da sempre grandi viaggiatori hanno percorso la strada del mare e, attraversandone l'azzurra distesa, approdarono in mete illustri, che artisti di tutti i tempi hanno cercato di raffigurare ritraendone le peculiari caratteristiche.
Sin dai tempi antichi il paesaggio mediterraneo è punto di incontro di scambi culturali, turistici e commerciali esistenti tra le sue relative città.
Dalle policromie ridenti di Marialuisa Sabato e Kicca Fuccella, il nostro sguardo si posa sugli armonici scenari ambientali di Ivo D'Orazio e Giuliana Liguori, sulle vedute paesaggistiche di Michele Montalto e Marta Bruno, per poi volare sui caratteristici tetti spioventi di Antonio D'Amico e Maria Rita Ridolfi, sulle astrazioni mediterranee di Giacomo Paolo Rossi e Valerio Cappabianca, sul fascino cromatico dei dipinti di Mimmo De Tommaso e Teresa Sciortino. Dalla Spagna, invece, arrivano i lavori suggestivi di Pilar Segura.
Il tema del progetto espositivo è dedicato, dunque, alla rappresentazione in chiave paesaggistica dei relativi colori, luci, profumi, sapori. Si intende coglierne la relativa flora e fauna e le innumerevoli caratteristiche attraverso l'arte, fermarne la particolarità, immortalare nel tempo un profumo emanato.

Per info: www.taorminagallery.com - taorminagallery@libero.it - www.sabrinafalzone.info
-- -- -- -- -- -- -- -- --
www.sabrinafalzone.info

********************************************************************************************************

TRIENNALE DELLA CERAMICA

D’ARTE CONTEMPORANEA 

DI  GUALDO TADINO

2009

A cura di: Carla Subrizi e Nello Teodori

La prima edizione della Triennale della Ceramica d’Arte Contemporanea di Gualdo Tadino è il progetto che dal 2009 si propone di continuare la oramai storica presenza della Regione Umbria nello sviluppo della produzione artistica e culturale della ceramica.  Arte, design, pratiche legate alle manifatture e spazio pubblico saranno le componenti che interagiranno all’interno della manifestazione, iniziativa che si pone come ampia e significativa piattaforma di confronto intorno a uno dei punti cruciali di specificità artistica e culturale della Regione ma anche italiana: la ceramica. La manifestazione proseguirà dunque l’attività che dal 1959 era stata svolta dal Concorso Internazionale della Ceramica d’Arte. Il concorso ha costituito negli anni un punto di riferimento culturale fondamentale per il territorio e anche un’occasione di confronto per la  sperimentazione e la ricerca sulle tecniche, la pratica e la produzione della ceramica, sia a livello nazionale che internazionale.

La Triennale, che si inaugurerà al pubblico nella primavera del 2009, nasce da un progetto dell’Associazione Pro Tadino, in collaborazione con il Comune di Gualdo Tadino, con  la Provincia di Perugia  e il Ministero dello Sviluppo Economico. L’evento è inoltre stato reso possibile grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, della Banca Etruria, della Tagina Ceramiche d'Arte, azienda quest’ultima di grande rilievo culturale sul territorio nel campo della produzione della ceramica. La manifestazione ha inoltre il Patrocinio della Camera Di Commercio di Perugia.

L’edizione 2009 della Triennale  prevede un’articolazione in tre progetti: il XXXVIII Concorso internazionale della ceramica d’arte contemporanea, il  Progetto speciale, per il quale l’artista Bruna Esposito è stata invitata a realizzare un’opera d’arte in ceramica, in collaborazione con l’azienda Tagina ceramiche d’arte, da collocare, in uno spazio pubblico della città; una sezione indirizzata alla Qualificazione produttiva, all’interno della quale saranno alcuni designers a progettare, per aziende attive sul territorio, oggetti di diverse tipologie da inserire nel circuito commerciale. I designer scelti per questa edizione sono: Walter Vallini, Fabrizio Fabbroni, Luciano Tittarelli, Niklas Jacob, Marino Guerritore, Sergio Calabroni, Antonella Cimatti, Roberto Giacomucci, Raffaele Jannello e Ugo La Pietra.

XXXVIII Concorso internazionale della ceramica d’arte contemporanea

Il XXXVIII Concorso internazionale della ceramica d’arte contemporanea è rivolto ad artisti che operino con la ceramica ed è finalizzato a realizzare progetti per l'inserimento permanente di opere d'arte in spazi pubblici della città di Gualdo Tadino. Una giuria di esperti sceglierà tre opere vincitrici tra i progetti partecipanti, i quali devono essere pensati per lo spazio di Piazza Mazzini sita nel contro storico della città (immagini e informazioni riguardanti lo spazio sul sito: www.protadino.it).

Il bando di concorso scade il 15 dicembre 2008 ed è reperibile con il regolamento di partecipazione dal sito www.protadino.it.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria del Concorso, operante presso la sede dell'Associazione Turistica Pro Tadino:                                                                               tel. e fax: 075.912172
E-mail: concorso@protadino.it
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 La Triennale della Ceramica d’Arte Contemporanea, si propone dunque come un importante appuntamento che, in un territorio caratterizzato da una storica esperienza nel  lavoro della ceramica, intende continuare nell’opera di valorizzazione di questo aspetto culturale oramai consolidato, cercando un dialogo sempre più efficace con il design e l’arte contemporanea, nelle forme e pratiche che la ricerca  più recente sta attuando. 

In questo senso la manifestazione costituisce un forte segnale culturale, che si pone in un contesto nazionale e internazionale assai attivo negli ultimi anni, nella ricerca di interazioni significative tra le specificità territoriali e le ricerche più innovative a livello internazionale.

Questo dialogo, sia all’interno del territorio sia su un piano internazionale, costituisce dunque il punto centrale del progetto con il quale, dal prossimo anno, la Triennale della Ceramica d’Arte Contemporanea di Gualdo Tadino, intende rivolgersi allo spazio pubblico, agli abitanti, alle aziende e manifatture, agli artigiani ancora  attivi nella regione, ma anche alla sperimentazione e alla ricerca che nel mondo stanno caratterizzando  l’uso della ceramica.

Il dialogo tra ceramica, arte e design resta dunque non semplicemente la possibilità di far incontrare attitudini e ricerche differenti. E’ la proposta di nuove forme di collaborazione, in funzione di progetti di ricerca, sempre  più sostanzialmente inseriti nella città,  rivolti alla gente che vive e abita il territorio ma anche alla sperimentazione di tecniche e premesse concettuali per la ceramica d’arte nel XXI secolo.

*******************************************************************************************************

Invito al vernissage della mostra Metafore nella Figura Civico Museo Parisi-Valle Maccagno
 
invito inaugurazione sabato 6 dicembre ore 17.30

"METAFORE NELLA FIGURA"

è il terzo capitolo di un programma pluriennale, nato con "Metafore di paesaggio" e ribadito poi in "Metafore della memoria", teso a evidenziare mutamenti ed evoluzione del linguaggio dell'Arte nella contemporaneità. La mostra propone il divario oggi esistente tra il canone evidenziato dalla tradizione e l'espressività, evocativa, suggestiva e lirica, maturata nell'attualità. Un tempo, il termine e il concetto di "figura" indicavano, sebbene nelle diverse prospettive di simbolo e realtà, la raffigurazione veridica o verosimile, tangibile comunque. Invece il valore odierno consolidato nell'interiorità, nell'autonomia poetica e lessicale, induce alla soggettività dell'interpretazione e trascorre dal reale al sogno, all'affioramento del ricordo, sino alla percezione di presenza attraverso l'assenza.
Quindici artisti testimoniano il tema animando un palcoscenico dialettico nel confronto e nella contrapposizione, delineando ambiti e mondi differenti, affermando caratteri espressivi diversi e personali. Sino a tradurre la figura, classicamente intesa, in evanescenza incombente, in sedimentazione della storia, in astrazione dall'immagine ma nella persistenza del sentimento.

La mostra accoglie opere di: Angelo Bertoglio; Giuseppe Bombaci; Angelo Bordiga; Walter Capelli; Elisabetta Casella; Emanuele Gregolin; Maria Jannelli; Fazio Lauria; Enzo Maio; Antonio Miano; Mattia Montemezzani; Gaetano Orazio; Nada Pivetta; Stella Ranza; Nicola Villa.

A cura di Claudio Rizzi, coordinata da Ad Acta, l'esposizione allinea 45 opere tra dipinti e sculture. Il catalogo, edito da Silvia Editrice, illustra le opere in mostra e propone esaurienti apparati antologici e biografici.

Con Patrocinio della Provincia di Milano, della Provincia di Varese e in collaborazione con Comune di Maccagno e Civico Museo Parisi Valle, con prefazione in catalogo dell'Assessore alla cultura, culture e integrazione della Provincia di Milano Daniela Benelli e del Sindaco di Maccagno Fabio Passera, la mostra, dopo essere stata proposta a Milano, Spazio Guicciardini, viene ora presentata al Civico Museo Parisi Valle di Maccagno.


Inaugurazione sabato 6 dicembre, ore 17.30

Maccagno (VA), Civico Museo Parisi-Valle - Via Leopoldo Giampaolo, 1

Apertura al pubblico: 7 dicembre 2008 - 8 febbraio 2009
Orari: venerdì, sabato, domenica e festivi 10.00 - 12.00 / 15.00 - 18.00
Ulteriori informazioni: Civico Museo Parisi Valle - Maccagno - Tel. 0332/561202 - fax: 0332/562507
www.museoparisivalle.it - info@museoparisivalle.it - www.arteadacta.com - adacta@tiscali.it


Clicca qui per scaricare
il COMUNICATO STAMPA.



Clicca sulle immagini per
visualizzare l'ingrandimento
di alcune opere in esposizione:
opera di Enzo Maio opera di Mattia Montemezzani opera di Gaetano Orazio opera di Stella Ranza
E. Maio M. Montemezzani G. Orazio S. Ranza

*******************************************************************************************************
Luciana Matalon

Gli alfabeti del vento
DAL 2 AL 23 DICEMBRE 2008

INAUGURAZIONE: MARTEDì 2 DICEMBRE, ORE 18.30
MILANO, FONDAZIONE LUCIANA MATALON, FORO BUONAPARTE 67
 
Il Museo Fondazione Luciana Matalon è lieto di presentare dal 2 al 23 dicembre 2008 una selezione di sculture e dipinti di
Luciana Matalon che interpretano Gli alfabeti del vento.
Lo scrittore e poeta argentino Jorge Luis Borges (1899 – 1986), nel racconto Funes, o Della memoria, assimila la facoltà del
ricordo a una condanna ai danni dell’eroe, che inevitabilmente imprime in sé tutto ciò che incontra nel suo cammino, dalle foglie
degli alberi splendenti alle pagine vergate dei libri. Ricorda inoltre il valore dello sguardo inconsapevole, che diviene testimone
poetico dell’esistenza delle cose e delle rovine, ancor più significativo di un impeccabile resoconto filologico.
La storica dell’arte Martina Corgnati vede questa figura nell’artista Luciana Matalon, che senza classificare in termini sistematici
le lingue salvate dal suo lavoro, preserva dall’oblio ogni traccia, depositandola con cura nelle immagini che crea. Corgnati ricorda che, secondo l’insegnamento di Jung, il ricordo “non appartiene a noi soltanto ma si lascia condividere discendendo lungo la
misteriosa via degli archetipi, all’improvviso riguardandoci, investendoci anche di un senso che non sapevamo di avere, di poter
riconoscere così spontaneamente. Appoggiandosi a Jung, Luciana Matalon ricorda con facilità molto di più di quanto la sua
esperienza personale non le possa restituire, fa proprie le suggestioni e i simboli di mondi e civiltà lontane e ricomprende tutto
in una tessitura di segno e di colori che la sua sensibilità, il suo gusto e la sua cultura di volta in volta apprestano, con la pazienza
e l’amorevolezza di antiche tessitrici.”
Luciana Matalon, veneta di nascita, milanese di adozione, esordisce a Milano nel 1968. Artista poliedrica, si dedica a scultura, pittura e creazione di gioielli. Espone in diverse città d’Italia e dal 1970 a New York, Miami, Washington, Parigi, Bruxelles, Lugano, Zurigo, Colonia, Dusseldorf, Madrid,Amsterdam e Tokio.
Numerosi critici europei e americani si sono interessati alla sua produzione, e tra le personalità della cultura italiana hanno scritto di lei: Vincenzo Accame, Martina Corgnati, Giuseppe Curonici, Ferruccio De Bortoli, Armando Ginesi,Ermanno Krumm, Alberico Sala, Roberto Sanesi, Arturo Schwarz, Vittorio Sgarbi, Leo Strozzieri, Miklos N. Varga, Silvio Zanella.
 
INGRESSO LIBERO
 
APERTURA:
Dal martedì al sabato ore 10-19
Domenica e lunedì chiuso
 
FESTIVI:
Apertura straordinaria domenica 7 dicembre ore 14-19
La Fondazione rimarrà chiusa dal 24 dicembre al 6 gennaio compresi

UFFICIO STAMPA:

Museo Fondazione Luciana Matalon

CHIARA BELLI E NADIA VITARI

Tel. 02 878781 – 02 45471179

FAX 02 700526236

fineart@fondazionematalon.org

 

************************************************************************************************************************************

Al’ocazione di l’exposizione « Espressione », noi seremo lieti di acogliervi, il venerdi 28 novembre 2008, al vernissage di

 

Cesar Garcia « Coco »

« Espressione »

Noi abbiamo racolto per voi le piu belle espressione di « Coco » tra le sue nuove opere.

Dopo le due ultime exposizione “Crisis e Controlo” e “I Danzatori”,

voi potrete dal 28 novembre, entrare nel universo singulare di questo pitore colombiano

e d’escoprire le sue commovente “espressione”…..

 

Acrilico sopra tela e disegni

 

Da le 28 novembre 2008 fino al 15 genaio 2009

 

Espace Grin – Rue de Saint-Jean 73 – 1201 Genève - +41.22.796.58.00

 

Cito internet oficiale da l’artista :

 

www.cesargarcia-coco.com

 

 ************************************************************************************************************************************

 

SATURA associazione culturale   centro per la promozione e la diffusione delle arti

piazza Stella 5/1, 16123 Genova tel/fax: 010.246.82.84 // 010.66.29.17 cell. 338.291.62.43

e-mail: info@satura.it   http:// www.satura.it

 

COMUNICATO STAMPA

                        

 

Sabato 06 dicembre

Palazzo Stella  - inaugurazione

 

ARTISTI LIGURI ALLA RIBALTA
Rassegna d’Arte Contemporanea

 

a cura di Erika Bailo

 

aperta fino al 23 dicembre 2008

da martedì a sabato  

ore 16:00 – 19:00

 

Genova, SATURA associazione culturale

 

S’inaugura sabato 06 dicembre ore 17:00 la Rassegna d’Arte Contemporanea, Artisti Liguri alla Ribalta, a cura di Erika Bailo.

Uno spaccato sul mondo artistico, attraverso la testimonianza di oltre cinquanta artisti operanti sul territorio ligure. Pittura, fotografia e scultura a confronto attraverso stili e tecniche espressive che mettono in risalto la complessità e la varietà del mondo artistico contemporaneo.

 

Questi gli artisti in esposizione:

 

pietro altovino, tommaso arscone, rita bagliani, liliana bastia, mario bardelli, raffaella bisio, enrica bixio, virginia cafiero, sara calzolari, aurelio caminati, josephine caviglia, antonino cerda, giuliano crepaldi, marina dagnino isnaldi, barbara danovaro, andrea de pascale, maria pia demicheli, walter di giusto, salvatore fiandaca, germano fiorito, francesca galleri, alfredo galleri, graziella gemignani menozzi, gianluigi gentile, luisa giovagnoli, luigi grande, federico lama, francesco mancini, umberto marangoni, agnese marchitto, laura mascardi, antonino messina, massimo micci, mario napoli, riri negri, tiziana nucera, gabriella nutarelli, sofia paoletti, lucia pasini, gabriella pastorino, paola pastura, mario pepe, giuliana petrolini arcella, marco ponte, anna ramenghi, franco repetto, guido rosato, paolo enrico rossi, lia sanna, barbara schiappacasse, gabriella soldatini, stefano sommariva, elisabetta sonda, pino tipaldo, maria vittoria vallaro, massimo zilioli.   

************************************************************************************************************************************

LE ALTERITA'

Mostra Internazionale d'Arte Contemporanea

A cura di Sabrina Falzone,
Critico e Storico dell'Arte

Il progetto espositivo "Le alterità", dal carattere apolitico, è dedicato al tema della diversità e ha l'obiettivo di incentivare la riflessione sull'altro in un contesto, come quello attuale, orientato all'esperienza interculturale. La rassegna di arti visive intende, pertanto, lanciare un messaggio ampio che si rivolga all'accettazione delle differenze e al superamento dei pregiudizi culturali, proprio in virtù del fatto che le alterità o le differenze tra le persone, in altre parole le peculiarità di ognuno, siano la ricchezza stessa di qualsiasi contesto sociale.
Gli artisti selezionati provengono da diverse parti del mondo: Dragan Culic da Sarajevo (Bosnia) espone la serie Marionette, dove luce e segno si fondono in un gioco di rimandi illusori; Hedy Maimann da Vienna (Austria) contribuisce alla rassegna con un'opera sul tema della pace e dell'unità nella diversità; da Saubens (Francia) arriva l'esuberante cromatismo di Flora, che colpisce per le florescenze surreali; da Barcellona (Spagna) la raffinata tela di Esteban Amills Sisò ci seduce per l'atmosfera caliginosa da cui affiora un teatro materico.
Un lamento monocromo si solleva dalla tela di Manuel Marano, alludendo al dramma esistenziale dell'umanità, elaborato con maggiore razionalità da Ferdinando Di Maso mediante un'inedita prospettiva dall'alto.
A scaturire bizzarre suggestioni emozionali è l'enigma del diverso postulato da Andrea Giorgi, che prosegue idealmente nell'eloquenza degli scatti di Emanuela Ricci e Donato Lotito, rifugi di un altrove umano.
E' il rosso a rammentarci ferite sociali, lacerazioni intime e profanazioni etiche che accrescono la nostra distanza dall'altro: ce ne parlano animatamente le opere di Giulia Tasso, Vincenza Spiridione, Anna Santilli e le "inesistenze" di Cristiana De Luca.

Icone di alterità sono i personaggi di Monica Benedettini, Mae, Buci Sopelsa e Salvatore Capriglione, travagliati da profonde crisi d'identità.
La diversità è espressa da un punto di vista vagamente concettuale dagli inediti accostamenti cromatici di Antonio Esposito, Serafino Rudari e gli originali collages di Saverio Feligini.
Sul tema dell'indigenza, invece, si soffermano autori come Max Parazzini e Vincenzo Rea, mentre i lavori artistici di Monica Morganti ci svelano i segreti di etnie orientali e ci inducono a riflettere sulla loro effettiva lontananza.
In questo scenario di differenze, il cuore pulsante di Gabriella Frustaci appare come un eterno invito ad amare il prossimo e le sue alterità.

La mostra "Le alterità" sarà visitabile dal 5 al 17 dicembre '08 presso il rinomato Caffè Letterario di Roma, ubicato in via Ostiense 83, 95, dotato di doppio ingresso su strada principale. L'inaugurazione è fissata per venerdì 5 dicembre alle ore 20,30:

Programma:
-Presentazione critica di Sabrina Falzone
-Presentazione del testo Tr@nScritti di Buci Sopelsa (Edizioni Pro Art, aprile 2008)
-Introduce Francesca Mariotti 

Espongono gli artisti:
Esteban Amills Sisò, Monica Benedettini, Salvatore Capriglione, Dragan Culic, Cristiana De Luca, Ferdinando Di Maso, Antonio Esposito, Saverio Feligini, Flora, Gabriella Frustaci, Andrea Giorgi, Donato Lotito, Mae, Hedy Maimann, Manuel Marano, Monica Morganti, Max Parazzini, Vincenzo Rea, Emanuela Ricci, Serafino Rudari, Anna Santilli, Buci Sopelsa, Vincenza Spiridione, Giulia Tasso

STAFF

Curatrice della mostra: Sabrina Falzone
Allestimenti: Dott. G. Di Salvo
Direzione Artistica: Domenico Pasqua
Ufficio grafico: G. Di Salvo
Email: ufficiostampa@sabrinafalzone.info

************************************************************************************************************************************

Gallery Address
Home
Gallery Email
M: 1 917 476 5657 (number at the fair)
Email This Email This
We are pleased to announce the
participation of
PRISKA C. JUSCHKA FINE ART
At
Scope Miami 2008
2951 NE 1st Avenue & NE 30th Street
Miami, FL 33127
Booth 215
December 3 – December 7, 2008
FIRSTVIEW: Wednesday, December 3, 10 am – 6 pm (for all VIPs and press)
Press Brunch: Wednesday, December 3, 1 pm – 3 pm (for press)
FIRSTVIEW admission (free for VIP cardholders and press): $100
General admission (free for VIP cardholders): $15
Student admission: $10
FAIR HOURS
Thursday, December 4
Friday, December 5
Saturday, December 6
Sunday, December 7
10 am – 7 pm
10 am – 7 pm
10 am – 7 pm
10 am – 6 pm
Featuring the following artists:
RICHIE BUDD, JENNA GRIBBON, EMILY NOELLE LAMBERT, DANA MELAMED, ALMAGUL MENLIBAYEVA, NICKY NODJOUMI, RYAN SCHNEIDER, and DANNIELLE TEGEDER
And also works by:
THEO BOETTGER, DEBRA HAMPTON, TARAS POLATAIKO, RACHEL SELEKMAN and JADE TOWNSEND
RICHIE BUDD

Richie Budd’s multi-media sculptural objects and installations are impossibly self-contained microenvironments that are hinged together by his skillful use of the glue gun and/or his keen sense of balance and placement. The artist works with the surplus of our materially dependent commerce society reconstituting ephemera into inventive systems. These precarious and multi-faceted systems are based on sensory modalities in which the artist incorporates specific objects-aromatherapy, stereos, foodstuffs, smoke machines-to invoke all of the senses underscoring the ‘nature’ of our lived experience. These compressed, quasi living and breathing systems function on multiple levels both inert and active and seek to cause a dynamic experience for the viewer and in turn a structure of reference.

–Jennifer Davy
Richie Budd
Jenna Gribbon
JENNA GRIBBON

In her paintings, Gribbon invites viewers into the intimate environment of her bed, and unfurls the product of her own thoughts and experiences upon their surface. Blending personal items with general objects, and domestic items with references to the natural world, Gribbon weaves a theatrical depiction of the everyday emotions and habits relating to spending time in bed. Acts of procrastination, thought processing, ceiling gazing, sleep and sex find various expressions in her layered works. Each painting is composed of imagery drawn from memory, observation, and photographs; this juxtaposition of sources echoes the manner in which images are stored in our minds–while some are vividly clear, others are hazy and abstracted.

EMILY NOELLE LAMBERT

“The work is influenced by struggles of the psyche, on a symbolic level. The imagery is informed by my own experiences as well as attempting to connect the images with the surrounding world. Meaning is meant to be slippery and non-linear, allowing the viewer to enter in and create their own narrative. The paintings for me are created as an unfolding event with color, line, space and image intertwining. Scale is used to create another world so that while painting I am pulling back and crawling into the spaces.”

–Emily Noelle Lambert
Emily Noelle Lambert
Dana Melamed
DANA MELAMED

Dana Melamed has always been fascinated with the development of cities from an architectural, historical, social and political point of view. The urban experience serves as the framework and trigger for the emotional turmoil that she sets forth with her fierce and impulsive practice. Melamed uses a collection of current and historical documents, architectural renderings and aerial photographs as references for her landscapes. Building upon her canvases using materials associated with construction, including sheet rock mesh, plaster, printing waste and scrap metal, the artist creates a unique three-dimensional surface. The artist views her process as “...a journey deeper into our personal layers and past, our own thoughts and emotions. Perhaps if we dig deeper, we can find ourselves beyond the bustle, noise, chaos, and at last–beneath the surface.”

ALMAGUL MENLIBAYEVA

In her video performances and photography, Almagul Menlibayeva, an artist from Kazakhstan, employs the language of so-called Romantic Punk Shamanism to express her vision and understanding of the surrounding world. It is a very precise and advanced language of creative expression, which brings a balanced harmony between Islamic culture's tradition of belonging and contemporary art. Since her artistic vocabulary is very varied and flexible, Almagul Menlibayeva is able to establish links between the post-rebellion cultures of the 60s, 70s and early 80s. At the same time, she uses a poetic language that can touch the souls of those who are disillusioned with contemporary consumerist culture and expose them to a transcendental reality.

Almagul Menlibayeva
Nicky Nodjoumi
NICKY NODJOUMI

In times like these characterized by perpetual war and human rights abuses, Nicky’s work is more pertinent than ever. With his deftly painted, stark, monumental narratives, Nicky intelligently and humorously confronts the viewer with the absurdity and hypocrisy implicit in the politicians who control our lives. Using symbolism that shifts back and forth between Western and Persian political icons, such as Mullahs and the Ayatollah and suit clad, archetypal, Western bureaucrats, Nicky makes a courageous attempt to lay bare the essential aspects of man’s struggle against tyranny and domination.

RYAN SCHNEIDER

“My work is a process of sorting out past, current, and future events in my life and environment. Each piece is a collage of situations and emotional states, laid onto canvas in paint - psychological portraits of relationships, objects, and people. For me, the process of painting is a physical act of exorcism, a metaphorical emptying of the head. Color, form, perspective, and composition all act as vehicles that move me through this process of purging. My work is very much about making the viewer feel alive. This is of the utmost importance to me. When someone is looking at my paintings, I want them to feel their own humanity, and mine as well.”

–Ryan Schneider
Ryan Schneider
Dannielle Tegeder
DANNIELLE TEGEDER

“By creating these disorienting spaces of floating architectural fragments and a precarious balance of objects, Tegeder references and reconsiders early 20th century painting and design, while at the same time instilling a very personal aesthetic that is ironically evocative of post-modern visions of the future.”

–Yaelle Amir

************************************************************************************************************************************

CAMERE #7

Maria Thereza Alves | Gülsün Karamustafa | Cesare Pietroiusti

con il testo Lightness and Feathery Promises di Michael Taussig

DOVE
RAM – radioartemobile - Roma, Via Conte Verde 15

QUANDO

Inaugurazione, venerdì 28 novembre 2008, dalle ore 19.00

fino al 31 gennaio 2009

Tavola Rotonda – Unpredictable Paths: 20 dicembre 2008, alle ore 18
ORARI
O
da martedì a sabato, dalle 16.30 alle 19.30 - Ingresso gratuito


Maria Thereza Alves

Landscape with Still Life...Romania, Mexico and Somalia

Gülsün Karamustafa

Words of Power for Healingordic Phantasies

Cesare Pietroiusti

500 Future Artworks


(…) è raro sentire qualcuno che dice apertamente: “Prometto”. Questa è la bellezza della promessa.  Essa è leggera e di piuma, e si vergogna di essere nominata. Kafka direbbe così, ne sono certo. Forse le persone dicono di promettere quando giurano qualcosa, quando, ad esempio, ci si sposa o quando si ottiene una cittadinanza.

Più spesso uno dice semplicemente qualcosa come: “Lo farò”. La promessa è implicita, non esplicita, e quando è esplicita sembra quasi magica, come una preghiera o una cosa sacra. Evoca modi di essere straordinari, altri, che servono a garantire le nostre abitudini più ordinarie. E’ per questo che non si può esprimere la promessa in parole come in un contratto. Essa implica la nozione che fondamentalmente ci dobbiamo lealtà l’uno all’altro, non solo a qualcuno in particolare, ma a tutte le creature di Dio, che esse siano, per esempio, immigrati o italiani autoctoni. Questa è la ragione per cui le promesse sono leggere e di piuma – come piccoli angeli.    Michael Taussig

ERE è un

RAM radioartemobile

Via Conte Verde, 15 - 00185 Roma

Tel. / Fax +39 06 44704249

Coordinamento | Felix Monguilot-Benzal

info@radioartemobile.it - www.radioartemobile.it – youtube: radioartemobile

************************************************************************************************************************************

ELEGANZE ORO E ARGENTO
Mostra Internazionale d'Arte Contemporanea
A cura di Sabrina Falzone,
Critico e Storico dell'Arte

Dal 13 al 31 dicembre 2008
Vernissage Sabato 13 dicembre 2008
Galleria Unique di Patrick Caputo
Torino, Via Giovanni Giolitti 7E - 10123 (centro)
Orario visite:
dal lunedi' alla domenica 10,00-19.30; chiuso il 25 e 26/12/08
Ingresso Libero

COMUNICATO STAMPA

In Italia, presso la Galleria Unique di Torino, a partire dal 13 dicembre 2008 arriveranno le opere d'arte di Hedy Maimann dall'Austria, di Mona Magdi dall'Egitto, di Francesca Della Monica dalla Svizzera, di Paula Apostol dalla Romania, oltre alle opere della spagnola Coral Torrents e alle sculture realizzate dalla brasiliana Ana Almeida e dall'italiano Luca Saraceni, opere che saranno esposte a fianco di artisti francesi e italiani, come Dario Brivio, Maddalena Costella, Gamariel, Lara Leso, Maria Cristina Martini, Francesca Nicoli, .Brethil., Alex Preti, Cristina Sesana e Dino Ventura (in arte MAT).
L'esposizione "Eleganze Oro e Argento", curata dal critico e storico dell'arte Sabrina Falzone e dedicata alla bellezza espressiva dell'oro e dell'argento, vuole omaggiare la finezza esecutiva delle manifatture artistiche europee dell'arte contemporanea.
La mostra durerà fino al 31 dicembre e sarà inaugurata il sabato 13 dicembre alle ore 18,30.

TESTO CRITICO

<<L'esposizione internazionale "Eleganze Oro e Argento" si presenta come un progetto artistico imperniato sull'idillio cromatico dell'oro e dell'argento nell'arte contemporanea, presenze tonali che sublimano l'eleganza segnica e la sinuosità delle modulazioni materiche.
Il progetto espositivo, di rilevanza internazionale, vuole omaggiare la finezza esecutiva delle manifatture artistiche europee, sia nell'ambito della pittura che della ricerca scultorea, come si evince nelle flessuose eleganze di Ana Almeida e Luca Saraceni e nella presenza degli originali anelli di Maddalena Costella.
Elementi aurei gremiscono le ricercate opere d'arte di .Brethil., Alex Preti e Dino Ventura (in arte MAT), mentre affascinanti apparizioni argentee si collocano nei lavori eseguiti da Cristina Sesana, Coral Torrents e Mona Magdi.
L'oro trionfa nelle preziose realizzazioni di Maria Cristina Martini e Dario Brivio per tramutarsi in colloqui emozionali tra luci e ombre nella ricerca artistica di Francesca Nicoli ed Hedy Maimann.
Oro e argento si celano dietro estensioni policrome nelle tele di Francesca Della Monica, Gamariel e Paula Apostol: è un tripudio di vibrazioni metalliche che culmina nelle libere astrazioni di Lara Leso.>>

Sabrina Falzone
Critico e Storico dell'Arte - www.sabrinafalzone.info
-- -- -- -- -- -- -- -- --
www.sabrinafalzone.info

************************************************************************************************************************************

TRAMONTI E DISSOLVENZE
Mostra Internazionale d'Arte Contemporanea

Dal 19 dicembre 2008 al 29 gennaio 2009
Vernissage Venerdì 19 dicembre, ore 19,00
c/o ART STUDIO CAFE', via dei Gracchi 187a 00192  / ROMA
Orario: tutti i giorni
Ingresso libero

Espongono gli artisti:
Laura Benini, .Brethil., Giorgio Centovalli, Paola Colleoni, Irene D'Antò, Ivo D'Orazio, Epizumia, Maria Gerardi, Giacomo La Commare, Donato Lotito, Massimo Rosario Marino, Fulvio Mian, Francesco Pizzo, Cinzia Tavoletta, Marco Trogi, Serena Vitulo, Giovanni Vuolo

          L'Art Studio Café di Roma è lieto di annunciare un nuovo progetto espositivo finalizzato a favorire l'incontro tra arte, cultura e gusto con la Mostra d'Arte Contemporanea "TRAMONTI E DISSOLVENZE". Il critico d'arte Sabrina Falzone, curatrice della mostra, ci informa che il progetto ha lo scopo di valorizzare la ricerca artistica contemporanea imperniata sul tema del tramonto, mettendo a punto lo studio luministico e indagando le innumerevoli sfumature del colore mediante linguaggi stilistici e tecniche esecutive differenti.
Sabrina Falzone spiega inoltre: <<Tripudi cromatici in dissolvenze tonali trionfano sulle amabili tele di Giorgio Centovalli e Fabio Mian, mentre giochi di colore soffuso s'impongono con eleganza sugli scenari onirici di Paola Colleoni e .Brethil.
In Maria Gerardi e Francesco Pizzo lo scatto diviene strumento emozionale nella focalizzazione delle sorgenti luminose, creando efficaci penombre che accarezzano lo sguardo sulle onde in declino di Donato Lotito e Massimo Rosario Marino.
Languide distese marine emergono in tutto il loro splendore riflesso nelle opere di Serena Vitulo e Giacomo La Commare, intrise di luci sottese, mentre una tendenza verso enigmatiche presenze sferiche, forse un riflesso del divino, si apre sui tramonti caliginosi di Giovanni Vuolo, su quelli dorati di Cinzia Tavoletta e sul declino dell'uomo di Epizumia.
Il crepuscolo diviene mera poesia nei dipinti di Ivo D'Orazio e Marco Trogi, distendendosi nel ristoro dell'anima nelle realizzazioni artistiche di Irene D'Antò e Laura Benini: è un tramonto di illusioni, scenari fantastici o reali che accompagnano le visioni umane dagli albori ai nostri giorni.>>

Sabrina Falzone
Critico e Storico dell'Arte - www.sabrinafalzone.info
-- -- -- -- -- -- -- -- --
www.sabrinafalzone.info

************************************************************************************************************************************




Sul Tema

“FIRENZE E LA SUA STRAORDINARIA PROVINCIA NEGLI OCCHI DEL MONDO”

              

Abbiamo il piacere di annunciare la organizzazione del “PREMIO INTERNAZIONALE DI PITTURA CATERINA DE’ MEDICI”, una grande manifestazione interessante ed esclusiva non soltanto dal punto di vista culturale ma anche di sicura valenza turistica inserita nei grandi eventi culturali del GENIO FIORENTINO organizzato dalla Provincia di Firenze .Il Premio internazionale di Pittura “Caterina dè Medici si avvale inoltre del patrocinio del Comune di Firenze e della collaborazione del Consiglio Regionale della Regione Toscana

Per informazioni dettagliate visitate il sito web www.caterinademedici.com
Telefonate +39-055-666499 +39-055.669559
info@helloflorence.net info@caterinademedici.com

************************************************************************************************************************************

Chers Amis et Collectionneurs,

C’est avec un immense plaisir que nous vous présentons notre première vente d’Art contemporain qui se déroulera mardi 9 décembre prochain à Drouot Richelieu, 9 rue Drouot, Paris 9ème en salle 9.

Vous trouverez les lots que nous proposons sur www.artsconseils.com

N’hésitez pas à faire appel à nous pour tout renseignement éventuel ou si vous souhaitez que nous nous chargions d’enchérir pour votre compte.

En espérant collaborer avec vous très prochainement, nous vous souhaitons de bonnes enchères.

Bien cordialement,

Aurélie Maurice                      Stéphanie Tessiot

+ 33 6 87 66 22 93                  + 33 6 64 97 20 13

aurelie@artsconseils.com      stephanie@artsconseils.com

 

 <!--[if !vml]--><!--[endif]-->

42 rue Blanche

75009 PARIS

Fax : + 33 957 422 141

Dear Friends and Collectors,

We are very glad to present you our first contemporary Art sale, which will take place on Tuesday the 9th of December 2008 at Drouot Richelieu, 9 rue Drouot, 9th district of Paris, in the room number 9.

You will find the lots we offer by following this link www.artsconseils.com

Feel free to contact us for any further question or if you wish us to bid on your behalf.

We hope we will work together very soon, we wish you good bids.

Yours truly,

Aurélie Maurice                      Stéphanie Tessiot

+ 33 6 87 66 22 93                  + 33 6 64 97 20 13

aurelie@artsconseils.com      stephanie@artsconseils.com

 

<!--[if !vml]--><!--[endif]--> 

42 rue Blanche

75009 PARIS

Fax : + 33 957 422 141

************************************************************************************************************************************

PIPINO IL BREVE

03 dicembre - 31 dicembre  2008

Teatro Verga

via Giuseppe Fava, 35

95123 Catania

Botteghino:

tel. 095/363545

e-mail: mailto:botteghino@teatrostabilecatania.it

commedia con musiche di Tony Cucchiara

regia Giuseppe Di Martino ripresa da Giuseppe Di Pasquale

scene e costumi Francesco Geraca

movimenti coreografici Guido Guidi

collaborazione ai testi Renzo Barbera

NOTE DI REGIA

Il 3 dicembre 2008, data in cui ricorre il cinquantenario della propria fondazione, il Teatro Stabile di Catania riallestisce una delle produzioni di maggiore successo e prestigio realizzate in mezzo secolo di attività, puntando ancora una volta sulle forti radici identitarie della cultura e della tradizione isolane.

Risiede in ciò la forza di un allestimento ancora vivo nella memoria, nonostante siano trascorsi trent’anni dal suo debutto. Pipino il Breve nasce infatti nel 1978. Fu l’autore Tony Cucchiara a portare a Mario Giusti, storico direttore dello Stabile etneo, il canovaccio di un racconto, ricavato dai volumi di Giusto Lo Dico, che trattava in maniera esauriente della siciliana “Opra dei pupi”, caratteristiche marionette chiamate, attraverso la tradizione orale del racconto, a rievocare la “chanson de geste”. Ossia l’epopea dei Paladini di Francia, di Orlando e Rinaldo, i valorosi, e della bella Angelica.

Il racconto di “Pipino il Breve e Berta la Piedona” fa un passo indietro e narra delle contrastate nozze dei sovrani da cui sarebbe nato Carlo Magno: una meravigliosa avventura che Cucchiara declina a sua volta sotto forma di commedia musicale, affidata alla regia dell’indimenticato Giuseppe Di Martino. Nei ruoli ritornano a distanza di decenni tre autentici beniamini del pubblico, Tuccio Musumeci e Pippo Pattavina, la coppia di comici che il panorama teatrale ci invidia, insieme ad Anna Malvica ed Enza Lauricella vera interprete e rappresentante  delle radici del canto arcaico dell’isola. Di spicco le nuove presenze di Ilaria Spada e Michel Altieri.

Musiche e parole, in siciliano, sono dell’artista agrigentino (con la collaborazione, per il testo, di Renzo Barbera). Le canzoni sono di una bellezza unica, sia per il ritmo poetico che per la ricerca sofisticata del linguaggio, al punto che alcuni critici hanno ritenuto Tony Cucchiara uno dei risuscitatori della poesia siciliana.

La prima rappresentazione avviene al teatro “Verga”, riscuotendo subito accoglienze trionfali che si ripeteranno per tutti gli anni Ottanta. Lo spettacolo farà infatti il giro del mondo, con sette anni consecutivi di tournée in Italia, approdando quindi a Broadway, in Sudamerica e in Australia, segnando anche l’apice dell’affermazione di Cucchiara per un lavoro che ancora oggi si rappresenta. A coronare un successo senza precedenti; la rappresentazione di Pipino il Breve è stata inserita nella rassegna “Italy on stage”, dedicata alla cultura ed allo spettacolo italiano.

La vicenda raccontata è quella dell’avventuroso matrimonio fra Pipino, detto “il Breve”, re dei Francesi, e Berta d’Ungheria, detta “dal Grande Piede”. La Sicilia visse, subito dopo la conquista della Grecia da parte di Roma, il sonno del Mito. Cioè si interruppe l’invenzione, la narrazione, la vita stessa del Mito che muore. Perché il Mito per vivere ha bisogno della parola che lo narra. Il miracolo della “Rinascita” del Mito avviene intorno all’anno Mille. È l’epoca dei Paladini di Francia, di Orlando e Rinaldo, di Angelica, di Carlo Magno. Il Mito dei Paladini di Francia nasce nel racconto della vittoria del Bene (i Paladini) che resiste al Male, all’invasione degli Arabi, chiamati Saraceni, che risalivano dalla Spagna verso la Francia.

con

Tuccio Musumeci,Pippo Pattavina e Anna Malvica,Ilaria Spada. Cosimo Coltraro, Laura Geraci, Enza Lauricella,Leonardo Marino, Francesco Mirabella, Giampaolo Romania,Sergio Seminara, Emilio Torrisi, Francesco Venezia, Mirco Pettini

Nella foto Enza Lauricella_folk singer

 

produzione Teatro Stabile di Catania

ALCUNE DATE:

Teatro Verga - Catania                      03 dicembre - 31 dicembre  2008

Teatro team - Bari                               07 febbraio - 8 febbraio 2009

Teatro stabile Goldoni - Venezia     11 febbraio -15 febbraio 2009

Teatro Verdi - Padova                       17 febbraio - 22 febbraio 2009

Teatro stabile Rossetti -Trieste        25 febbraio -1 marzo 2009

Teatro di Messina                               04 marzo - 8 marzo 2009

Teatro Biondo - Palermo                   11 marzo - 22 marzo 2009

Teatro Pirandello - Agrigento           02 aprile - 05 aprile 2009

************************************************************************************************************************************

MAURIZIO ANDRIOLETTI

SIAMO NEI PRIMI ANNI DI UN NUOVO SECOLO E IL NOVECENTO E’ APPENA ALLE SPALLE, SECOLO NEL QUALE SI SONO AFFERMATE AVANGUARDIE NELLE ARTI VISIVE SCATURITE DAI MOVIMENTI DADA E FLUXUS  PER SVILUPPARE LINEE DI TENDENZA QUALI LA POP ART, NOUVEAU REALISME, ARTE POVERA, NEW DADA, POESIA VISIVA, POESIA CONCRETA, PER ARIIVARE AD UN’ARTE GLOBALE CHE FA USO DI  VOLTA IN VOLTA DI ELEMENTI FISICI E MENTALI IN UN PERCORSO CHE VA DALL’OGGETTO AL COMPORTAMENTO IN UN ATTRAVERSAMENTO CHE COINVOLGE IL CONCETTUALISMO, CONCRETISMO, IL COMPORTAMENTISMO.

IN QUESTA SITUAZIONE DELL’ARTE NEGLI ANNI 60 / 80 IN PIENO SCONVOLGIMENTO, IL MUSICISTA MAURIZIO ANDRIOLETTI  HA ELABORATO UNA SUA ORIGINALE RICERCA CON PARTITURE, STUDI, COMPOSIZIONI, ARRANGIAMENTI,PROGETTI GRAFICI, DRAWING MUSIC CHE RISPECCHIAVANO LE SPERIMENTAZIONI AVANZATE DELLA  POESIA VISIVA – POESIA CONCRETA, MINIMALISMO E CONCETTUALISMO DI QUEL PERIODO STORICO, PORTANDO IN MODO PARALLELO LE RICERCHE DELLE AVANGUARDIE ARTISTICHE NEL MONDO DELLA  MUSICA CONTEMPORANEA, SEGUENDO LE TRACCE DELL’ARTISTA MUSICISTA PERFORMER  AMERICANO JHON CAGE.

QUESTE  “ PARTITURE “ DI POESIA E MUSICA CONCRETA SONO STATE LE TRACCE E LE GUIDE PER REALI PERFORMANCES TENUTE IN VARI FESTIVAL E RASSEGNE DI MUSICA CONTEMPORANEA, IN PERSONALI ONE MAN SHOW IN VARI TEATRI ED INOLTRE HA PARTECIPATO A CONCERTI E FESTIVAL DI MUSICA JAZZ.

NEL 1990 E’ STATO PRESENTE CON UNA SUA SPETTACOLARE PERFORMANCE ED INTERVENTO CON VARI OGGETTI E CHITARRE ELETTRICHE DAL TITOLO “ MINI MAGMA “ COME MAUSER DUO IN COPPIA CON SERGIO MORANDI E LE SUE TASTIERE AL FESTIVAL DI PERFORMANCES“PERFOMEDIA” ESIBENDOSI SIA NELLA PIAZZA DI PONTE NOSSA CHE NELLA PIAZZETTA DEI DISCIPLINI DI CLUSONE DAVANTI ALL’AFFRESCO DELLA DANZA MACABRA.

MAURIZIO ANDRIOLETTI NELL’OCCASIONE DELL’INAUGURAZIONE DELLA SUA MOSTRA PERSONALE SABATO 6 DICEMBRE 2008 NELLA SALA CONSILIARE DEL MUNICIPIO DI PONTE NOSSA SI ESIBIRA’ IN UNA PERFORMANCE DAL TITOLO “ I AND YOU “

                                                                                            EMILIO MORANDI

************************************************************************************************************************************

GLI EVENTI CULTURALI DI AUTORI ONLINE
Roma, mercoledì 3 dicembre 2008, Sinergie d'Arte al Caffè Letterario
Roma, giovedì 11 dicembre 2008, Inediti in Biblioteca alla Camera dei Deputati

CAFFÈ LETTERARIO
Mercoledì 3 dicembre 2008, alle ore 18, vi attendiamo per il consueto appuntamento di "Sinergie d'Arte" a cura di Autori Online, presso il Caffè Letterario (Roma, via Ostiense 95, ingresso libero). Gli incontri culturali, che si svolgono ogni mercoledì alla stessa ora, prevedono: presentazione di libri, interviste con gli autori e letture poetiche dedicate ai poeti presenti in sala (i loro testi verranno successivamente pubblicati a cura delle Edizioni Artescrittura).

CAMERA DEI DEPUTATI: AL VIA L'EDIZIONE 2008-2009 DELLA RASSEGNA LETTERARIA "INEDITI IN BIBLIOTECA", A CURA DI MARIA LUISA SPAZIANI
Per il quinto anno consecutivo torna al pubblico della cultura "Inediti in Biblioteca", rassegna letteraria di Maria Luisa Spaziani presso la Camera dei Deputati. La rassegna è organizzata, per l'anno 2008-2009, dall'On. Giuliano Cazzola e dalla Universitas Montaliana di Poesia sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Le date previste sono: 11 dicembre 2008, 16 gennaio 2009, 13 febbraio 2009, 13 marzo 2009, 17 aprile 2009, 8 maggio 2009.
Sede degli incontri: Biblioteca della Camera, Via del Seminario 76, Roma, inizio alle ore 17:00.
Ufficio Stampa: Francesco Comellini 3490083494 - R.S.V.P. 0667602703
L'ingresso ai Seminari è libero - Prenotazione obbligatoria
AVVISO: Per accedere alla Camera dei Deputati, Sala del Refettorio, è necessario un documento di identità (per gli uomini è obbligatoria la giacca). Per motivi di sicurezza e limite di posti disponibili, è necessario effettuare la prenotazione almeno 15 giorni prima della data dell'evento inviando una email con le proprie generalità a:
ineditiinbiblioteca2009@gmail.com

Per ulteriori dettagli, scarica il depliant cliccando sul link:
http://universitasmontaliana.autorionline.org/camera_programma_2008_09.pdf

Con preghiera di diffusione.

Massimo Nardi, cofondatore Universitas Montaliana di Poesia
Giancarlo Bruschini, Sinergie d'Arte - Autori Online
http://www.autorionline.org

Visita il sito della Universitas Montaliana di Poesia sul network telematico Autori Online:
http://universitasmontaliana.autorionline.org


Questo archivio, finalizzato all'informazione culturale, contiene solo indirizzi di posta elettronica. Per cancellarti, clicca sul link: http://www.poetaonline.org/contatti/index.php

************************************************************************************************************************************

  Spazioarte “IL SOPPALCO” di Nuccia Pulpo

C.so Umberto 136 – 74100 Taranto

Tel. 0997770037 Cell. 3394586585  e-mail: ilsoppalco@libero.it

 

6  al 23 Dicembre 2008

Natale con…noi

 Lo Spazioarte IL SOPPALCO sito in C.so Umberto 136 - Taranto ha avviato dal 2001, presso la propria sede, numerose iniziative di carattere artistico, culturale e sociale distinguendosi per aver rivolto particolare attenzione ad artisti nazionali ed internazionali.

Sabato 6 Dicembre 2008, alle ore 18.00 presenta la mostra d’Arte Contemporanea “Natale con…noi” con opere di: Arnoldo Diaz (Venezuela), Mario D’Imperio, Nicola Lisanti Vincenzo Montella, Nuccia Pulpo, Piero Vinci (Italia), Bozena Kurek (Polonia), Setyo Mardiyantoro (Indonesia), Robert Stockton (Stati Uniti), e l’Arte in scatola di artisti venezuelani.

Interverranno alla presentazione l’Assessore alla Cultura del Comune di Taranto Prof.ssa Angela Mignogna.

La mostra aderisce al Progetto Small Places Tour in occasione della celebrazione del 60° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani proposto da Art For Amnesty per Amnesty International, evento che si svolge in tutto il mondo dal 10 Settembre al 10 Dicembre 2008 e che vede la partecipazione di numerosi artisti internazionali. Per Taranto è il quarto appuntamento dopo le serate del 3, 8 e 22 Ottobre 2008.

Interverrà Maria Letizia Gangemi – Responsabile gruppo 214 AMNESTY INTERNATIONAL di Taranto.

L’evento è a cura di Nuccia Pulpo.

La mostra sarà visitabile dal 6  al 23 Dicembre 2008.

************************************************************************************************************************************

L'associazione culturale "ARCADIA et in arcadia ego" con sede a Pitigliano - GR è lieta di informarVi ed allo stesso tempo invitarVi al vernissage della Mostra Pitigliano ArtExpò 2008,che si svolgerà nelle sale dei Granai della Fortezza Orsini (Pitigliano -GR) dal 9 al 21 Dicembre 2008 , *il vernissage e l'apertura ufficiale si terrà Sabato 13 Dicembre 2008 alle ore 15:00, alla presenza  dei critici d'arte Prof. M. Musone e il prof. D. Menicucci.
 
Il 20 Dicembre alle ore 17 si terrà l'asta d'arte di beneficenza "Per Elisa"
L’Arcadia per aiutare la piccola Elisa indice un’asta di opere d’arte, che si terrà il 20 Dicembre 2008 alle ore 17 nelle sale espositive degli ex granai della Fortezza Orsini.

*Nella mostra verranno esposte le opere degli oltre 50 artisti provenienti da diverse nazionalità , ospite d'onore saranno le due gigantografie rappresentanti "Neutrini -  Una straordinaria ricerca nel Cosmo" opere del Maestro Italo Rodomonti scultore e pittore di  fama internazionale nella rappresentazione di opere a carattere astronomico.


ARTISTI PARTECIPANTI A PITIGLIANO ArtExpò 2008

Italo Rodomonti, Bozena Krol Legowska, Mario Casapieri, Marcella Mandis, Anna Pachetti, Lilly Brogi, Rosella Lenci, Mauro Scalampa, Monica Castaldelli, Franca Maria Pace, Fabrizio Vascotto, Ilaria Pergolesi, Mauro Ceselli, Giuseppe Di Nunzio, Franco Cappelli, Domenico Asmone, Ebe Petronio, Fabiola Barna, Anna Ghetti, Luigi Bianchi Campadifilo, Silvia Bolognini, Alfredo Di Bacco, Daniela Tombà, Giovanni Tarlao, Nadine Calefato, Francesco Massa, Giovanni Morgia, Danilo Fresu, Antonio Conte, Giacomina Di Bello, Annamaria Pastorini, Amaranto, Giovanna Garbuio, Renata Pocopagni, Mauro Biasini, Roberto Maiorca, Dario De Cristofaro, Arnaldo Pauselli, Zoro, Giovanna Alfeo, Theresa Rosa, Paola Digiovanni, Virginia Milici, Mana Greco, Claudio Fiori, Omer Murat Onol, Enzo Correnti, Alessandra Veccia, Maria Pia Rella, Sara Giantin, Valente Cancogni, Antonio De Rose, Silvia Bravetti, Giuseppe Devoti, Franco Bastianelli di Laurana
 

In allegato troverete la locandida ufficiale dell' evento.

rinnovo l'invito ad essere presenti al vernissage che si terrà Sabato 13 Dicembre alle ore 15:00

Vi ringrazio per la vostra gentile attenzione, sicura di un vostro interesse vi invio i più Cordiali Saluti

                                                                                                                Per ARCADIA - www.etinarcadiaegosum.com
                                                                                                        Bozena Krol Legowska

per contatti :
Bozena Krol Legowska
340-8748847
bozena@arteinpietra.com
www.scultrice.it
oppure
Mauro Scalampa
392-6711295
gap.arcadia@live.it

************************************************************************************************************************************

Nome: federica murgia
From: cagliari
Email: federica@murmurofart.com
Invia: Invia
Remote Name: 151.66.227.13
Remote User:
HTTP User Agent: Mozilla/5.0 (Macintosh; U; Intel Mac OS X 10_5_5; it-it) AppleWebKit/525.27.1 (KHTML, like Gecko) Version/3.2.1 Safari/525.27.1
Date: 01/12/2008
Time: 18.17.14

Testo

VALORI DI CONTINUITÀ Inaugurazione: domenica 7 Dicembre 2008 dalle ore 17.30 Dal 7dicembre 2008 al 10 gennaio 2009 Galleria Mentana piazza Mentana, 2/3/4R – Firenze Tel. 055211985 Spazi coinvolti: Galleria Mentana – piazza Mentana, 2/3/4R Firenze Spazio Culturale Mentana - via Della Mosca,5 Firenze Spazio Espositivo Galluzzo - via Senese, 251R Firenze Residence Porta a Prato - via Ponte alle Mosse,16 Firenze Orari d’apertura: 10.30/13.00 – 16.30/19.30 E.mail: galleriamentana@galleriamentana.it Sito: www.galleriamentana.it Titolo: Valori di continuità Inaugurazione: domenica 7 Dicembre 2008 dalle ore 17.30 Dal 7dicembre 2008 al 10 gennaio 2009 Abstract: La mostra si svolgerà in vari spazi e sarà una sintesi dell’attività annuale della galleria. Il giorno dell’inaugurazione ci sarà la presentazione del calendario. Gli artisti presentano una selezione della loro produzione recente. Ingresso libero Artisti: Rosario Bellante, Francesca Coli, Margherita Biondi, Luigi De Giovanni, Margaret Karapetian, Ursula Kofahl Lampron, Kostas, Annie Gheri, Elisa Macaluso, Vittoria Marziari, Filippo Mattarozzi, Roberto Pasquinelli, Clara Polvani, Vittorio Tessaro, Gianna Stomeo, Bianca Vivarelli, Patrizia Voltolini. VALORI DI CONTINUITÀ La galleria Mentana, che da oltre 40 anni vivacizza la vita culturale Fiorentina e non solo, si appresta ad inaugurare un’interessantissima mostra intitolata”Valori di continuità”. Gli artisti presentano una selezione della loro ultima produzione. Sono linguaggi diversi che raccontano del mondo di ciascuno, disvelandone l’animo. Le pennellate meditate o istintive ed i colori che parlano un linguaggio universale vengono resi unici da ogni artista. E’ una mostra caratterizzata da molteplici stili espressivi messi insieme, dal tim della galleria, con gran competenza organizzativa e artistica. Gli artisti partecipanti sono: Rosario Bellante Nelle vane promesse di una vita fiorita fa intravedere un percorso dove le gioie si perdono allo svoltare della curva. Le ombre si addensano e il sogno di felicità è oscurato. Francesca Coli Presenta il mondo della malinconia dove un corpo di donna messo a nudo ha assunto la tonalità monocroma di una solitudine grigia che lascia spazio solo al ricordo. Margherita Biondi Giaggioli e narcisi in primo piano sono l’anticamera per giungere ad un poetico villaggio dai tetti rossi e dalle colline ricche di vegetazione: verdi promesse di serenità. Luigi De Giovanni Guarda il mare e ritrova uno scorcio di gialli e di terre che segnano il tempo che passa. Il verde, che si specchia nella risacca, ricorda il rinascere e il ripetersi della vita. Margaret Karapetian Il grigio grafico non contrasta con i mondi esotici rievocati con segni ben decisi. Le ombre dei palmizi si spezzano nell’inseguire piani e incantevoli chiaroscuri. Ursula Kofahl Lampron L’artista non si sofferma nei particolari ma preferisce dare espressività alle opere. L’uso della terracotta e degli smalti cangianti che le ricoprono le rendono ancora più poetiche. Kostas Linee essenziali parlano dei tempi della vita. Il passato si fa presente prendendo forma di ricordi e di sogni. Una rosa rossa passione, è l’età adulta che riporta alla luna e ai giochi. Annie Gheri L’essenzialità e la poesia sono gli elementi che caratterizzano le sue opere. Le larghe pennellate, che esaltano lo scorcio segnato dalle sfumature del grigio, danno forma e contenuto. Elisa Macaluso Cumuli nembi si fondono con il mare creando un clima d’attesa. Schiumose onde aggrediscono un promontorio. E’ un moto continuo del tempo che segna la vita. Vittoria Marziari Nelle sue opere forza ed armonia interagiscono originando le forme. In esse si ritrova un dinamismo di linee che concorrono a creare dei movimenti e degli equilibri di gran fascino. Filippo Mattarozzi La maschera dell’apparire prende sembianze conosciute, per nascondere una sensibilità profonda e i turbamenti interiori messia nudo, anche, dalle tonalità del bianco e del nero. Roberto Pasquinelli La pittura sicura, che non teme il tempo, prende forma in paesaggi che danno tranquillità. E’ l’interpretazione dei cicli della vita che vibrano nei colori della natura con l’alternarsi delle stagioni. Clara Polvani Scorci di città, segnati dai tetti rossi, parlano di un profondo legame con la sua terra. L’amore per le cose conosciute viene magistralmente reso con un’armonia di colori. Gianna Stomeo I tramonti sfumano di rosso nei paesaggi che ci parlano della natura aspra e contorta della sua terra. Covoni di grano dorato, attorcigliati ulivi raccontano il Salento. Tessaro Le sue sculture parlano di grazia che prende forma ed equilibrio. Un’eleganza altera le contraddistingue e, benché siano realizzate in bronzo, trasmettono un profondo calore. Bianca Vivarelli Una sensazione di serenità pervade le sue opere che parlano di profili d’ambienti naturali preservati dalla devastazione dell’uomo. E’ il ritorno ai rassicuranti equilibri cromatici. Patrizia Voltolini I suoi quadri parlano di un vulcano interiore controllato con gran forza d’animo. Contrasti di colore, dati anche da oggetti incollati, sono solo spruzzi di gioia apparente. Federica Murgia

************************************************************************************************************************************

La mostra di Natale

 E' nato come allestimento natalizio e si è trasformato in una collettiva da non perdere. Naturalmente sarà in parte una retrospettiva di MiCamera, perché in mostra saranno opere di tutti gli artisti che hanno esposto da noi, da Melanie Pullen a Gian Luca Groppi, da Aaron Ruell ad Alessandro Tattini, da Ilaria Turba a Camille Solyagua, e poi Michael Kenna, Pablo Chiereghin, Alberto Mileti, Lew Thomas, Marco Citron. Non sempre, però, sono esposti con le opere che erano in mostra, quindi attenzione alle sorprese! Inoltre, si sono aggiunte opere di artisti che (ancora) non abbiamo esposto, come Daido Moriyama, Alessandro di Giampietro, Mauro Fiorese, Marco Garofalo, e opere collezionate negli anni, tra cui alcuni vintage di Franco Fontana o foto stampa di reportage degli anni '70.

E poi le stampe di Ilex Photo - www.ilexphoto.com - che per l'occasione, e solo fino a Natale, potranno essere viste e acquistate presso MiCamera. Parte del ricavato sarà devoluta a Medici senza Frontiere. Tra gli artisti, Pep Bonet, Stefano De Luigi, Francesco Zizola, Angelo Turetta, Jason Eskenazi, Suzanne Opton...

 Naturalmente, ci saranno offerte speciali sui libri. Ma che siamo la migliore libreria fotografica lo sapevate già...

 Festeggeremo questa speciale inaugurazione con un brindisi natalizio. L'appuntamento è per martedì 9 dicembre alle ore 19.00

sabato 13 dicembre_ore 19.00

MICHAEL KENNA

 La nostra intenzione era di sospendere gli appuntamenti in libreria fino a Natale, ma il passaggio di Michael Kenna da Milano era un'occasione che non potevamo lasciarci sfuggire. Eccezionalmente, Kenna commenterà la proiezione dei suoi lavori. In inglese, naturalmente, ma vi assisteremo con una traduzione. A seguire, booksigning. Per quest'incontro è meglio prenotare inviando un'email a info@micamera.com o telefonando al numero 02.4548 1569.

 L'appuntamento è per sabato 13 dicembre alle ore 19.00 presso MiCamera, in via Medardo Rosso 19 a Milano.

E POI:

L'incontro con Paolo Ventura previsto per il 2 dicembre è stato spostato a venerdì 5 dicembre, sempre alle 19.oo

Ci scusiamo per il disagio.

 Ne approfittiamo per ricordarvi la presentazione del libro Cina_Tibet di Alberto Giuliani e Filippo Romano mercoledì 3 alle 19

micamera - photography and lens-based arts

via Medardo Rosso 19 - 20159 Milano

MM2 Garibaldi - Uscita Via Pepe

tel/fax +39.02.454.815.69

http://www.micamera.com

e-mail: info@micamera.com

********************************************************************************************************
Dal 7 dicembre 2008 al 18 gennaio 2009

A CASA GRANPARADISO

CONFORTOLA E I GHIACCIAI DEL K2

MUSICA,ARTE,CINEMA,LIBRI E TEATRO

Domenica 7 dicembre

ore 11.30  - Inaugurazione della stagione invernale di Casa GranParadiso

                   Interviene il presidente della Provincia Antonio Saitta

                                   Apertura mostra "Quattro fette di polenta"

                  Dodici pittori invitati da Gianfranco Schialvino "raccontano" questo tipico piatto della montagna italiana

                  MOSTRA

 Quattro fette di polenta

 La polenta: prodotto povero, cibo per i poveri. Pasto quotidiano dei montanari, insieme al latte, alle castagne, alle patate. Ghiottoneria e ricercatezza, oggi che finalmente, fortunatamente, si mangia più per provar piacere che non per nutrirsi soltanto.

Dodici artisti hanno accettato da Gianfranco Schialvino e dagli Amici del Gran Paradiso l'invito di ideare un'opera per una mostra dedicata a questo alimento ormai desueto dalle nostre tavole. C'è chi ha dipinto il mais, nei campi e come natura morta: Claudio Acchiardi, Maria Antonietta Onida, Gianni Verna, Elisabetta Viarengo Miniotti; chi, come Maurizio Rivetti e Teresita Terreno, il paiolo fumante sul fuoco, della stufa e del camino, mentre Elena Monaco ha fissato la sua attenzione sulle mani ed il bastone che la girano, nel momento clou della cottura; c'è poi chi, Tino Aime, Giacomo Soffiantino, Ferdinando Viglieno Cossalino, hanno aspettato di vedere la polenta fumante, appena scodellata sulla tovaglia e sul tagliere; Mery Rigo e Francesco Tabusso infine hanno preferito raffigurare il pasto completo, con i funghi ed il sugo.

Una vetrina sulla montagna invernale del Gran Paradiso,  incontri con personaggi  "di ghiaccio" che hanno legato il loro nome ad esperienze ed avventure fra i ghiacciai, dalle Alpi all'Himalaya.E ancora presentazione di libri, musica, arte con un'originale mostra sul piatto forse più tipico della montagna,la polenta.  Sono questi alcuni degli ingredienti  della stagione invernale del GranParadisofestival ospitato a  Casa GranParadiso a Ceresole Reale, ideato ed organizzato dall'Associazione Amici del Gran Paradiso, che proporrà anche la novità del gemellaggio artistico con il Sondrio Festival, rassegna internazionale di video sui parchi e le aree protette.

 APERTURA DOMENICA 7 DICEMBRE

Si comincia il 7 dicembre,alle 11,30 con l'inaugurazione della mostra "La polenta,arte,tradizione e territorio", ideata da Gianfranco Schialvino che ha coinvolto 12 artisti operanti in Piemonte: Claudio Acchiardi, Tino Aime, Elena Monaco,Maria Antonietta Onida,Mery Rigo,Maurizio Rivetti, Giacomo Soffiantino,Francesco Tabusso,Teresita Terreno,Gianni Verna,Elisabetta Viarengo Miniotti e Ferdinando Viglieno Cossalino.

********************************************************************************************************

 
Il Ramo d' Oro
Centro d'arte e cultura
Via Omodeo, 124, 80128, Napoli, Italy
tel +390815792526, e-mail fyesbm@tin.it
 
  13/12/2008-10/1/2009 
 
 TESTIMONIAL 


Ritratti, foto e disegni di Felice Garofano, Vincenzo Montella ed Ena Villani.

 Inaugurazione sabato 13/12/2008 ore 18 con performance di Roberto Albin e Biagio Terracciano “Ho una macchietta sulla giacchetta”.
La mostra resterà visitabile fino al 10/1/2008 tutti i giorni tranne il giovedì e festivi dalle 16 alle 20.

Guardare chi guarda. Un esercizio non nuovo ma probabilmente inedito in una realtà piccola come la nostra. 

I volti, gli atteggiamenti composti, gli sguardi partecipi  e interessati che si riscontrano nei nostri incontri testimoniano del grande interesse nei contenuti che proponiamo ed hanno un sapore di appartenenza che vale la pena di rappresentare. Attraverso il confronto con artisti, spesso venuti da altri paesi, e con gli altri visitatori si costruisce infatti un’identità culturale che non è affatto provinciale nonostante la dimensione  locale del nostro raggio d’azione. Non c’e’ nulla di meglio del ritratto per delineare un’identità. Ognuno degli artisti presenti in questa mostra si impegna coi propri mezzi in questa funzione di specchio rendendo protagonista il nostro pubblico.  

 
Ulteriori informazioni  sulla mostra al sito: http://galleries.absolutearts.com/galleries/ilramodoro 
 
***********************************************************************************************************************************************************************

Genova, Associazione Culturale Satura, www.satura.it

Manifesto dell'evento
interverranno: Don Paolo Farinella, (presidente di Massoero 2000), Salah Husein, (rappresentante della comunità islamica genovese), Christian Abbondanza, (presidente della Casa della Legalità), Fernando Rossi, (ex senatore), Monia Benini, (presidente Per il Bene Comune). 

Il 10 dicembre 1948 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani,  consapevole che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana e dei loro diritti, uguali ed inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo.

Il disconoscimento e il disprezzo dei diritti umani hanno portato ad atti di barbarie che offendono la coscienza dell’umanità, come la guerra e l’indifferenza alle sofferenze di interi popoli, e che l’avvento di un mondo in cui gli esseri umani godano della libertà di parola e di credo e della libertà dal timore e dal bisogno è stato proclamato come la più alta aspirazione dell’uomo.

Il 2008 è stato proclamato anno dei diritti  umani dall’ONU per la ricorrenza del sessantesimo anniversario proprio perché si ritiene che la Carta della Dichiarazione sia oggi più attuale che mai, e che siamo ancora lontani dalla sua completa attuazione.

In tutti i paesi del mondo in questa occasione si organizzano manifestazioni, tavole rotonde, dibattiti, per tenere sempre viva l’attenzione e per far si che questa Carta faccia sempre più parte della cultura delle nuove generazioni chiamate a non commettere più gli errori del passato.

A Genova, il 9 Dicembre alle 18.00 (ultimo giorno dell’anno dedicato ai diritti umani) presso l’associazione culturale Satura, l’associazione Per il Bene Comune organizza un dibattito pubblico aperto alla cittadinanza con lo scopo di divulgare il più possibile la Carta della Dichiarazione.

Durante il dibattito sarà esposta la Dichiarazione completa dei suoi 30 articoli e sono previsti interventi di Don Paolo Farinella, (presidente di Massoero 2000) circa i diritti delle persone povere, Salah Husein,( rappresentante della comunità islamica genovese) circa il diritto di libertà di religione, Christian Abbondanza, (presidente della Casa della Legalità) sul diritto alla legalità, Fernando Rossi, (ex senatore) sul diritto e la politica in Italia, Monia Benini, (presidente Per il Bene Comune) sul diritto delle nuove generazioni.

 

Satura, piazza Stella 5 cap 16123, Genova, Italia.
Telefono\Fax: 010.24.68.284 - 010.66.29.17 - 338.29.16.243                                                                                                 E-mail: info@satura.it
Orario di apertura: dal martedi al sabato, dalle 16:30 alle 19:00; altro orario su appuntamento.

***********************************************************************************************************************************************************************

                                                          Logo Istituzione per i Servizi Culturali del Comune della Spezia    

COMUNICATO STAMPA

FSG - FINESTRA SUL GOLFO

MICHELE  DE  LUCA

Passo-passo

Da martedì 9 dicembre 2008, ore 18, CAMeC, La Spezia

Con l’omaggio a Michele De Luca giunge al quinto appuntamento la rassegna “Finestra Sul Golfo”, spazio dedicato ad artisti del territorio presenti nelle collezioni permanenti del CAMeC (p.zza Battisti 1, La Spezia).

La digressione si aprirà insieme alle altre due mostre Turismo d’autore alla Spezia e in Liguria e GeorgeTatge, Presenze.

Nato a Pitelli (La Spezia) nel 1954 ma da molti anni residente in prevalenza a Roma, artista visivo e poeta conosciuto ed apprezzato in ambito nazionale, Michele De Luca si forma al Liceo Artistico di Carrara e all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Dopo molteplici esperienze pittoriche, musicali e teatrali, ha lavorato come scenografo in teatro e cinema. A Roma dai primi anni Ottanta prosegue la sua ricerca artistica, culminante nella prima personale nella capitale, nel 1987, con dipinti di carattere espressionista, fortemente segnati da un’introspezione ossessiva. Partecipa quindi a mostre sulla giovane arte italiana. Nel frattempo sue poesie cominciano a circolare su riviste di letteratura interessando la critica letteraria. Ha esposto in numerosi spazi pubblici e privati in Italia e all’estero. Vive e lavora in Liguria e a Roma, dove insegna all’Accademia di Belle Arti.

Egli coltiva una distintiva e meditata linea di ricerca astratta, che vede nella luce, componente anche fisica che interagisce con la pittura, un dato di costante riferimento. L’esposizione al CAMeC è come di consueto composta dalle opere appartenenti alle raccolte del Centro e da alcune altre scelte dall’artista stesso a rappresentare il percorso e l’attualità del suo lavoro. Titolo della mostra è Passo-passo, poesia che il visitatore potrà leggere accanto alle opere pittoriche esposte: essa allude al lento andamento della pittura, che mano a mano, o appunto passo-passo, avanza nella ricerca individuale dell'artista in cerca di nuove visioni e nuove emozioni.

Informazioni:

Titolo:FSG: Finestra sul Golfo. Michele De Luca. Passo-passo

Sede: CAMeC – Centro Arte Moderna e Contemporanea della Spezia, Piazza Battisti, 1

Durata: 10 dicembre 2008 – 14 gennaio 2009

Conferenza stampa: martedì 9 dicembre, ore 11

Inaugurazione: martedì 9 dicembre, ore 18

Altre mostre in corso: Turismo d’autore alla Spezia e in Liguria (fino al 22 marzo 2009)

                                     George Tatge. Presenze, Paesaggi italiani (fino all’8 febbraio 2009)

Orario: dal martedì a sabato 10-13 / 15-19, domenica e festivi 11-19, chiuso lunedì, Natale, Capodanno

Ingresso: € 6 intero, € 4 ridotto, € 3 ridotto speciale

Informazioni e prenotazioni: tel. + 39 0187 734593 / fax + 39 0187 256773 camec@comune.sp.it

Sito: http://camec.spezianet.it - www.laspeziacultura.it

Ufficio stampa: + 39 0187 734593 camec@comune.sp.it ; + 39 0187 778544 palazzinaarti@laspeziacultura.it

+ 39 0187 727324 luca.dellatorre@comune.sp.it, federica.stellini@comune.sp.it

***********************************************************************************************************************************************************************

                 “STUDIO 71” GALLERIA E BIBLIOTECA D’ARTE

Via V.zo Fuxa n. 9 – 90143 Palermo

E mail studio71pa@tin.it – internet www.studio71.it

Tel. 091 6372862 – 333 2737182

Domenica 21 Dicembre 2008  alle ore 11.00 presso la Sala delle Capriate – Badia - Via Roma  Castelbuono (Palermo), saranno presentate  70 bottiglie di vino con etichette d’artista. La mostra è intitolata:

DI – VINO ARTISTA

 Si tratta di un nuovo appuntamento con l'arte e con il vino. 35 artisti tutti siciliani si sono espressi ognuno realizzando due etichette i cui originali sono stati inviati nel Stati Uniti al NAIMA  Italian food and  wine - 513 W27th Street BTW 10th & 11th Ave. Chelsea NYC per la manifestazione "Art in a Bottle". L’evento può essere seguito attraverso il sito internet www.wineappeal.it  Il Signor Zingales dell’Hostaria Cycas sempre sensibile a questo tipo di appuntamenti con l’arte (il suo ristorante ospita uno spazio d’arte nel quale si sono avvicendate mostre di notevole interesse) ha patrocinato, unitamente a Duemme, l’iniziativa di realizzare qui in Italia e per Castelbuono la serie di etichette prodotte dagli artisti:Antonella Affronti, Luciana Anelli, Calogero Barba, Marco Bonafè, Nino Bruno, Giovanna Calabretta, Ilaria Caputo, Salvatore Caputo, Sebastiano Caracozzo, Aurelio Caruso, Chiara Chiaramonte, Tanina Cuccia, Michele Cutaia, Rosetta D’Alessandro, Angelo Denaro, Maria Evola D’Anna, Giuseppe Fell, Naire Feo, Sergio Figuccia, Giovanni Gambino, Pippo Giambanco, Gilda Gubiotti, Anna Kennel, Antonino Liberto, Maria Pia Lo Verso, Franco Nocera, Antonino G. Perricone, Vanni Quadrio, Tommaso Serra, Turi Sottile, Anna Torregrossa, Rosario Trapani, Vincenza Loredana Troia, Tiziana Viola Massa, Giacomo Vizzini. Le etichette sono prodotte in un limitatissimo numero di esemplari di cui una serie andrà al Museo dell’Etichetta e del Vino di Cupramontana, al Museo delle Arti e tradizioni popolari di Roma, all’ A.I.C.E.V. di Bardolino e al Museo del Castello di Castelbuono. Gli artisti la cui sfrenata creatività è nota, hanno dato corpo ad un rettangolo di carta adesiva bianca di cm 7,5x11 per realizzare i propri lavori restituendo all’ente organizzatore un piccolo capolavoro la cui riproduzione potrà essere ammirata perché incollata su una bottiglia di vino.

Quattro sono i tipi di vino prescelti dalla ditta AVIDE di Ragusa: Inzolia, Frappato, Nero d’Avola e Syrah.

Il programma della manifestazione prevede il saluto del Sindaco di Castelbuono Mario Cicero e dell’Assessore alla Cultura Liborio Cucco e interventi di: Adele Di Garbo, Assessore ai Servizi Sociali, Angelo Aliquò, Presidente dell’Ente Parco delle Madonie, Michele Spallino, Presidente Museo Civico di Castelbuono, Adriana Scancarello, Direttore Museo Civico di Castelbuono, Vincenzo Barreca, agronomo e Vinny Scorsone, critica e storica dell’arte.  

Le bottiglie potranno essere ammirate presso l’Hostaria Cycas di Castelbuono Via Di Stefano n. 9/bis negli orari di apertura del ristorante.

Palermo, 04/12/2008                                                             

Mariella Calvaruso

ufficio stampa e p.r.

.Si autorizza la pubblicazione

dell’invito

***********************************************************************************************************************************************************************

Il Circolo Culturale Bertolt Brecht e L’Associazione Sassetti
 
Propongono
un affascinante viaggio nella vita disperata e violenta del Caravaggio, attraverso la sua rivoluzionaria pittura, carica di tensioni morali e religiose. Il corso, articolato secondo un percorso tematico, prevede l'analisi e il commento di immagini, scelte e selezionate dal docente. Per ogni lezione è prevista la proiezione di circa quindici immagini, oltre quelle necessarie per i confronti stilistici e tematici. L'opera d'arte verrà analizzata secondo una lettura formale e sintattica e collocata nel più ampio contesto socio-culturale del periodo.
    
 
L'ENIGMA E LA MORTE
mercoledì 10 dicembre 2008, ore 18.30
 
relatrice Vera Carminati
 
 

PRESSO LA SEDE DELL'ASSOCIAZIONE SASSETTI CULTURA

Via Volturno, 35 - 20124 Milano (MM_linea verde_Gioia)

Tel.  0269002988 - Fax. 0269002988

www.sassetticultura.it - info@sassetticultura.it

 

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

***********************************************************************************************************************************************************************


6 - 12 dicembre 2008
Palazzo Tornasacco
Ascoli Piceno



CARLA ACCARDI,LUCA ALINARI,LUCA ALINARI,KARIN ANDERSEN,ANDREA AQUILANTI,AULO, PAOLO BARATELLA,UBALDO BARTOLINI,MATTEO BASILE',ALESSANDRO BELLUCCO,
ENRICA BERSELLI,CARLO BERTOCCI,MARCO BONECHI,AGATA BULLA,MAURIZIO CANNAVACCIUOLO,GAETANO CARBONI,TOMMASO CASCELLA,ANGELO CASCIELLO,TEOFILO CELANI,
ANDREA CHIESI,PINO CHIMENTI,MARCO CINGOLANI ,GABRIELE COCCIA,PAOLO CONSORTI,VALENTINA D'AMARO,BRUNO D'ARCEVIA ,ALDO DAMIOLI,GEORGES DE CANINO,
SANTOLO DE LUCA,ENRICO T. DE PARIS,WALTER DI GIUSTO,FULVIO DI PIAZZA, MARCELLO DIOTALLEVI,BRUNO DONZELLI,DORMICE,ENZO ESPOSITO,TERENZIO EUSEBI,
PAOLO FABIANI , STEFANIA FABRIZI,SIMONE FAZIO,DANTE FAZZINI,GIOSETTA FIORONI,CARLO FONTANA,PAOLA FONTICOLI,SILVIO FORMICHETTI,SABRINA FOSCHINI,
GIOVANNI FRANGI,DANIELE GALLIANO,GINO GENTILE, FAUSTO GILBERTI,SERGIO GIOIELLI,FRANCO GIORDANO,GIULIANO GIULIANI,GIULIANO GUATTA ,FEDERICO GUIDA,
ERNESTO JANNINI,MARISA KORZENIECKI ,MARK KOSTABI ,ETTORE LE DONNE ,PAOLO LEONARDO,SANTO LEONARDO,VINCENZO LOPARDO,
MARIO LOPRETE,MARCELLO LUCADEI,NAZARENO LUCIANI,NAZZA LUZI, MAFONSO,LUIGI MAINOLFI ,GIOVANNI MANFREDINI,GIANNI MANTOVANI,GIANNI MANTOVANI,
GIAN RUGGERO MANZONI,ARNALDO MARCOLINI ,ARNALDO MARCOLINI,FABRIZIOMARIANI, CLAUDIO MASSINI,WALTER MATERASSI,ANDREA MAURO,ANTONELLA MAZZONI,
FULVIA MENDINI,PLINIO MESCIULAM,ENZO NAVARRA,MARCO NERI,LUCIANA NESPECA,ROMANO NOTARI,LAURA PALMIERI,FABRIZIO PASSARELLA,PASTORELLO,TULLIO PERICOLI,
GENNARO PERONE,ALESSANDRO PESSOLI,AUGUSTO PICCIONI,ANNALISA PIERGALLINI,LUCA PIGNATELLI, GIACOMINO PIXI,MASSIMO PULINI,LUISA RAFFAELLI,SALVO RUSSO,
ALFREDO SAINO ,PAOLO SCHEGGI ,ANTONIO SOFIANOPULO,MAURO SOGGIU,IVANA SPINELLI ,ETTORE TAVOLETTI ,STEFANO TEDIOLI,GABRIELE TORRICELLI, SANDRO TROTTI,
FRANCO ULE,SERGIO URBANELLI ,WAINER VACCARI,MARIO VESPASIANI,ANGELA VOLPI,SIMONE ZACCAGNINI,LUCA ZAMPETTI,GAETANO ZAMPOGNA,ROLANDO ZUCCHINI


ASTA
14 DICEMBRE 2008 ORE 10.00 - 12.30 E 15.00 - 20.00 Sala del Consiglio Provinciale P.zza Simonetti, 36 - Ascoli Piceno
Per informazioni al riguardo: tel. 0736277252/303/245 fax 0736277209
augusto.piccioni@provincia.ap.it <augusto.piccioni@provincia.ap.it>

***********************************************************************************************************************************************************************

Kylin Art Gallery:Chinese Painting,Calligraphy for Free.
 
Cooperation Policy
Most important is that in the beginning of our business,we have good
sales policy,our products price range is 5usd~200usd/pc,and if you are
the gallery or art dealer,you could get our works free,when you sell
our painting succefully,you pay the cost.
Because we have confidence that our products have a good market and
most of the galleries sell our works very well,as you know,the
background of opening ceremony of the Beijing Olympic Games is also
chinese painting.
 
About Kylin Art.
An unique Art Gallery based in China, is mainly engaging in traditional
Chinese Painting, Calligraphy.
We are only sharing fine quality and unique beauty with our customers.
All artworks in the gallery are hand painted and hand written by
today's famous artists, who are pearls in different art genres. Their
artworks can be the mirror reflecting the thinking and breakthrough of
Chinese artists in recent 25 years especially in 21st century.
We congregate many young and middle-aged outstanding artists, who
create the Chinese, Asian, Western even World topic paintings
confidently with skilled both Chinese traditional and modern art of
painting.
 
Kylin Art also try the best to give the lovers and customers the fresh
taste of traditional culture, as well as the individuality in all
artworks. For example, we can try to create the artworks with your
topic or motivation for the preference.
 
For more details or any question,please feel free to contact following
email,also you could have a check our web: www.kylinart.com
 
Best regards!
 Kylin Pan
 
Kylin Art Gallery(China)
www.kylinart.com
Email:kylinart@gmail.com
MSN:jueshizhicai@hotmail.com
Tel:+86-574-82050027
Fax:+86-574-87167817
Address:Room3-E3/F,212 Jiefang South Road, Ningbo,China
 
2008-12-09

Kylin Pan

***********************************************************************************************************************************************************************

 

Spazioarte “IL SOPPALCO” di Nuccia Pulpo

C.so Umberto 136 – 74100 Taranto

Tel. 0997770037 Cell. 3394586585  e-mail: ilsoppalco@libero.it

 

 fino al  al 23 Dicembre 2008 

 

Setyo Mardiyantoro e Vincenzo Montella partecipano alla mostra d’Arte Contemporanea 

 

Natale con…noi

Lo Spazioarte IL SOPPALCO sito in C.so Umberto 136 - Taranto ha avviato dal 2001, presso la propria sede, numerose iniziative di carattere artistico, culturale e sociale distinguendosi per aver rivolto particolare attenzione ad artisti nazionali ed internazionali.

 

 Inaugurata sabato 6/12/2008 “Natale con…noi” con opere di: Arnoldo Diaz (Venezuela), Mario D’Imperio, Nicola Lisanti ,  Vincenzo Montella, Nuccia Pulpo, Piero Vinci (Italia), Bozena Kurek (Polonia), Setyo Mardiyantoro (Indonesia), Robert Stockton (Stati Uniti), e l’Arte in scatola di artisti venezuelani.

 

 Intervento dell’Assessore alla Cultura del Comune di Taranto Prof.ssa Angela Mignogna.

 La mostra aderisce al Progetto Small Places Tour in occasione della celebrazione del 60° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani proposto da Art For Amnesty per Amnesty International, evento che si svolge in tutto il mondo dal 10 Settembre al 10 Dicembre 2008 e che vede la partecipazione di numerosi artisti internazionali. Per Taranto è il quarto appuntamento dopo le serate del 3, 8 e 22 Ottobre 2008.

 

 E' Intervenuta  Maria Letizia Gangemi – Responsabile gruppo 214 AMNESTY INTERNATIONAL di Taranto.    http://www.amnestytaranto.

 

L’evento è a cura di Nuccia Pulpo.

La mostra sarà visitabile dal 6  al 23 Dicembre 2008. 

Ulteriori informazioni su Setyo Mardiyantoro e Vincenzo Montella ai siti: http://www.absolutearts.com/portfolios/m/mardiyantoro/ ;  http://www.absolutearts.com/portfolios/v/vincenzo/ 

***********************************************************************************************************************************************************************

Galerie Pictura

Tot 10 januari 2009

  

                      

     

     

                                         

open: dinsdag t/m zaterdag 14.00 - 17.00 uur.
www.galeriepictura.nl
Aijenseweg 16b  -  5854PT Aijen gem.Bergen Lb.  -  Holland
0485-341970                                                      06-20425630

Adres wijzigen / Uitschrijven
Hosting door YourMailingListProvider

***********************************************************************************************************************************************************************

SATURA associazione culturale   centro per la promozione e la diffusione delle arti

piazza Stella 5/1, 16123 Genova tel/fax: 010.246.82.84 // 010.66.29.17 cell. 338.291.62.43

e-mail: info@satura.it   http:// www.satura.it

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

Genova. Giovedì 11 dicembre alle ore 17,30

presso l’Associazione Culturale SATURA

Piazza Stella, Genova

 

Gabriella Airaldi

(Università di Genova)

presenta

 

I Diplomi Imperiali per i Feudi di

Savignone, Mongiardino, Vergagni

(Fieschi – Spinola – Crosa)

di G.B. Crosa Di Vergagni

Fratelli Frilli Editori

 

Interverranno

Marina Firpo

G.B. Crosa Di Vergagni

 Collana di Studi Fondazione Conservatorio Fieschi

Fondata da Agostino Crosa di Vergagni

 

 L’opera consiste nella schedatura e nel commento di una raccolta finora inedita e sconosciuta al pubblico degli studiosi di diplomi imperiali riguardanti prevalentemente la famiglia Fieschi, più un nucleo di altri atti relativo alle famiglie Spinola e Crosa.

Nell’ambito delle famiglie patrizie genovesi e liguri, i Fieschi, appartenenti al più ampio consorzio dei conti di Lavagna, sono stati tra i più antichi feudatari del Sacro Romano Impero, con attestazioni di fedeltà che partono da Federico I Hohenstaufen “Barbarossa”. Fra il XIV e il XV secolo, le articolate vicende genealogiche e patrimoniali portarono la famiglia a dividersi in due grossi rami, quello cosiddetto “di Torriglia” e quello “di Savignone”. Il primo rimase coinvolto all’interno delle vicende della congiura di Gian Luigi Fieschi, mentre il secondo, riuscito a smarcarsi rispetto alle vicende dei cugini e rimasto fedele alla Repubblica di Genova, continuò a risiedere a Genova e a mantenere proprietà e feudi nell’entroterra. 

Attraverso la schedatura dei diplomi, che è stata eseguita seguendo un criterio squisitamente cronologico, è possibile rintracciare le vicende patrimoniali e matrimoniali di una delle più proteiformi famiglie liguri, partendo dal 1548, con il primo diploma di Carlo V, per arrivare all’ultimo, emanato nel 1792 dalla cancelleria imperiale di Francesco II, attraverso un complesso intreccio di relazioni non solo con l’impero, ma con alcune delle più importanti famiglie patrizie genovesi ed europee.

 

con preghiera di pubblicazione e/o divulgazione

***********************************************************************************************************************************************************************

***********************************************************************************************************************************************************************

 


Newsletter n° 29 - 2008

Gentile Sig.Redazione
desideriamo comunicarLe l'avvenuto aggiornamento della 'rubrica sul mondo della pittura storica e contemporanea' che troverà all'indirizzo www.ilcollezionistain.it


Nel nuovo numero i seguenti argomenti:

  • Fra gli artisti più importanti e costosi del Novecento, Francis Bacon resta un testimone acuto e visionario del nostro tempo. Pittore di corpi disfatti e volti contratti in un perenne grido di dolore, trasfigura metaforicamente nei suoi quadri il disordine morale dell'uomo contemporaneo, tormentato dall'angoscia della solitudine, dell'incomprensione e del proprio fallimento esistenziale - “L'Artista del mese”.

  • La nascita del collezionista moderno s'identifica storicamente con la rapida ascesa della borghesia protestante nei Paesi Bassi del '600, che giudicava la ricchezza come 'uno stato di grazia' e un 'dono dello spirito divino'. Dal commercio dei tulipani al capitalismo industriale dell'Ottocento, la storia del collezionismo borghese si rivela sorprendente perché annovera ricchi finanzieri e modesti impiegati che compresero la grandezza innovativa degli artisti migliori, acquistando i dipinti più belli della loro epoca - “Notizie e curiosità”.

  • Alla pagina “Consulenza online ” si può richiedere il parere di un esperto che risponde all'indirizzo di posta elettronica.

  • Le immagini di sei nuove opere in vendita sono inserite alla pagina “Vetrina d'autore” .

  • Tutti gli articoli dei numeri precedenti si possono leggere o consultare alla pagina “Archivio”.

INFORMAZIONI SULLA NEWSLETTER:

Per qualsiasi comunicazione può scrivere ai seguenti indirizzi di posta elettronica: giuseppe.derosa8@tin.it
giuseppe.derosa@ilcollezionistain.it
Nel ringraziarLa per la cortese attenzione, voglia gradire i nostri saluti più cordiali.


PERCHE' RICEVE QUESTA E-MAIL
Lei riceve periodicamente questa e-mail perchè risulta iscritto alla newsletter di www.ilcollezionistain.it.
Questa newsletter utilizza il sistema d'iscrizione double opt-in, in pieno rispetto della legge in vigore sulla privacy, questo sistema rende certa la volontarietà d'iscrizione da parte del proprietario dell'indirizzo email ricevente.


COME RIMUOVERSI
Qualora non fosse più interessato a riceverla, o il suo indirizzo e-mail fosse stato inserito erroneamente, puo' collegarsi all'indirizzo: www.ilcollezionistain.it/index1.htm e spuntare la casella unsubscribe dopo aver inserito il suo indirizzo e-mail nell'apposito form.


© Copyright 2003/2008 ilcollezionistain

[ Vai su ilcollezionistain.it ]

***********************************************************************************************************************************************************************

?LA TRAMA DELL?IMMAGINE?

viaggio nel mondo della?grafica originale

Sabato 13 dicembre alle ore 18.00 si inaugura presso?

la Galleria La Piana Arte Contemporanea?

(via I. La Lumia n?79 Palermo)?

?La trama dell?immagine??

fino al 10 Gennaio 2009?

(ingresso libero, dal lun. al sab. tranne mercoledattina, h:10.30-13.00/16.30-20.00)

- Info:091/6127213 333/7332351 -?

massimolapiana@yahoo.it

la mostra

La galleria La Piana prosegue dunque la sua ricerca sul versante della grafica originale, distante dalle moderne tecniche fotomeccaniche che l?hanno in parte svilita, ma che piuttosto n grado di evidenziare le trame dell?ordito e di regalarci in presa diretta segni che non consentono ripensamenti. L?esposizione propone di raccontare attraverso le opere (litografie, acqueforti, serigrafie) di oltre sessanta maestri della figurazione italiana del secondo novecento, l?evoluzione della cifra grafica e stilistica. Fogli di carta impressi di inchiostro, testimoni di estro, maestria ed efficacia? di ogni artista e che riassumono l?anima di chi ha inciso, disegnato e stampato. Un viaggio nella e della grafica che ha accompagnato? la storia italiana degli ultimi cinquant?anni,? della quale iflesso, cronaca, essenza e divenire.

?La Galleria La Piana presenta il segno delle conquiste sociali, tecnologiche, di costume di Valerio Adami, Pietro Annigoni, Ugo Attardi, E.Bay, R.Biasion, Floriano Bodini, A.Bonalumi, Remo Brindisi, Antonio Bueno, Mom⠃?lascibetta, Domenico Cantatore, A.Carmassi, Robert Carrol, Bruno Caruso, Michele Cascella, Tommaso Cascella, F.Casorati, Bruno Cassinari, G.Cazzaniga, Fabrizio Clerici, Primo Conti, G.B. De Andreis, Lucio Del Pezzo, P.D?Orazio, ?Gianni Dova, Pericle Fazzini, G.Ferroni, Tano Festa, Salvatore Fiume, Federica Galli, F.Gentilini, Emilio Greco,? P.Guccione, G.Guerreschi, Virgilio Guidi, Renato Guttuso, Edo Janich, Mino Maccari, R.Mastroianni, F.Messina, G.Migneco, L.Minguzzi, E.Morlotti, Bruno Munari, Ugo Nespolo, P.Paulucci, A.Perilli, Arnaldo Pomodoro, A.Possenti, Concetto Pozzati, Domenico Purificato, F.Rognoni, G.Santomaso, Aligi Sassu, Emilio Scanavino, Mario Schifano, F.Tabusso, Emilio Tadini, Orfeo Tamburi, Mario Tozzi, Ernesto Treccani, Valerio Trubbiani, Luigi Veronesi, Renzo Vespignani, Tono Zancanaro, C. Zavattini, A.Zigaina.

Uff. Stampa Sveva Alagna - Info. 338. 77 23 404


Vernissage Sabato 13 dicembre h18.00

?

via I. La Lumia 79 90139 Palermo

Uff. Stampa Sveva Alagna - Info. 338. 77 23 404
Vernissage Sabato 13 dicembre h18.00
via I. La Lumia 79 90139 Palermo
info 0916127213/3337332351 massimolapiana@yahoo.it

***********************************************************************************************************************************************************************
 
Circolo Culturale Bertolt Brecht_Milano
Tel +39 3312995313  www.bertoltbrecht.it  news@bertoltbrecht.it
 
Spazio2/Giovanola

L'amore è un cane che viene dall'inferno

...e porta con sé le proprie agonie  Claudio Bettolo, Claudia Bonandrini, Massimo Brazzini, Silvano Bruscella, Stefano Calcinella, Giovanni Cerri, Giorgio Da Valeggia, Giorgio Del Basso, Anna Epis, Marina Falco, Ramona Gliga, Ivan Grebenshikov, Birgir Johansson, Nadia Magnabosco, Virginia Panichi, Lorenzo Pietrogrande, Branko Rakić, Giacomo Rossi, Alessandro Sala, Samuela Segato, Senso, Jacopo Silvestri, Angela Viola, Attilio Zanchi, Giulio Zanet, Sasha Zelenkevich.
A cura di:  Lorenzo Argentino, Vera Carminati

COSÌ L’IDIOTA FA POLITICA 


Una reazione dei sensi, una poesia carnale, senza redenzione. Un’epica dell’eroe ridotto all’osso, senza fronzoli. Los Angeles come Itaca, e come il mare. Insidie e donne, dee e puttane. Bukowski vuole una adesione totale alla terra. È ciò che reclama, con la forza di difendere un valore, senza ideologie. La finitezza resa estrema è la chiave per la comprensione dell’uomo. Un uomo che è urlo di dolore, belva che placa la sua fame, desiderio che non si lascia addomesticare. Un gatto, un uccello, la tigre, l’assassino. Sullo sfondo amore, sguardo di bambino: uno stupore che fa brillare di una luce pura, e tagliente, il senso di una bellezza semplice, ingenua, ingiusta. Immeritata come il dolore. Assurda leggerezza e notti come piombo: Bukowski scrive la contraddizione. Sull’orlo, sul confine, si muove tra due mondi, smascherandone le forze oscure, le intricate trame, alla luce impietosa di un sole splendido e lontano, di una luna fredda e del suo fascino terribile...

   Vera Maria Carminati

Inaugurazione:  Lunedì  15/12/2008 alle ore  18.00

La mostra resterà aperta da lunedì a giovedì in orario da definire fino al giorno 14/1/2009
 
DISPONIBILE CATALOGO
INGRESSO LIBERO
Web | A cura di Anna Epis e Aldo Torrebruno | http://www.bertoltbrecht.it/dettaglio_mostra.asp?ID=154

L'amore è un Cane che viene dall'Inferno
Arredamento sonoro in dolby 5.1

Spazio 2/Giovanola
A cura di:  Marco Molteni

Dal 15/12/2008 al 15/12/2008
Intervento di Marco Molteni : Sound Designer

Arredamento sonoro in dolby 5.1

"L'amore è un Cane che viene dall'Inferno"

5 elementi che si rincorrono, si inseguono nel lungo viaggio che è la vita stessa, colonna sonora dell'esistenza, della dissolutezza e della morte.
Gli estremi si raccolgono nel commento sonoro da film; il viaggio è la più bella delle poesie narrate dalla finta voce della coscienza.
E allora suoni di metropoli, gente che assurdamente sopporta il lento passare degli eventi. Il tempo è una follia. Il non-sense deciso dalle sequenze casuali di scale che invecchiano e si sfogano.
Violenza e sesso rappresentati da rumori sterili non convenzionalmente associati a teneri violini, scale ascendenti, brusche frenate e contrappunti imitativi.
La visione di Bukowsky ha lasciato questa musica nella mia mente.
Realizzato in occasione dell'inaugurazione della mostra presso lo Spazio 2, dalle ore 18.30 in poi.

INGRESSO LIBERO

Web | A cura di Anna Epis e Aldo Torrebruno |http://www.bertoltbrecht.it/dettaglio_evento.asp?ID=50


 

Intervento e presentazione del libro "Taccuino du una sbronza"
conferenza

Spazio 2/Giovanola
A cura di:  Paolo Roversi

Dal 15/12/2008 al 15/12/2008

Paolo Roversi – Taccuino di una sbronza – Kowalski, pp.192

INGRESSO LIBERO

Web | A cura di Anna Epis e Aldo Torrebruno | http://www.bertoltbrecht.it/dettaglio_evento.asp?ID=49

 
Circolo Culturale Bertolt Brecht
Spazio 2 e Spazio 4/Via Giovanola 21/c_(Milano MM2 Abbiategrasso) 
Cartina
Come arrivare: partenza da MM2 Abbiategrasso (piazza), a piedi per 650 metri prendendo via Dom. Savio, fino all'arrivo all'interno del complesso di condomini in via Antonio Giovanola. info:http://www.bertoltbrecht.it/altro/cartaspazio2.htm

>> Attenzione! Non rispondere direttamente a questa mail perchè proviene dal gestore automatico mailing list 
Se vuoi cancellarti dalla mailing list, lo puoi fare in ogni momento inviando una mail vuota senza alcun oggetto a: bertoltbrecht@tele2.it  e il sistema provvederà immediatamente a rimuovere il tuo indirizzo.


ATTENZIONE!: La conferenza su CARAVAGGIO - L'ENIGMA E LA MORTE - presso l'Associazione Sassetti Cultura del 10/12/2008 è stata spostata, per cause di forza maggiore, a MERCOLEDI' 17 DICEMBRE 2008 ore 18.30. 
Ci scusiamo dell'eventuale disagio provocato. 
 
 
mercoledì 17 dicembre 2008, ore 18.30
 
relatrice Vera Carminati
 
PRESSO LA SEDE DELL'ASSOCIAZIONE SASSETTI CULTURA

Via Volturno, 35 - 20124 Milano (MM_linea verde_Gioia)

Tel.  0269002988 - Fax. 0269002988

www.sassetticultura.it - info@sassetticultura.it

 

Ingresso libero fino ad esaurimento posti



 

Marco Milia
L'ultraterrena sospensioneA cura di:  Lorenzo Argentino e Vera Carminati

Spazio 4/Giovanola Multimedia
Indagine su un artista al di sopra di ogni sospetto

La cultura della città contemporanea si fonda sulla dialettica tra luoghi e non luoghi. Spazi di aggregazione che devono accogliere le diversità, ma rinunciano a integrarle e le accostano in passaggi netti, in cui centro e periferia senza soluzione di continuità migrano fino alla radura di ciò che sta fuori dal cerchio protetto (e maledetto) della vis edificatoria. L’orizzonte si sdoppia e le prospettive si moltiplicano, plurali e multiformi. La dialettica inevasa e la sfida della nuova architettura è il contrasto fruttuoso tra desiderio e condizione reale (magari degradata) della città così com’è. Forse la soluzione è spostare per un momento l’attenzione dalla terra al cielo e osservare, come da un ponte, l’assenza... 

   Vera Maria Carminati

Inaugurazione:  Lunedì  15/12/2008 alle ore  19.00
La mostra resterà aperta lunedì, martedì, mercoledì, dalle 16.00 alle 18.00 e giovedì dalle 16.30 alle 18.30 fino al giorno 14/1/2009

Il Circolo sarà chiuso per le vacanze natalizie dal 19 dicembre 2008 all'8 gennaio 2009

INGRESSO LIBERO

Web: Anna Epis e Aldo Torrebruno
Il materiale relativo a questa mostra sarà presente sul nostro sito web a partire dall'inaugurazione della mostra nell'apposita sezione

http://www.bertoltbrecht.it/dettaglio_mostra.asp?ID=151

Il circolo ricorda inoltre:

Identità Mutanti

Concorso foto/videoA cura di:  Anna Epis e Aldo Torrebruno

Scadenza bando: 31/01/2009

Con Identità mutanti, il Circolo Culturale Bertolt Brecht vuole invitare tutti gli artisti ad indagare il tema dell'identità, costantemente in bilico, pronta a sdoppiarsi, a modificarsi, a tornare alle proprie radici o ad evolversi verso qualcosa di radicalmente altro-da-sé, per non tornare mai... Il fascino dell'ignoto, ma anche il fascino della libertà permea il tema identitario, che l'epoca post-moderna ha legato a doppio filo al destino dell'uomo globale: un tempo il destino di lasciare la propria terra per andare alla scoperta dell'ignoto era riservato a pochi pionieri, oggi è esperienza comune doversi confrontare con identità diverse da quelle da cui si parte, viaggiare, incontrarsi e scontrarsi col nuovo, appropriarsi di ciò che non era parte della nostra identità, in definitiva confrontarsi. Il cammino tra le identità è anche passaggio di confini, con la prospettiva di libertà che i confini significano: passare da un sistema di regole ad un altro è anche attraversare una “zona grigia” dove tutto è possibile, dove la libertà dell'uomo è massimizzata. Spostarsi, muoversi da un'identità all'altra, da una libertà all'altra significa anche aumentare – in chi sa vivere la curiosità – il gusto della scoperta, della domanda su ciò che è altro, ancora per poco, perché è destinato a diventare noto e ci spinge a scoprire altro. Tutti gli artisti sono invitati, utilizzando la fotografia o un breve video a mostrare la propria visione sul tema dell'identità mutante, una visione che può essere comica o tragica, poliedrica o unica, frammentaria o univoca. 

BANDO 

VIDEO [ITA] http://www.bertoltbrecht.it/concorsi/videoidentitamutanti.pdf  [ENG] http://www.bertoltbrecht.it/concorsi/videoidentitamutanti_eng.pdf

FOTO [ITA] http://www.bertoltbrecht.it/concorsi/fotoidentitamutanti.pdf  [ENG] http://www.bertoltbrecht.it/concorsi/fotoidentitamutanti_eng.pdf

Circolo Culturale Bertolt Brecht
Spazio 2 e Spazio 4/Via Giovanola 21/c_(Milano MM2 Abbiategrasso) 
Cartina
Come arrivare: partenza da MM2 Abbiategrasso (piazza), a piedi per 650 metri prendendo via Dom. Savio, fino all'arrivo all'interno del complesso di condomini in via Antonio Giovanola. info:http://www.bertoltbrecht.it/altro/cartaspazio2.htm

>> Attenzione! Non rispondere direttamente a questa mail perchè proviene dal gestore automatico mailing list 
Se vuoi cancellarti dalla mailing list, lo puoi fare in ogni momento inviando una mail vuota senza alcun oggetto a: bertoltbrecht@tele2.it e il sistema provvederà immediatamente a rimuovere il tuo indirizzo.

 

***********************************************************************************************************************************************************************

D O T T.   G A I A   S E R E N A   S I M I O N A T I

C r i t i c,   c u r a t o r   a n d   a r t   a d v i s e r

V i a   G i u l i o   C e r a d i n i, 1 6 - 2 0 1 2 9   M I L A N O

Cell.  + 3 9   3 3 8   5 0 5 0 3 9 3      + 3 9   0 2   7 0 0 0 3 3 3 6

g a i a r t @ f a s t w e b n e t. i t

w w w . g a i a r t . c o m 

 

 Abbiano il piacere di ospitarvi per uno scambio di auguri , 

un light dinner e una mostra icastica con i sette nomi che hanno cmbiato la storia dell'arte

 

Vi ASPETTO

 GAIA SERENA SIMIONATi

***********************************************************************************************************************************************************************

Vispe: in mostra il Burundi e il cuore grande della nostra gente in Bcc
L'iniziativa benefica voluta dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate si trasforma in un'esposizione itinerante per le filiali

Grazie ai soldi raccolti per il Vispe si salveranno 30mila bambini l'anno, questo è il bilancio dell'iniziativa benefica lanciata lo scorso anno e conclusasi con una raccolta fondi complessiva di 200mila euro. Per fare conoscere a tutti coloro che hanno contribuito alla raccolta fondi, il consiglio di amministrazione della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate ha deciso di allestire una mostra fotografica itinerante proprio sul Burundi. L'occasione è nata dal viaggio di Francesco Ciaello e di altri professionisti che hanno visitato recentemente il Paese africano, uno dei più poveri al mondo. Le foto in mostra sono di Francesco Caielli, Luciano Cavallaro, Francesca Gazzaniga, e dell'Archivio Vispe. "Sono stato proprio a Mutoy", racconta Francesco Caiello, ritorno dal suo viaggio. "I missionari che operano lì, mi hanno spiegato quanto importante per la popolazione locale sia stato l'intervento della vostra Bcc". I bambini locali soffrono principalmente di Hids e denutrizione. Quando vengono ricoverati viene somministrata loro una farina molto nutritiva, in grado di ridare loro le forze. "La nuova ala di pediatria permetterà di salvare molte vite", continua Caiello. "In ospedale si arriva a piedi su strade sterrate, che durante la stagione delle piogge diventano fiumi. Quando c'è un malato da ricoverare si sposta l'intera famiglia, camminano anche per 50 km per raggiungere Mutoy, l'unico ospedale rurale del Burundi. Le condizioni sono davvero tragiche. Accadono cose per noi inimmaginabili. Se ci sono parti gemellari le mamme stesse scelgono tra i nati quale bambino tenere, non sono in grado di mantenerne due. La miseria e l'hids in questo Paese africano uccidono". La situazione è stata poi ulteriormente aggravata da una guerra interna che, sebbene ufficialmente conclusa a febbraio di quest'anno continua a dilaniare il paese. A Mutoy trovano rifugio tutti i malati, indipendentemente dalla parte politica presa. E' un luogo di pace e un rifugio dove guarire dalle ferite. L'ospedale in questa situazione critica è estremamente importante. Si tratta di un presidio medico funzionale e all'avanguardia per la zona, basti pensare che la vicina università del Congo manda qui i tirocinanti in medicina a fare pratica.
Più delle parole a volte possono fare le immagini, per questo, la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate ha deciso di allestire una mostra fotografica itinerante di alcuni giornalisti e fotografi, che hanno recentemente visitato il Burundi e Mutoy. I loro scatti testimoniano la bontà dell'opera di beneficienza attuata come banca in collaborazione con tutta la popolazione della zona. La mostra sarà inaugurata in anteprima domenica 14 dicembre a Busto Garolfo nella sala Don Besana, per spostarsi poi in filiale a Busto Garolfo da lunedì 15 dicembre dovere starà fino al 9 gennaio, per posti spostarsi a Buguggiate dal 12 al 23 gennaio e arrivare a Varese dal 26 gennaio al 6 febbraio. Per permettere a tutti i soci e clienti di visionare l'esposizione sul progetto Vispe, la mostra si dividerà poi in tre. Le date dell'esposizione sono riportate nel box qui a sotto.


Busto Garolfo 15-dic 9-gen
Buguggiate 12-gen 23-gen
Varese 26-gen 6-feb
Bodio Lomnago 9-feb 20-feb
Castano Primo 10-feb 23-feb
San Giorgio s/Legn 11-feb 24-feb
Samarate 23-feb 6-mar
Castellanza 24-feb 9-mar
Dairago 25-feb 10-mar
Somma Lombardo 9-mar 20-mar
Villa Cortese 10-mar 23-mar
Olcella 11-mar 24-mar
Cassano Magnago 23-mar 3-apr
Canegrate 24-mar 6-apr
Parabiago 25-mar 7-apr
Busto Arsizio 6-apr 17-apr
Legnano 6-apr 17-apr

Francesco Caielli (1976) è un giornalista varesino. Muove i primi passi nell'emittente radiofonica "Radio News" per la quale si occupa di sport, seguendo gli incontri della Pallacanestro Varese in qualità di cronista. Dopo qualche anno passa al settimanale "Il Giornale di Varese", rimanendo nell'ambito sportivo e poi al settimanale cattolico "Luce". Da tre anni scrive per il quotidiano "La Provincia di Varese", per il quale si occupa di sport e, in particolare, di pallacanestro e ciclismo. Da sempre appassionato di viaggi, ha scritto numerosi servizi sulle sue esperienze nei paesi più poveri e
problematici: in particolare, a partire dal 1994, ha effettuato una serie di viaggi a Sarajevo e in altre zone della ex Jugoslavia post bellica. E' tornato il mese scorso da Mutoyi (Burundi), dove si è recato per scrivere un reportage pubblicato su "La Provincia di Varese" e su altri quotidiani e periodici.

Ufficio stampa Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate: Eo Ipso
Info: Chiara Porta - cell. 3289629722 - mail: cporta@eoipso.it

***********************************************************************************************************************************************************************

Nel quartiere Isola, tre realtà uniscono arte, cultura, moda e design offrendo un'alternativa originale per lo shopping natalizio.
Dal 15 al 24 dicembre, con un acquisto di qualsiasi entità in uno dei tre negozi, sarà possibile ricevere un esclusivo buono sconto del 10% per qualsiasi acquisto negli altri due!
 
MICAMERA ||PHOTOGRAPHY AND LENS-BASED ARTS
 

MiCamera è ormai un punto di riferimento per la fotografia in Italia, raccogliendo intorno a sé artisti, operatori e appassionati provenienti da ogni parte del mondo.

Presso la libreria specializzata si trovano sia le ultime novità che i libri rari, offerte speciali e libri di seconda mano in un allestimento natalizio che coinvolge anche lo spazio espositivo.

MiCamera è anche sede di workshop, presentazioni di libri, incontri con gli autori; per conoscere le ultime novità, consultate il sito www.micamera.com 

  MICAMERA

Via Medardo Rosso, 19
20159 - quartiere ISOLA - MILANO
Phone: [+39] 02.45.48.15.69

orari: dal martedì al sabato 10-13 e 16-19 [oppure su appuntamento]
aperti anche domenica 21 dicembre
 ISOLA DELLA MODA || LABORATORIO DI AUTOPRODUZIONE
 

Isola della moda è uno spazio creativo ed espositivo, un laboratorio all’interno del quale si mescolano e si sperimentano le più diverse forme di creatività, tutte legate dal concetto antico ed allo stesso tempo innovativo dell’autoproduzione: l’idea è quella di proporre uno spazio dove l’originalità del prodotto è più importante del marchio che porta e dove l’innovazione si unisce alla ricerca dell'originalità per proporre uno shopping al di fuori dagli schemi.

 

Ad oggi lo showroom ospita diverse produzioni indipendenti, simili nelle radici e nella filosofia: t-shirt dalle grafiche innovative e prodotte in serie limitata, abiti realizzati a mano, accessori stravaganti ri-nati da materiali di riciclo, gioielli inusuali, riviste autoprodotte, elementi di arredo, quadri... 
 ISOLA DELLA MODA
Via Carmagnola, 7
20159 - quartiere ISOLA - MILANO
Phone: [+39] 02.87.39.02.45
www.isoladellamoda.info

orari: dal lunedì al sabato 11-20 orario continuato
aperti anche domenica 21 dicembre
 CHIEDI ALLA POLVERE || FURNITURE FROM '50 TO '70
 Chiedi alla polvere è un luogo dove il tempo sembra essersi fermato agli anni ’50-’70.  Propone numerosi pezzi di modernariato, opere uniche, oggetti di design e arte moderna. Il visitatore potrà cosi essere proiettato in un’epoca storica affascinante e suggestiva per apprezzare con calma i mobili, le lampade, i vasi e i complementi d'arredo che ne completano l'allestimento. La passione con cui Paolo e Valerio ricercano in Italia e all’estero pezzi unici che siano anche alla portata di tutti, viene trasmessa all’ospite, accolto in un ambiente semplice e amichevole che lo invita a curiosare tra gli innumerevoli oggetti. La crescente richiesta proveniente da set pubblicitari e cinematografici ha inoltre spinto i proprietari ad ampliare l'offerta per il noleggio: oltre a mobili ed allestimenti anni ’50-’70 vengono proposte anche auto e moto dell'epoca.
CHIEDI ALLA POLVERE
Via Cola Montano [front 28]
20159 - quartiere ISOLA - MILANO
Phone: [+39] 349.13.42.611 [Paolo]
www.chiediallapolvere.it
 
orari: dal lunedì al sabato 10-13 e 14-19
 COME RAGGIUNGERCI:
 MM2 GARIBALDI (uscita binario 20-Via Pepe)
MM3 ZARA
FF.SS. GARIBALDI
TRAM N° 4 (FERMATA VIA FARINI/VIA PORRO LAMBERTENGHI)
TRAM N°7
Il

***********************************************************************************************************************************************************************

CAFFÈ LETTERARIO: SINERGIE D'ARTE, 17 DICEMBRE 2008

Cari amici,
Mercoledì 17 dicembre 2008, alle ore 18:00, vi attendiamo per il consueto appuntamento di "Sinergie d'Arte" a cura di Autori Online presso il Caffè Letterario (Roma, via Ostiense 95, ingresso libero). Gli incontri culturali, che si svolgono ogni mercoledì alla stessa ora, prevedono: presentazione di libri, interviste con gli autori e letture poetiche dedicate ai poeti presenti in sala (i loro testi verranno successivamente pubblicati a cura delle Edizioni Artescrittura).
Questa settimana, in particolare, saranno ospiti della rubrica condotta da Deborah D'Agostino i componenti della redazione di "Linfera", rivista di poesia, prosa e teatro, organo del Movimento per la Neorinascenza letteraria: un periodico che, nel giro di un paio d'anni, si è conquistato una sicura credibilità nel panorama culturale grazie a "testimonial" d'eccezione, come Maria Luisa Spaziani, Dante Maffia, Salvatore Martino, Elio Pecora, Angelo Sagnelli, e al rigore della linea editoriale. Interverranno: Luca Morricone (direttore), Roberto Raieli (vicedirettore), Francesco Lioce, Marzia Spinelli, Antonietta Tiberia.
Grazie per l'attenzione.

Giancarlo Bruschini, Massimo Nardi
Sinergie d'Arte - Rassegna culturale
http://www.autorionline.org

***********************************************************************************************************************************************************************

L'Albero della Vita - poesie/fotografie di Daniela Fogar

Presentate con successo all'XI° Festival Internazionale Trieste Poesia, da poco concluso (http://viaggi.repubblica.it/dettaglio/Versi-dalla Mitteleuropa/209612 e http://anforah.artenetwork.net/festival/festival.htm), le poesie e le fotografie di Daniela Fogar  approdano in queste ore in Internet al sito http://anforah.artenetwork.net:80/alberovita/alberovita.htm. L'evento, promosso dalla Webgalleria d'arte e poesia Anforah (patrocinata da Biennale d'Arte Contemporanea Italiana - Lecce -, Euroarte - periodico di arte e cultura - Comune e Provincia di Trieste, Club Unesco di Udine e Città di Bari), evidenzia - ancora una volta - sul Web l'aspetto interdisciplinare e interattivo del Pensiero e delle Arti. Riportiamo in proposito, tratte dalla presentazione alla mostra l'Albero della Vita, alcune considerazioni critiche di Fedele Boffoli, curatore e promotore delle iniziative di Anforah: """[...] L’albero della Vita è il significativo titolo della mostra di immagini fotografiche e poesie di Daniela Fogar. L’albero che si erige, congiungendo terra e cielo, è sinonimo di rettitudine e consapevolezza per l’Umanità. Negli inni poetici di Daniela è attiva la storia-paradosso della vita che nella sua naturalità scorre, in un continuo fluire delle cose, e si alterna - pur nella sua Unità - in fasi di ombra e luce. Nelle sue opere (testi e foto) è anche presente il racconto delle difficoltà che non mancano (dice Daniela dell’amore: “... che sembra un puzzle smembrato” che “dobbiamo raccogliere e unire con pazienza e coraggio”.) che sembra magicamente risolversi (in coerenza al resto) nella via ardita e salvifica del fatidico “Conosci Te Stesso” socratico (“Cos’è la paura e cos’è la vita?”); come è anche ben evidenziato, nel contesto generale, il ruolo ben preciso e necessario del Dolore. Eppoi non c’è proprio nulla temere, sembra sussurrarci tra le righe la Nostra artista, “Noi siamo ombre colorate che si muovono, ora spente ora come arcobaleni / Siamo spiriti eterni, immortali,...” e “...ogni uomo e ogni donna è una stella.” e così avanti, in un delicato teatro-mix di immagini e parole, in cui si ritrovano le più allargate ed incontenibili evocazioni-suggestioni che ci parlano di Natura, Terra, Cielo, Storia, Mito, Spirito, Sophia, Dio... del mondo insomma. Veramente meraviglioso! Dopo aver letto e guardato tutto con dovuta attenzione l’impressione è quella di aver compreso di più e meglio e... soprattutto, di sentirci riflessi: anche “Noi, voi, occhi negli occhi - sotto l’albero della vita.” - Fedele  Boffoli [...]""".

Trieste, 15 dicembre 2008

Con preghiera di pubblicazione

Fedele  Boffoli

info@fedeleboffoli.it

www.anforah.artenetwork.net

www.ArtePensiero.it/fedele_boffoli.htm

Via Flavia 70  -  34 148

Trieste, tel. 338-2246495

***********************************************************************************************************************************************************************

Massimo Carlotto a Trieste

In continuità con le manifestazioni (da poco concluse) dell'XI° Festival Internazionale Trieste Poesia (http://viaggi.repubblica.it/dettaglio/Versi-dalla-Mitteleuropa/209612 e http://anforah.artenetwork.net/festival/festival.htm) si terrà giovedì 18 dicembre '08 - alle ore 20 -  presso il cinema Ariston a Trieste (viale Gessi, 14) l'incontro con lo scrittore Massimo Carlotto; a precedere il dibattito con il pubblico sarà proiettato il film, tratto dall'opera di Carlotto, "Arrivederci Amore Ciao" (con Michele Placido e Isabella Ferrari) del regista Michele Soavi (previste due proiezioni alle 16.30 e alle 18.30) . L'evento è il primo di un ciclo di più incontri dedicati alla "ricerca della Verità" ed alla sensibilizzazione per una "nuova  coscienza collettiva" ed è promosso dal Club Anthares di Trieste.

Massimo Carlotto, giovane studente politicamente impegnato, scopre nel '76 il corpo senza vita di Margherita Magello. Accusato di omicidio e condannato (fuggito poi all'estero e successivamente estradato) intraprende un'odissea giudiziaria tra carceri ed aule di tribunali che lo porterà - nel 1993 - all'ottenimento della grazia da parte del Presidente della Repubblica in carica Oscar Luigi Scalfaro. E' l'inizio così della sua prolifica attività di scrittore (già avviata per lunghi anni dietro le sbarre) che lo porta ad un successo in continua espansione (molte sue opere sono tradotte in varie lingue). Riportiamo, in sintesi, parte del suo operato: Romanzi: Il fuggiasco (1995), La verità dell'Alligatore  (1995), Il mistero di Mangiabarche (1997), Le irregolari. Buenos Aires Horror Tour (1998), Nessuna cortesia all'uscita (1999), Il corriere colombiano (2000), Arrivederci amore, ciao (2001), Il maestro di nodi (2002), L'oscura immensità della morte (2004), Niente, più niente al mondo (2004), Nordest (2005), La terra della mia anima (2006), Mi fido di te, con Francesco Abate (2007), L'Alligatore (2007), Cristiani di Allah (2008), Perdas de fogu (2008). Racconti per ragazziIl giorno in cui Gabriel scoprì di chiamarsi Miguel Angel, Jimmy della Collina (2002). Film tratti dall’opera di Carlotto: Il fuggiasco (2002), regia di Andrea Manni, Arrivederci amore, ciao (2005), regia di Michele Soavi, Jimmy della collina (2006), regia di Enrico Pau. Spettacoli teatrali tratti dall’opera di Carlotto: La terra della mia anima, regia di Velia Mantegazza,  Niente, più niente al mondo, regia di Nicola Pistoia,  Cristiani di Allah, Polvere, regia di Lino Spadaro, Più di mille giovedì, regia di Renzo Sicco e Spadaro, Terre, Il caso Spider Boys. Fumetti tratti dall’opera di Carlotto: Arrivederci amore, ciao, disegni di Mutti, Dimmi che non vuoi morire, disegni di Igort L'Ultimo Treno e Tomka, disegni di Palumbo.
Info evento: Adriano Doronzo 348-2812286.

 Trieste, 15 dicembre 2008

Con preghiera di pubblicazione 
Fedele  Boffoli

info@fedeleboffoli.it

www.anforah.artenetwork.net

www.ArtePensiero.it/fedele_boffoli.htm

Via Flavia 70  -  34 148

Trieste, tel. 338-2246495

***********************************************************************************************************************************************************************

Os adjunto las Bases de la V Exposición Internacional en Pequeño Formato que tendrá lugar en Sala Aires a partir del día 8 de enero.

 Ya sólo quedan 4 espacios disponibles.

 En caso de estar interesado/a, comunícanoslo a la mayor brevedad. 

Saludos cordiales

 Ángela Hens
Vocal Asociación Cultural Aires de Córdoba - Sala Aires - CIALEC
c/ Arguiñán, 2, 2º- 14002 Córdoba (España)
Tel. +34 957 486328 - Fax. +34 957 471258
iresdecordoba.com
www.juderia.net
V Exposición Internacional de Pequeño Formato "Aires de Córdoba",
en apoyo a la candidatura de Córdoba a la Capitalidad Cultural de Europa en 2016

Lugar: Sala Aires (Córdoba – España)
Fechas:
del 8 al 21 de enero de 2009
Organiza: Asociación Cultural Aires de Córdoba – CIALEC
Inscripciones: se aceptarán obras hasta el 31 de diciembre de 2008
                  

Bases:

-    Pueden participar artistas plásticos de todo el mundo, sin límite de edad.
Importante: las medidas no serán superiores a 50 centímetros, en cualquiera de sus lados, incluyendo el marco. Las obras deben estar listas para colgar.

-    Tema, técnica y estilo libres. Pueden participar pinturas, esculturas, dibujos y grabados.

-     Las obras deberán enviarse por agencia de transporte (preferiblemente), por correo tradicional o personalmente a: Asociación Cultural Aires de Córdoba. c/ Arguiñán, 2. 14002 Córdoba (España). El envío de las obras a la citada dirección será por cuenta de los participantes.

-          El precio de inscripción será de 50 euros por obra, que abonará el artista participante al depositar la obra. Se admitirá un máximo de 2 obras por artista (80 euros). Para artistas pertenecientes a CIALEC, el precio por obra será de 30 euros (60 euros dos obras).

-    Cada artista entregará junto con la obra una ficha con su nombre, el título, ciudad y país,  y precio de venta de su obra.

-    Se editará una tarjeta o díptico con los participantes. La Asociación se encargará de la correcta difusión del evento en los medios de comunicación, así como en la revista cultural Aires de Córdoba, Revista ConectArte y Aires Tv.

-     La Organización garantizará el máximo cuidado en el tratamiento y custodia de las obras, durante el tiempo que éstas permanezcan en su poder, declinando toda responsabilidad por los desperfectos o pérdidas que se pudieran originar. El autor/a renuncia así a cualquier tipo de reclamación por dicho concepto. No se entregarán resguardos de participación, aunque a los participantes que lo soliciten se les podrá sellar una nota de entrega. -    Una vez finalizada la exposición, los participantes podrán retirar las obras presentadas durante los quince días siguientes a la clausura. Podrá solicitarse la devolución de obras a través de agencia de transportes, en este caso con cargo al artista. Pasado el plazo fijado, las obras que no hayan sido recogidas se considerarán donadas a dicha Entidad, para su Fondo Artístico y Cultural, o a fin de que ésta recaude recursos para emplearlos en la realización de actividades culturales y sociales sin ánimo de lucro, según establecen sus Estatutos Sociales.  La Asociación Cultural no correrá con gasto alguno de devolución de obras ni atenderá solicitudes de devolución fuera de las fechas establecidas en estas bases.

-    En el caso de que la participación superase la capacidad de Sala Aires, la Organización se reserva el derecho de distribuir a los artistas participantes en dos tandas que mostrarían sus obras de forma sucesiva.

-     Todos los participantes, por el mero hecho de participar, aceptan el contenido completo  de estas Bases. Cualquier duda sobre la interpretación de las Bases será resuelta unilateralmente por la Asociación Cultural Aires de Córdoba de forma inapelable.

Todas las consultas, incluida la petición de inscripción en dicho evento, deben realizarse
a través de correo electrónico:  info@ airesdecordoba.com ó franciscoarroyo @ airesdecordoba.com; o por teléfono: 957 486328 (Sr. Francisco Arenas) y 957 271824 (Sr. Francisco Arroyo). Estas Bases redactadas en el idioma español son las oficiales y únicamente válidas. Estas Bases se podrán traducir a otros idiomas, pero sólo serán vinculantes las redactadas en español. La Asociación Cultural Aires de Córdoba delega toda responsabilidad derivada de la incorrecta o incompleta reproducción de las Bases en cualquier medio de difusión que no dependa directamente de ella.

***********************************************************************************************************************************************************************

Comunicato Stampa
Lunedì 22 dicembre, alle 17 presso la Bibliomediateca provinciale di Benevento, sarà presentato “Del pensiero creativo”, seminario permanente sulla produzione culturale nell'era della “rete”, organizzato dall’Istituto italiano per lo studio e lo sviluppo del territorio, con il patrocinio della Provincia. Interverranno Gaetano Cantone, Amerigo Ciervo e Nicola Sguera. Coordinerà Agnese Salerno.

Saranno esposte le finalità e il programma generale, insieme alla presentazione del Comitato scientifico che sarà composto da circa cinquanta persone, tra musicisti, artisti, filosofi, antropologi, docenti universitari e di liceo, medici, psicologi, storici, cineasti, attori, poeti, da tutta Italia, da Trieste a Crotone. E' prevista una seconda fase del seminario entro aprile 2009, con la presentazione di un primo volume contenente gli scritti dei componenti del Comitato scientifico.

Essi avvieranno una lettura condivisa dei contributi sul tema prima in rete, per mezzo di un blog dedicato, poi attraverso il seminario conclusivo, previsto per novembre 2009. Esso costituirà occasione per la presentazione di un secondo volume. In tale ambito sarà presentato anche il volume di Gaetano Cantone “La bellezza inquisita. Dell'arte, della memoria e degli uomini nel terzo millennio”, a cura di Nicola Sguera (Edizioni Istituto Italiano per lo Studio e lo Sviluppo del Territorio).

***********************************************************************************************************************************************************************

COMUNE DI MONTEDORO

Piazza Umberto  93010 tel. 0934 934404

COMUNICATO STAMPA

Sabato 20 dicembre 2008  alle ore 18.30 presso la Sala delle Esposizioni in Piazza Europa nel comune di Montedoro (CL)  verrà inaugurata la mostra collettiva di 30 autori tra pittori e scultori dal titolo:

Sulle ali di un angelo - perlustrazione del sentimento del divino

 Curatore: Franco Spena

 “Sulle ali di un angelo” realizzata da Franco Spena con l’apporto di Vinny Scorsone che ha peraltro curato il testo in catalogo, vede coinvolti trenta artisti tra scultori e pittori sul tema della religiosità cristiana. Sicché il tema della passione di Gesù è stato affrontato da alcuni artisti  quali: Antonella Affronti, Luciana Anelli, Giuseppa D’Agostino, Mario Gambino, Franco Montemaggiore, Antonino G. Perricone e Tiziana Viola Massa hanno dato una loro personalissima ed efficace interpretazione dei momenti drammatici del cammino verso il Golgota di Gesù Cristo. Una personalissima interpretazione della “Veronica” invece è stata affrontata nel contesto della mostra da Aurelio Caruso. Ma, se un gruppo di artisti ha scelto il tema della Passione, altri hanno preferito puntare sulla natività che è l’aspetto più  peculiare di questi giorni. Sebastiano Caracozzo, Michele Cutaia, e gli scultori Ilaria Caputo, Giovanni Gambino, Mario Lo Coco, Antonella Pomara e Rosario Vullo ciascuno con il proprio stile e la propria personalità hanno arricchito la mostra in questione con una nota di buon auspicio e cioè: “la Natività”. Ma sono gli angeli così come è nel titolo della mostra, i veri protagonisti di questa rassegna d’arte contemporanea: Salvatore Caputo con la sua Annunciazione, Lo Verso Maria Pia e l’ angelo del Marabitti che regge un’acquasantiera, Franco Nocera e il suo Angelo custode, Vanni Quadrio con l’abbandono dell’angelo e Saverio Rao con un possente Angelo annunziante della buona novella, si pongono al centro di questo aspetto interessante della mostra. Altri artisti come Giuseppe Marchese con Donna in preghiera e Liana Barbato con Oranti in processione hanno prescelto una religiosità composta come appunto è la preghiera. Di diversa e articolata natura è la religiosità espressa dagli altri artisti. Fabrizio Costanzo, Sotto il cielo di Gerusalemme, Tanina Cuccia, Santa popolare, Giuseppe Fell, Signore salvaci, Pippo Giambanco, Resurrezione, Anna Kennel, Avrò la tua mano, Antonino Liberto, In principio era il verbo, Salvatore Pizzo, Si chiama Gesù e Giuseppe Tuccio con Moltiplicazione, completano questo appuntamento che il Comune di Montedoro ha posto in essere. “Quello del sacro e della sua rappresentazione è un problema che è sempre stato molto sentito dalle religioni e dagli artisti che in esse hanno operato, tanto da determinare la nascita di numerosi simboli grafici”.

La mostra patrocinata dal Comune di Montedoro rimarrà aperta fino al 6 gennaio 2009 – orari della galleria dalle 17.00 allo 20.00 festivi inclusi Catalogo gratuito.

L’addetto stampa e p.r.  Mariella Calvaruso
333 9978521 – 333 2737182

***********************************************************************************************************************************************************************

RAM LIVE

 http://live.radioartemobile.it/

lo Speciale del 18 Dicembre dalle 9.00 alle 21.00 realizzato in occasione del decennale di Cittadellarte - Fondazione Pistoletto (1998-2008), in collaborazione con Love Difference con: D_Art Lab, viaggio nella mostra dei prototipi di oggetti di design sostenibile nati dalla collaborazione tra dieci designer internazionali e dodici aziende piemontesi; la conferenza Il Terzo Paradiso che si è tenuta al Centro Nazionale per l’Arte Contemporanea  di Mosca; Ecc.

-

lo Speciale del 21 Dicembre dalle 14.00 alle 20.00 dedicato al 50° Compleanno di Jan Fabre. Interviste a personalità del mondo della cultura e dell’arte immerse nell’atmosfera  della grande festa che si è tenuta al Troubleyn | Laboratorium di Anversa il 13 dicembre 2008.

 

***********************************************************************************************************************************************************************

frontespizio
 
Presentazione: venerdì 19 dicembre 2008 ore 18:00

Venerdì 19 dicembre 2008 ore 2008 

"SATURA: il perchè di una rivista"
Rivista Trimestrale di Arte, Letteratura e Spettacolo.

Genova, Associazione Culturale Satura, www.satura.it

Manifesto dell'evento

Gianfranco Deferrari, Direttore Responsabile.
 
Sandra Arosio,  Milena Buzzoni, Vico Faggi, Luigi Fenga, Gianluigi Gentile, Mario Napoli, Mario Pepe, Veronica Pesce, Giuliana Rovetta, Andrea Scarel, Stefano Verdino, Guido Zavanone. Redazione.

Esprimere le motivazioni secondo le quali nasce una rivista dedicata alla cultura ed alle arti figurative, in un panorama culturale ed editoriale come quello attuale, è un compito particolarmente complesso.
La strada per uscirne in modo credibile passa attraverso il tentativo di stabilire le coordinate storiche dell’evento, in una contingenza dove tutto sembra essere rimesso in discussione dal processo di spettacolarizzazione che pervade la nostra società e, per ricaduta, il mondo della cultura e delle arti, come denominatore comune del sistema economico e sociale.
Guy Debord, nel saggio “La società dello spettacolo” definisce spettacolista la società fondata sull’attuale processo circolare di produzione e consumo; nell’ambito di questo ciclo la spettacolarità è autoreferente, si distacca dal suo ruolo di mezzo di comunicazione fino a cancellare il suo fine, al punto di non esprimere altro che se stessa.
La rivista “Satura”, si propone di riportare l’attenzione sugli obiettivi, guardando oltre la ridondanza dei mezzi di comunicazione, e restituendo al prodotto culturale la sua valenza di transfert d’esperienze, emozioni e sentimenti.
Un risultato ambizioso e difficile da perseguire, ma che costituisce, in ogni caso, una traccia sulla quale muoversi e alla quale improntare i contributi che la rivista potrà dare.


La rivista riserva alcune pagine dedicate alle news di Arte, Letteratura e Spettacolo, si invitano pertanto gli operatori a segnalarci e/o inviarci in tempo utile  notizie e materiale degli eventi. Redazione: Satura, piazza Stella 5/1 16123 Genova.

Per le comunicazioni ON LINE utilizzare l’indirizzo di posta dedicato saturanews@satura.it 

 

Satura, piazza Stella 5 cap 16123, Genova, Italia.
Telefono\Fax: 010.24.68.284 - 010.66.29.17 - 338.29.16.243 E-mail: info@satura.it
Orario di apertura: dal martedi al sabato, dalle 16:30 alle 19:00; altro orario su appuntamento.

***********************************************************************************************************************************************************************

TOYS
Vesna Pavan

Inaugurazione:
venerdì 19 dicembre 2008
ore 20.00
In mostra
fino al 19 gennaio 2009
A Milano
Presso: Spazio Fitzcarraldo

Dal 19 dicembre lo Spazio Fitzcarraldo presenta "Toys" mostra d'arte contemporanea di Vesna Pavan, astro nascente del design made in Italy.
Il programma della serata inaugurale prevede il vernissage della mostra personale dedicata al ciclo Fusion, un'anteprima di prototipi di tappeti di design unitamente all'esposizione di cornici luminose, a seguire l'esordio di abiti brendizzati e la presentazione di un modellino della Porche decorato a mano, unico nel suo genere. Per l'occasione interverranno Bel Art Gallery, Love Agenzy, la rivista Porche e Très, il magazine del lusso.
Secondo il critico e storico dell'arte Sabrina Falzone:
 
"Vesna propone un nuovo scenario tutto al femminile con le sue creazioni sexy e intriganti attraverso uno stile d'autore che encomia la linea e ostenta il movimento.
E', infatti, un ispirato dinamismo segnico che, sotto il sipario della vita, erompe con il suo aulico canto erotico, seguito da un amabile sottofondo gestuale e da una danza di profili graffianti.
L'atmosfera fashion che Vesna imprime alle sue realizzazioni diviene asse portante della sua ricerca artistica, innestata su un iter sperimentale in esplosione nell'annuncio di un tripudio post-modernista.
Questo raffinato teatro di linee esibisce, senza remore ma con fierezza, il sublime connubio tra moda, eros e design mediante una comparazione cromatica fondata sulla sinergia dei contrasti. Tali relazioni tonali, volutamente semplificate, riguardano la contrapposizione tra il bianco e il nero e tra il rosso e lo sfondo niveo.
Il light design di Vesna Pavan si esprime mediante un linguaggio artistico che trova nella tricromia il suo apice comunicativo, recuperando con nuovi accenti stilistici un'immagine di femminilità stereotipata: la donna ideata da Vesna appare come la rielaborazione inedita e rinnovata di una Marylin moderna più che mai eversiva. Quel rossetto vermiglio si staglia sul fondo bidimensionale con una tale determinazione espressiva da imporsi con palese incisività nella storia dell'Art Lighting Design contemporaneo; esso mostra un guizzo di lussuria, un attimo di bellezza, una visione di muliebrità idealizzata. Vesna Pavan propone una linea trendy, completa di complementi per l'arredamento d'interni ed accessori di tendenza, dai tappeti ai quadri, dagli abiti alle cornici luminose.
Tutto è esuberanza gestuale nella produzione creativa dell'autrice, nella quale riesce a creare un contesto glamour fatto di assenze virili e imponenze rosa, un processo di valorizzazione femminile che non lascia certo indifferenti".
 
Con preghiera di pubblicazione e diffusione.

Presso: Spazio Fitzcarraldo
Via A. Filippetti 41
20100 Milano
Info: (+39)02 58430665 Fax (+39) 02 58440534
Free Admittance
Ufficio Stampa: Sabrina Falzone Staff ufficiostampa@sabrinafalzone.info - www.sabrinafalzone.info
Sponsor: Milanesi, azienda leader nella produzione di vini biologici altamente selezionati.
Sito Ufficiale dell'Artista: www.vesnapavan.com

abrinafalzone.info

***********************************************************************************************************************************************************************

Venerdi 19 dicembre 2008, in Urbino nella galleria d’arte “Federico Barocci”, lo spazio espositivo di Urbino-Arte e dall’Associazione degli incisori Urbinati, che si trova nel Collegio Raffaello, in piazza della Repubblica,  aprirà i battenti, la mostra : “ EROS & THANATOS”. Una rassegna nazionale,  di pittura scultura incisione e fotografia, alla quale hanno aderito, su invito, vari artisti italiani: Patrizio Ambrosini, Alessandra Angelini, Vitaliano Angelini, Ezio Bartocci, Boris Borioni, Gaetano Carboni, Leopoldo Ceccarelli, Giorgio Focarini, Giuliano Garattoni, Giancarlo Lepore, Rocco Natale, Enzo Negri, Sergio Pari, Mauro Patarchi, Nino Pieri, Alessandro Sanchini, Giulio Serafini, Otello Sisti, Paolo Soro, Fernando Tiboni, Gianfranco Zazzeroni, Franco Zingaretti.

Nell’ articolata motivazione d’invito,che richiamandosi a Freud ed alla sua la teoria dell'"Iceberg", secondo la quale l’inconscio governa il comportamento e il pensiero degli esseri umani e delle interazioni tra individui; si pone il distinguo tra l'Es e l'Io. Fondatore della psicoanalisi, infatti, Freud sostiene che l'impulso sessuale e le sue relazioni con l'inconscio sono alla base dei processi interpretativi. Eros e Thanatos, l'istinto di vita e l'istinto di morte, le due forze che regolano le azioni dell'uomo, sono “la parte più inconscia della nostra mente. .... –si legge nella "Motivazione ragionata per una mostra intitolata" Eros & Thanatos”  di Vitaliano Angelini    -l’ Io, da un punto di vista figurativo, è una spiegazione impossibile di per sè perchè concetto tra i più astratti...Il non -rappresentabile porta l'artista a lavorare partendo  dalle sue radici più profonde ed indifese, in cui è presente un forte legame con il mondo sub-cosciente.. ".

Su questa premessa si chiede agli artisti di dare forma visiva e di fare i conti con quella parte di se stessi che difficilmente si ama mostrare. Ed è questo sicuramente l’aspetto più interessante e culturalmente più propositivo della mostra, sul quale di tanto in tanto il mondo dell’arte si confronta

L’ esposizione, allestita con particolare gusto ed equilibrio, resterà aperta sino al 6 gennaio 2009

***********************************************************************************************************************************************************************

Nanda rago
milano italia
nandarago@libero.it
Invia
89.96.14.246

Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 7.0; Windows NT 6.0; SLCC1; .NET CLR 2.0.50727; .NET CLR 
3.0.04506; .NET CLR 1.1.4322)
19/12/2008
18.20.44

Spett.le Galleria d'Arte / Associazione , sono una Pittrice Associata ad Optimae artes con 
una pagina a me 
dedicata,e dove e' possibile vedere le foto di alcun mie opere. Il sito 
e'www.optimaeartes.it
Il pittore Claudio Giulianelli,mi ha segnalato il Vostro 
sito. Se volete potrei inviarVi sei foto di mie Opere.
Grzie e cordiali saluti

Nanda Rago

***********************************************************************************************************************************************************************

 
 Il Ramo d' Oro
Centro d'arte e cultura
Via Omodeo, 124, 80128, Napoli, Italy
tel +390815792526, e-mail fyesbm@tin.it
 
 augura a tutti
   BUONE FESTE   
 

 Visitabile fino al 10/1/2009 dalle 16 alle 20 tutti i giorni tranne giovedi e festivi presso la nostra sede la mostra:  TESTIMONIAL.  Ritratti, foto e disegni di  Felice Garofano, Vincenzo Montella, Ena Villani. 

 

Ulteriori informazioni  sulla mostra al sito:  

Questa mail circolare - inviata in Ccn - alle redazioni o persone a scopo informativo riguardo eventi culturali, sanitari e/o politici non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Pur coscienti che e-mail indesiderate siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito la Sua e-mail di persona, navigando in rete o da e-mail che l’hanno resa pubblica. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta al mittente con oggetto: Cancella. Grazie. In caso si possedesse piu' di un account indicare quello che si vuole cancellare. I vostri dati in nostro possesso sono trattati esclusivamente allo scopo di informarvi delle nostre iniziative.

 

***********************************************************************************************************************************************************************

Nome: Maria Cristina Maritati
From:
Email: decesario@libero.it
Invia: Invia
Remote Name: 79.22.253.11
Remote User:
HTTP User Agent: Mozilla/5.0 (Windows; U; Windows NT 5.1; it; rv:1.8.1.20) Gecko/20081217 Firefox/2.0.0.20
Date: 21/12/2008
Time: 19.58.37

Testo

COMUNICATO STAMPA E INVITO Titolo dell'evento: ARTE INSIEME terza edizione "I RICORDI" A cura di: Eugenio Giustizieri, Massimo De Luca, Maria Cristina Maritati Mostra collettiva :ARTE INSIEME terza edizione Testi:Maria Cristina Maritati Sede: LA CASA DEGLI ARTISTI via Lepanto, 1 - 73014 Gallipoli (Le) Italia tel. 0833/261865 Durata: Dal 28 dicembre 2008 all' 11 gennaio 2009 Apertura al pubblico: tutti i giorni dalle ore 16,00 alle 20,00; Ingresso libero e gratuito ARTEINSIEME, grande collettiva di fine anno, organizzata da “La Casa degli Artisti” di Gallipoli (Le), è giunta alla terza edizione. Dal 28/12/08 all’11/01/09, grandi maestri di differenti movimenti artistici esporranno nella grande casa-museo alcune delle loro opere riguardanti il tema “I Ricordi”. L’argomento proposto ha suscitato grande interesse in tutti i partecipanti e, ciascuno nel suo stile, ha voluto contribuire a questo coinvolgente dibattito. I ricordi costituiscono la trama della nostra esistenza e delle nostre esperienze private, fanno da supporto alla nostra mente creando la nostra storia privata e una specie di internet individuale alla quale siamo sempre collegati e dalla quale di continuo attingiamo informazioni senza rendercene conto. E’ questa la chiave di lettura di tutte le opere esposte e il punto di partenza per una corretta interpretazione dei percorsi artistici rappresentati, siano essi minimali, materici, surrealisti o semplicemente figurativi. A questa terza edizione partecipano, in ordine rigorosamente alfabetico, i seguenti grandi maestri: Sebastiano Altomare, Romina Berto, Pino Bosco, Giuseppe Cascella, Pino Conestabile, Letterio Consiglio, Fabio Curto, Angelo De Boni, Giorgio De Cesario, Massimo De Luca, Bice Ferraresi, Eugenio Giustizieri, Raffaele Iannone, Salvatore Pepe, Max Hamlet Sauvage. L’evento è stato curato dai Proff. Massimo De Luca, Eugenio Giustizieri e Maria Cristina Maritati ed è stato dedicato in particolare agli artisti Salvatore Pepe e Giorgio De Cesario,reduci entrambi dai successi della Biennale di Venezia, il primo nella manifestazione “Camera 312, promemoria per Pierre”, il secondo nell’evento “13 X 17-Padiglione Italia” a cura di Philippe D’Averio. ufficio stampa: LA CASA DEGLI ARTISTI contenitore d'arte e di ospitalità tel. 0833/261865 www.lacasadegliartisti.it www.giorgiodecesario.it info@lacasadegliartisti.it

***********************************************************************************************************************************************************************

 
LA SUA ADESIONE SARA' PARTICOLARMENTE GRADITA !!
 

Sul Tema

“FIRENZE E LA SUA STRAORDINARIA PROVINCIA NEGLI OCCHI DEL MONDO”

 


Abbiamo il piacere di annunciare la organizzazione del “PREMIO INTERNAZIONALE DI PITTURA CATERINA DE’ MEDICI”, una grande manifestazione interessante ed esclusiva non soltanto dal punto di vista culturale ma anche di sicura valenza turistica inserita nei grandi eventi culturali del GENIO FIORENTINO organizzato  dalla    Provincia di Firenze .

Il Premio internazionale di Pittura “Caterina dè Medici si avvale inoltre del patrocinio del Comune di Firenze e della collaborazione del Consiglio Regionale della Regione Toscana. 

 www.caterinademedici.com

PREMI RICCHISSIMI PER
 32.000 EURO

Quota di iscrizione
400 euro (IVA compresa)

clicca qua per scaricare la versione stampabile 

Per informazioni dettagliate visitate il sito web www.caterinademedici.com
Telefonate +39-055-666499 +39-055.669559
info@helloflorence.net info@caterinademedici.com

 

 


***********************************************************************************************************************************************************************

***********************************************************************************************************************************************************************

fondazione march ieta di annunciare
l'uscita in tutte le migliori librerie della sua pubblicazione:

Cos'l Contemporaneo??
a cura di Ana Maria Bresciani e Antonio Cataldo
CLEUP

via armistizio, 49
I - 35142 padova
t/f +39 049 8808331
c.f. 92196230285
abi 06225 cab 12119 cin W
c.c. 100000001782

***********************************************************************************************************************************************************************

FEMME TERRE - OUSMANE NDIAYE DAGO

 

Curatori

Enrico Mascelloni e Sarenco

Sede della mostra

Centro Espositivo Palazzo dei Sette, Orvieto

Info

info@acaservices.it  tel. 0763.315740

Periodo                 

09 Gennaio – 22 Febbraio  2009 da martedì a domenica

Orari                 

10:30 – 13:00 e 14:30 – 17:00  Ingresso libero

Inaugurazione          

Venerdì 9 Gennaio, ore 18:00

Organizzazione e Ufficio Stampa

Patrocini 

ACAS Eventi, Orvieto

Comune di Orvieto

 

 Il lavoro di Ousmane Ndiaye Dago si inserisce nel più generale orizzonte di innovazione dell’arte africana contemporanea. Egli immortala figure femminili, ragazze africane nude le cui forme vengono nascoste e, contemporaneamente, esaltate da tessuti e materiali vari. L’artista avvolge o appoggia con estrema cura i tessuti sulle forme delle ragazze e con pennellate di fango, gesso, argilla, macchie di colore che si seccano sulla loro pelle, le trasforma in una sorta di simulacri geologici o, come lui stesso le connota, in “femme-terre” marmoree. Per esaltare la tensione della rappresentazione, Dago copre sapientemente i volti delle ragazze con la loro capigliatura, anche questa modellata con fango e argilla. Infine fissa le forme e le pose delle modelle con lo scatto fotografico. La pelle diventa superficie, su cui il fotografo scultore crea forme plastiche . Le donne diventano terra, perché ne assumono i colori, la forma e la consistenza. L’atto creativo di Dago comincia dall’allestimento della “scenografia”, delle “attrici” e dei loro “costumi”, come in una sorta di teatro.

 

“ La misura di Dago è l’ossessione. L’idea della femme-terre e del “teatro della crudeltà” in cui è immessa pare talmente intensa che mi chiedo se vorrà mai “aggiornarla”, come si dice da noi. Forse sarà proprio l’idea del teatro a suggerirgli qualche nuova variante. In fondo Dago è anche un formalista accanito: l’erotismo raffinato e sapientemente impaginato dei suoi gruppi ha un impianto classicista e quando le figure tendono a piegarsi e a flettere vien da pensare al Liberty: ragazze come fiori che una Fin de Siècle fa erano pronte a sbocciare in un intreccio di curve e che nelle sue foto sembrano già sbocciate in un cataclisma di colore o per meglio dire in un clima da Grand Guignol, sottolineando quanto teatro ci sia nella sua arte.” (…)

E. Mascelloni

  

Ousmane Ndiaye Dago è nato a Ndiobene in Senegal nel 1951. Si è diplomato in Arti Plastiche all’Istituto di Belle Arti del Senegal e si è diplomato in Arti Grafiche all’Accademia Reale di Belle Arti di Anversa. Dago ha collaborato con alcuni artisti di fama mondiale con Youssoun Dour e Thione Seck. Ha partecipato a numerose mostre sia in Senegal che in Europa: alla Biennale di Dakar, alla Biennale di Venezia, alla Galleria Spazia di Bologna, allo Studio Brescia Arte Contemporanea, alla Galleria Franco Riccardo di Napoli, al Centro Espositivo per l’Arte Contemporanea Rocca di Umbertide.

 

**********************************************************************************************************************************************************************

 

Arthur Duff
Transparency

 
Old Town Square, Praga
7 gennaio - 1 febbraio 2009

Arthur Duff Old Town Square - Jenny Holzer National Museum - Julian Opie National Theatre - Jaume Plensa Jana Palacha - Stephan Reusse Charles Bridge - Ulla Rauter Smetana Museum

Nell'ambito delle celebrazioni in occasione dei 6 mesi di presidenza Ceca dell'Unione Europea, 6 artisti presentano installazioni luminose in diversi punti di Praga.
Arthur Duff proietta sulla piazza della Città Vecchia 'love letters' riutilizzando le prime lettere d'amore dei genitori. L'artista le scompone con il programma "love letters" di Christopher Strachey inventato nel 1952 per il Manchester Mark 1 al fine di creare
in modo casuale poesie d'amore. I messaggi così rielaborati vengono proiettati con un potente laser verde sulla città creando un effetto allo stesso tempo accattivante e sconcertante.
L'installazione sarà visibile ogni sera dalle 18 alle 24.

Arthur Duff Old Town Square - Jenny Holzer National Museum - Julian Opie National Theatre - Jaume Plensa Jana Palacha - Stephan Reusse Charles Bridge - Ulla Rauter Smetana Museum

6 artists will present installations using light at different points of the city of Prague during the six month EU presidency.

Arthur Duff will project love letters onto Prague's Old Town Square. The letters will be generated by combining love letters written by his parents, thirty-eight years ago, using Christopher Strachey's "Love Letters" program.
This program, designed in 1952 for the Manchester Mark 1, randomly generated love poems. Arthur broke-down his parents love letters by extracting verbs, nouns, adjectives and adverbs which he then applied to the skeletal structure of poems
generated by Strachey's program. The resulting messages will be projected on the Old Town Square using a high-powered green laser with a puzzling yet captivating effect.

With "Love Letters" Arthur Duff is interested in the peculiar process of interpretation triggered by the stochastic system of randomly generated text where one's projections are put on stage, pivoting around a personal mode of reading into and giving meaning to a message.
 

The letters generated will be projected onto the Old Town Square in Prague from the 7th of January to the 1st of February every evening from 18.00 to 24.00.

**********************************************************************************************************************************************************************

Luciana Matalon

Gli alfabeti del vento
DAL 7 AL 31 GENNAIO 2009

MILANO, FONDAZIONE LUCIANA MATALON, FORO BUONAPARTE 67
 
Grazie al successo di pubblico, il Museo Fondazione Luciana Matalon rinnova l’invito a visitare dal 7 al 31 gennaio 2009 la mostra
Gli alfabeti del vento, una selezione di sculture e dipinti di Luciana Matalon, tra i quali spiccano numerosi inediti.
Lo scrittore e poeta argentino Jorge Luis Borges (1899 – 1986), nel racconto Funes, o della memoria, assimila la facoltà del
ricordo a una condanna ai danni dell’eroe, che inevitabilmente imprime in sé tutto ciò che incontra nel suo cammino, dalle foglie
degli alberi splendenti alle pagine vergate dei libri. Ricorda inoltre il valore dello sguardo inconsapevole, che diviene testimone
poetico dell’esistenza delle cose e delle rovine, ancor più significativo di un impeccabile resoconto filologico.
 
La storica dell’arte Martina Corgnati vede questa figura nell’artista Luciana Matalon, che senza classificare in termini sistematici
le lingue salvate dal suo lavoro, preserva dall’oblio ogni traccia, depositandola con cura nelle immagini che crea. Corgnati ricorda
che, secondo l’insegnamento di Jung, il ricordo “non appartiene a noi soltanto ma si lascia condividere discendendo lungo la
misteriosa via degli archetipi, all’improvviso riguardandoci, investendoci anche di un senso che non sapevamo di avere, di poter
riconoscere così spontaneamente. Appoggiandosi a Jung, Luciana Matalon ricorda con facilità molto di più di quanto la sua
esperienza personale non le possa restituire, fa proprie le suggestioni e i simboli di mondi e civiltà lontane e ricomprende tutto
in una tessitura di segno e di colori che la sua sensibilità, il suo gusto e la sua cultura di volta in volta apprestano, con la pazienza
e l’amorevolezza di antiche tessitrici.”
 
Luciana Matalon, veneta di nascita, milanese di adozione, esordisce a Milano nel 1968. Artista poliedrica, si dedica a scultura, pittura e creazione di gioielli. Espone in diverse città d’Italia e dal 1970 a New York, Miami, Washington, Parigi, Bruxelles, Lugano, Zurigo, Colonia, Dusseldorf, Madrid,Amsterdam e Tokio.
Numerosi critici europei e americani si sono interessati alla sua produzione, e tra le personalità della cultura italiana hanno scritto di lei: Vincenzo Accame, Martina Corgnati, Giuseppe Curonici, Ferruccio De Bortoli, Armando Ginesi,Ermanno Krumm, Alberico Sala, Roberto Sanesi, Arturo Schwarz, Vittorio Sgarbi, Leo Strozzieri, Miklos N. Varga, Silvio Zanella e Floriando De Santi - direttore della Fondazione Matalon.
 
INGRESSO LIBERO
 
APERTURA:
Dal martedì al sabato ore 10-19
Domenica e lunedì chiuso
 

La Fondazione rimarrà chiusa dal 24 dicembre al 6 gennaio compresi
UFFICIO STAMPA:
Museo Fondazione Luciana Matalon
CHIARA BELLI E NADIA VITARI
Tel. 02 878781
– 02 45471179
FAX 02 700526236
fineart@fondazionematalon.org

www.fondazionematalon.org

**********************************************************************************************************************************************************************


 

Dopo il successo dell’edizione del 2006, torna

A MALINDI (KENYA)

DAL 2 DICEMBRE 2008 AL 28 FEBBRAIO 2009

LA BIENNALE D’ARTE

L’appuntamento rivelerà un’affascinante panoramica sull’arte dell’Africa Orientale a confronto con le opere di artisti dell’Africa Occidentale, delle repubbliche centro-asiatiche e italiani.

Numerose le novità di quest’anno, a partire dal nuovo spazio espositivo, l’AFRICA DADA Resort, oltre alle sezioni a Mombasa e Nairobi.

Dopo il successo dell’edizione del 2006, torna a Malindi (Kenya), la Biennale d’Arte, dal 2 dicembre 2008 al 28 febbraio 2009.

Numerose saranno le novità di quest’anno, a partire dal luogo che la ospiterà, l’AFRICA DADA Resort Casuarina, nella zona residenziale di Malindi che, a Biennale chiusa, diventerà una struttura concepita per gli amatori internazionali dell’arte contemporanea non globalizzata.

La Seconda Biennale d’Arte di Malindi, dedicata ad Harald Szeemann, verterà attorno al tema ZONE DEGLOBALIZZATE e sarà curata da Enrico Mascelloni, specialista di culture ‘non ufficiali’.

Altra novità sarà rappresentata dall’apertura di tre sezioni sparse in tutto il paese, per contribuire a un rilancio internazionale del Kenya. Una a Mombasa, nella sede dell’Alliance Française, dove si terrà ‘Maestri della fotografia kenyana’, a cura di Piero Cavallini e due nella capitale Nairobi, con ‘Abstract’ alla Watatu Foundation, a cura di Morris Mukhumu Amboso, e con ‘Gli artisti italiani alla Biennale di Malindi’, all’Istituto Italiano di Cultura, a cura di Carlo Arduini.

La caratteristica di questa seconda edizione sarà quella di riservare una grande attenzione agli artisti dell’Africa occidentale - non presenti nella Prima Edizione - e ad alcuni artisti italiani.

Presenze significative saranno quelle di artisti turchi e delle repubbliche centro-asiatiche.

L’iniziativa è organizzata da La Biennale di Malindi ltd e dalla Fondazione Sarenco e sarà accompagnata da un catalogo (edizione bilingue italiano e inglese) pubblicato da Adriano Parise Editore di Verona

 

Malindi, ottobre 2008

BI.MA. 2, Second 'edition of the Malindi Biennale of Contemporary Art (Malindi/Mombasa/Nairobi, December 2008-February 2009).

The second edition of the Malindi Biennale has many new features.

Above all, the venue is the AFRICAN DADA Resort in Casuarina, in the residential area of Malindi. Once the Biennale has closed, the space will become a resort-hotel specially equipped for international lovers of contemporary and non­-globalized art.

The main theme of the second Malindi Biennale of Contemporary Art is  ‘ZONE DEGLOBALIZZATE’, De-globalized zones, and is curated by an 'unofficial cultures' specialist Enrico Mascelloni.   

Wishing to give a strong input to Kenya’s international image, the Biennale will be spread over the country with a section at  Alliance Francaise in Mombasa (‘Maestri della Fotografia Kenyana’, Masters of Kenyan Photography - curated by Piero Cavellini), and two sections in Nairobi: A’bstract at Gallery Watatu , curated by Morris Mukhumu Amboso, and Gli artisti italiani della Biennale di Malindi  (Italian Artists of the Malindi Biennale) at the Italian Institute of Culture.

BIENNALE D’ARTE DI MALINDI

a cura di Enrico Mascelloni

  • African Dada Resort, Casaurina, Malindi, Kenya
  • Alliance Française, Mombasa, Kenya
  • Watatu Foundation, Nairobi, Kenya
  • Istituto Italiano di Cultura, Nairobi, Kenya

2 dicembre 2008 – 28 febbraio 2009

Orari: tutti i giorni 10.00 – 18.00

Ingresso libero

Catalogo Adriano Parise Editore

Per informazioni:

LA BIENNALE DI MALINDI LTD

p.o. box 5523, 80200 Malindi, Kenya

tel. +254.723.206628

biennaledimalindi@hotmail.com

FONDAZIONE SARENCO

via G. Natta 20, 25087 Cunettone di Salò (BS)

tel. +39.348.2864910

fondazionesarenco@libero.it

Ufficio Stampa

CLP Relazioni Pubbliche

Tel. 02.433403 – 02.36571438

Fax 02.4813841

press@clponline.it

comunicato stampa ed immagini su www.clponline.it

GLI ARTISTI SELEZIONATI:

ZONE DEGLOBALIZZATE (a cura di Enrico Mascelloni)

Malindi, Casaurina, African Dada Resort

SUNDAY JACK AKPAN, Nigeria 

ALMIGHTY GOD, Ghana 

HUSEYIN ALPTEKIN, Turchia 

SAIO ATABEKOV, Kazakistan

FRANCESCO BARONTI, Italia

PAPISTO BOY, Senegal 

MIKIDADI BUSH, Tanzania 

SENI CAMARA, Senegal 

GUGLIELMO ACHILLE CAVELLlNI, Italia 

MOHAMED CHARINDA, Tanzania 

OUSMANE NDIAYE DAGO, Senegal 

AURELIE DIANSAYI NKAYA, Congo 

MARIO DONDERO, Italia

GERARD FIORETTI, Francia

GIULIANA FRESCO, Italia

FABRIZIO GARGHETTI, Italia

ELOI LOKOSSOU, Benin 

INGEBORG LUESCHER, Svizzera 

LILIANA MALTA, Italia

AMADOU MAKHTAR MBAYE, Senegal 

ERBOSSYN MELDIBEKOV, Kazakhstan 

ALMAGUL MENLlNBAYEVA, Kazakistan

MIDDLE ART, Nigeria 

JEAN-BAPTISTE NGNETCHOPA, Camerun 

LADISLAV NOVAK, Repubblica Ceca 

DAVID OCHIENG, Kenya 

PAA JOE, Ghana 

FRANCESCA PARTESI, Italia

MAURICE B. PELLOSH, Congo 

GABRIELE PEZZELLA, Italia

FEDERICO PICCARI, Italia

ARIO PIZZARELLI, Italia

UMBERTO POLAZZO, Italia

RICARDO RANGEL, Mozambico 

DAVID REIMONDO, Italia

VACOUVA ROLLIVANS, Kenya 

REINATA SADIMBA, Mozambico

MOUSSA SAKHO, Senegal 

SARENCO, Italia

SHOZO SHIMAMOTO, Giappone 

CYPRIEN TOKOUDAGBA, Benin 

LAURA VIZZARDI, Italia 

WEYA, Zimbabwe 

MAESTRI DELLA FOTOGRAFIA KENYANA (a cura di Pietro Cavellini)

Mombasa, Alliance Française 

OMAR SAID BAKOR, Larnu 

CHEFF MWAI, Timau 

FRED ODUYA, Nakuru 

N.V. PAREKH, Mombasa-Birmingham

BONIFACE WANDERA, Mombasa 

GLI ARTISTI ITALIANI DELLA BIENNALE DI MALINDI (a cura di Carlo Arduini)

Nairobi, Istituto Italiano di Cultura

ANGELO BARONE 

FRANCESCO BARONTI 

EMILIO CALLONI 

GUGLIELMO ACHILLE CAVELLINI 

LUIGI COLAJANNI 

MARIO DONDERO 

GIULIANA FRESCO 

FABRIZIO GARGHETTI 

RICCARDO GUARNERI 

LILIANA MALTA 

GRAZIANO MARINI 

FRANCESCA PARTESI 

FEDERICO PICCARI 

ARIO PIZZARELLI 

UMBERTO POLAZZO 

DAVID REIMONDO 

SARENCO 

LAURA VIZZARDI 

 

ABSTRACT (a cura di Morris Mukhumu Amboso)

Nairobi, Watatu Foundation

BERNARD AUBERTIN, Francia

ANGELO BARONE, Italia

EMILIO CALLONI, Italia 

GUGLIELMO ACHILLE CAVELLINI, Italia

LUIGI COLAJANNI, Italia 

RICCARDO GUARNERI, Italia 

ESTHER MAHLANGU, Sudafrica 

GRAZIANO MARINI, Italia 

SARENCO, Italia 

HANS SEUREN, Olanda

 

ACAS SERVICES srl unipersonale - Sezione Eventi
Sede operativa: Via dei Tessitori 2, 05018 Fontanelle di Bardano - Orvieto (TR)
Tel.0763/315740 Fax.0763/315741
www.acaservices.it


**********************************************************************************************************************************************************************
L' Accademia di Belle Arti di Brera, L’Associazione Sassetti Cultura,
Il Circolo Culturale Bertolt Brecht e la Biblioteca Chiesa Rossa
 

Propongono

 
Progetti e costumi degli allievi
dell”Accademia di Belle arti di Brera
 
A cura di: L. Argentino_M. Falco_P. Giorgi_G. Mariani      Tutor: V. Papaleo     Allestimento: S. Barenghi_C. Bonandrini_M. Guarneri_S. Mezzanzanica_E. Rossi
Web: A. Epis, C. Bonandrini e A. Torrebruno
 
Opere di: C. Accordino - C. Barlassina - A. Bergamaschi  - S. Barenghi - Y. Eun Choi -
M. Federici - M.Guarneri - C. Lupi M. Marchesi - C. Mariani -  S. Mezzanzanica - E. Rossi  - M. Storer - C. M. Tramite - I. Valentinetti - S. Zanrosso
 
Inaugurazione:
Giovedì 8 gennaio 2009 h 17.00
 

PRESSO LA SEDE DELL'ASSOCIAZIONE SASSETTI CULTURA

Via Volturno, 35 - 20124 Milano (MM_linea verde_Gioia)

Tel.  0269002988 - Fax. 0269002988

www.sassetticultura.it - info@sassetticultura.it

 

La mostra resterà aperta
fino al 22 gennaio 2009 tutti i giorni dalle 15.30 alle 18.30

Il progetto scaturisce dal lavoro di ricerca e sperimentazione didattica impostato dalle scuole di scenografia dell’Accademia di belle Arti di Brera sui lavori teatrali di Bertolt Brecht: 

-         “Tamburi nella notte” - …o della guerra

-         “L’eccezione e la regola” - …o del normale

-         “Il convegno degli imbiancati”. - …o degli intellettuali

A  questa ricerca si affiancheranno: 

-         una serie di conferenze di docenti dell’Accademia di Brera ed esperti che rifletteranno sulla figura dell’autore  e sulla sua attualità;

-          laboratori sperimentali attivati dai docenti e dagli allievi con relative rappresentazioni teatrali. 

-         Esperienze di metodologie didattiche sul teatro di Bertolt Brecht.

L’analisi dei temi affrontati dagli allievi, coadiuvati dai docenti dei corsi di scenografia negli anni accademici 2007/08 – 2008/09, si è risolta nell’ elaborazione di progetti scenografici, bozzetti, modelli tridimensionali, costumi dei possibili allestimenti teatrali.  Il Circolo Culturale Bertolt Brecht  sulla base del lavoro svolto nei precedenti anni di attività propone anche la sua collezione “Immagini per Brecht”, un’interpretazione della figura di Bertolt Brecht attraverso la sensibilità di personalità del mondo dell’arte.

 Il Giorno 07 gennaio 2009   alle ore 16.00  presso  l'Aula 10 dell' Accademia di Belle Arti di Brera vi sarà una Conferenza introduttiva ed  illustrativa del progetto didattico con Chiara Gualdoni, Tiziana Campi e Gastone Mariani. Sono tutti invitati!!!

 

*********************************************************************************************************************************************************************

Busto Garolfo, la Bcc consegna le benemerenze
Parrocchia, Oratorio maschile, Centro sportivo giovanile, associazione Genitori per la promozione umana e Corale parrocchiale premiati con un contributo da oltre 40mila euro

In occasione del concerto di Natale, la Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate ha voluto distribuire le benemerenze al territorio di Busto Garolfo. Cinque realtà bustesi sono state premiate con un contributo complessivo che supera i 40mila euro: l'oratorio maschile Sacro Cuore, la parrocchia dei Santi Salvatore e Margherita, il Centro Sportivo Giovanile (Csg), l'associazione Genitori per la promozione umana (Gpu) e la Corale parrocchiale Santa Cecilia svolgono in modo disinteressato un'attenta opera sociale e culturale in paese. «È il nostro ringraziamento per quanto queste realtà fanno quotidianamente con grande passione», ha commentato il presidente della Bcc, Lidio Clementi. E ha aggiunto il direttore generale dell'istituto di credito, Luca Barni: «La nostra banca dev'essere vicina alla cittadinanza e, del resto, lo è da sempre. Famiglie e imprese trovano nella Bcc la risposta alle loro necessità e un'occasione di opportunità».
Ad animare l'intensa manifestazione, che si è svolta sabato 20 dicembre nella sala "Don Besana" della Bcc, il corpo musicale Santa Cecilia di Busto Garolfo: la banda cittadina ha proposto brani della tradizione natalizia e musiche di festa dedicate alla popolazione bustese. Sul palco sono stati chiamati i referenti delle realtà premiate: il parroco don Piero Roveda ha ritirato un assegno da 10mila euro indirizzato all'oratorio maschile e un altro da 20mila euro per la parrocchia di Busto Garolfo. Maurizio Crespi, rappresentante del Csg, ha ricevuto un contributo da 5mila euro destinato alla società sportiva che opera dal 1969 all'interno dell'oratorio maschile; Carla Ceriotti referente della Corale parrocchiale ha avuto un assegno da 1.500 euro in sostegno dell'attività del coro, mentre Sergio Bottini, presidente del Gpu, ha ritirato la somma di 4mila euro. Al presidente dell'associazione che opera in aiuto delle persone con disabilità, il compito di annunciare un importante progetto: il "Dopo di noi" mira infatti ad accompagnare i disabili verso un'indipendenza che li renda autosufficienti anche quando non avranno più la presenza costante dei genitori. L'iniziativa si concretizzerà nella costruzione di una casa che possa accogliere i ragazzi disabili per periodi progressivi di allontanamento dalla famiglia, verso una sempre maggiore autonomia nel quotidiano. «Non faremo mancare il nostro aiuto a un'associazione che si pone obiettivi così alti e che ormai conosciamo bene per quello che di buono fa ogni giorno a favore della comunità locale», ha osservato il presidente della Bcc, Clementi. Don Piero Roveda ha chiuso gli interventi riflettendo sulla questione economica: «Ho visto grande preoccupazione nei volti dei fedeli durante il tradizionale giro di benedizioni natalizie -ha detto il parroco-. La situazione finanziaria sta portando difficoltà e preoccupazioni nelle famiglie. Mi dà grande fiducia sapere che c'è una banca come la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, che basa la sua attività su principi sani e basi solide. Con la Bcc la nostra comunità può guardare al futuro con maggiore tranquillità».
L'attenzione si è rivolta anche oltre i confini di Busto Garolfo. Il vicepresidente della Bcc, Roberto Scazzosi, ha ricordato l'operazione Vispe, il progetto che ha portato il gazebo dell'associazione di volontariato nelle piazze dell'Alto Milanese e del Varesotto, al fine di finanziare la nuova ala dell'ospedale pediatrico di Mutoyi, in Burundi: «Siamo una banca locale che sa muoversi su scala mondiale -ha detto Scazzosi- dimostrando il respiro internazionale della sua visione».

 Ufficio stampa Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate: Eo Ipso
Info: Marco Parotti - cell. 3409665279 - mail: mparotti@eoipso.it

*********************************************************************************************************************************************************************

Capodanno viennese a Somma Lombardo
Le arie di Strauss protagoniste del concerto organizzato dal Comune con il contributo della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, in programma giovedì 1 gennaio 2009 al Cinema Italia

Come a Vienna, le musiche di Johann Strauss daranno il benvenuto al 2009 a Somma Lombardo (Varese). Giovedì 1 gennaio, al Cinema Italia di viale Maspero (inizio alle 16.30, ingresso libero), il Comune di Somma Lombardo con il contributo della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate presenta il "Concerto di Capodanno": un appuntamento giunto quest'anno alla sua terza edizione che vedrà protagonista l'Orchestra Microkosmos diretta dal maestro Fabio Gallazzi. I 44 elementi dell'orchestra proporranno alcune delle arie che hanno reso famoso in tutto il mondo il capodanno viennese; il programma infatti spazierà dall'Ouverture dell'operetta "Lo Zingaro Barone" a "Sul bel Danubio blu", dalla "Marcia Persiana", al "Walzer dell'Imperatore" per arrivare fino alla polka veloce.
«Con grande orgoglio presentiamo il Concerto di Capodanno, una tradizione che è stata iniziata da questa amministrazione comunale e che raccoglie ampi consensi dei cittadini», fa sapere l'assessore alla Cultura di Somma Lombardo, Gerardo Locurcio. «Un ringraziamento alla Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate, che contribuisce in maniera significativa a questo evento». La presenza della Bcc va nella direzione di rafforzare quel rapporto con il territorio sommese che è stato avviato alcuni anni fa. «È per noi l'occasione di fare a tutti gli auguri per un buon 2009», osserva il presidente della Bcc, Lidio Clementi. «Essere vicini al territorio il primo giorno dell'anno è un buon auspicio per mettersi al fianco di imprese e cittadini nei dodici mesi che seguiranno affinché il 2009 possa essere proficuo per tutti».
La festa sarà doppia. In occasione del Concerto di Capodanno infatti l'amministrazione comunale conferirà l'Agnesino d'Argento al cinquantenne Giampaolo Grossoni; un premio che arriva proprio all'inizio del 2009, anno in cui Somma Lombardo festeggerà il mezzo secolo di elevazione a città. Grossoni è un uomo che dedica molte ore della sua giornata a servizio di associazioni e della comunità tutta: è stato indicato dall'amministrazione comunale quale esempio per le nuove generazioni di chi si mette a disposizione per gli altri. Il riconoscimento sarà assegnato alla fine del concerto.

 CONCERTO DI CAPODANNO
Orchestra Microkosmos
Direttore: Fabio Gallazzi

Programma
Johann Strauss

Der Zigeunerbaron Lo zingaro barone (1885)
Ouverture zur Operette
Persischer-Marsch (Marcia persiana) op. 289
Kaiser Walzer op. 437
Tritsch-Tratsch Polka op. 214
An Der Schonen Blauen Donau op. 314

 rchestra Microkosmos - È l'espressione delle migliori forze musicali del territorio cresciute in questi anni nell'area formativa del Circolo Accademico Culturale, con l'intento di divulgare, con la propria attività lirica e sinfonica, la diffusione della cultura e della pratica musicale, mantenendo sempre, tra le sue finalità, la formazione tecnica ed artistica degli strumentisti, con il principale obiettivo dell'avvicinamento dei giovani alla musica sinfonica. Nata nel 2000 dal desiderio di musicisti con alle spalle una solida esperienza cameristica, di dedicarsi al repertorio destinato ad un organico più ampio, ha raggiunto un alto livello qualitativo e artistico, confermato da ampi consensi di pubblico e critica, che le consente di collaborare con artisti di chiara fama internazionale che hanno sempre espresso il desiderio di essere invitati nella stagione a venire.

Fabio Gallazzi, direttore - Nato a Busto Arsizio si è diplomato in pianoforte col massimo dei voti sotto la guida della professoressa Franca Castiglioni. Ha studiato composizione e perfezionamento pianistico con i maestri Luigi Zanardi e Bruno Canino, direzione d'orchestra presso l'associazione "Hans Swarowsky" con i maestri Herbert Handt e Maurizio Dones. Affianca l'attività concertistica a quella didattica. È presidente del "Circolo Accademico Culturale", associazione senza fini di lucro di Vanzaghello, dove organizza seminari, incontri di alto perfezionamento con maestri del calibro di Emanuele Segre, concerti e rassegne musicali, concentrando la sua attenzione sulla musica d'insieme e la propedeutica per i bambini. Dirige il coro "Gospel for Joy" di Castellanza e il coro gospel "Joyful Singers" di Vanzaghello. È tra i fondatori dell'Orchestra Microkosmos, della Kinder Orchestra e della Guitar Orchestra. Nell'attività concertistica ha collaborato con Ron, Katia Ricciarelli, Emanuele Segre, Bruno Canino, Luigi Zanardi, Marco Rizzi, Javier Girotto, Daniele di Bonaventura, Luca Maggiore, Davide Rocca, Maria Josè Lo Monaco, Luz del Alba Rubio, musicisti e cantanti lirici del Teatro alla Scala.

Giovedì 1 gennaio 2009
Cinema Teatro Italia
via Ugo Maspero 12
Somma Lombardo - Varese

Inizio alle 16.30
Ingresso libero

Ufficio stampa Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate: Eo Ipso
Info: Marco Parotti - cell. 3409665279 - mail: mparotti@eoipso.it

 

*********************************************************************************************************************************************************************

 

*********************************************************************************************************************************************************************

Ci scusiamo, per un problema tecnico

non abbiamo potuto inserire tutti i

comunicati relativi al 2008.

 


Per inserire il vostro testo o commento